Eco news

BMW
La i3 rimarrà in produzione almeno fino al 2024

BMW
La i3 rimarrà in produzione almeno fino al 2024
Chiudi

La BMW festeggia i sei anni di carriera della i3, l'elettrica nata da un ambizioso progetto che ha lanciato la Casa tedesca nell'era dell'elettrificazione. La vettura con cellula di fibra di carbonio è stata prodotta in oltre 165.000 esemplari, con vendite in costante crescita grazie anche alle politiche di incentivi di alcuni mercati. La BMW, che proprio in questo periodo ha raggiunto l'ambizioso traguardo del mezzo milione di veicoli elettrificati, ha confermato di voler evolvere ulteriormente il modello per proseguirne la produzione fino al 2024: non si conoscono i dettagli delle modifiche previste, ma già oggi l'autonomia è cresciuta considerevolmente rispetto alla versione iniziale grazie alle batterie di ultima generazione.

Quasi 300.000 km senza sostituire i freni. La raccolta dei dati sulle vetture attualmente circolanti ha confermato le qualità del progetto e l'affidabilità della vettura nelle sue varie versioni. La i3 è stata venduta sui principali mercati internazionali dimostrandosi adatta alle condizioni climatiche estreme e all'usura nel tempo: un cliente ha percorso circa 277.000 km senza mai sostituire il materiale d'attrito dei freni grazie all'azione di rallentamento del recupero d'energia in rilascio. A detta della Casa, non si sono mai registrati casi di batterie difettose, inoltre gli accumulatori non hanno perso le loro capacità nel tempo anche con percorrenze superiori ai 100.000 km. Sono molti anche i clienti che hanno superato la barriera dei 200.000 km con la prima serie del modello: il loro feedback è stato prezioso per analizzare le abitudini e le condizioni reali di utilizzo della i3, migliorando costantemente il prodotto fino alle varianti attuali.

COMMENTI