Eco news

Milano
Strisce blu, tornano le multe

Milano
Strisce blu, tornano le multe
Chiudi

Non solo Area B, come sembrava in un primo momento. L’autunno riserva amare sorprese per i proprietari di diesel Euro 4, “graziati” in qualche modo dal Covid-19 che aveva messo in secondo piano la lotta all’inquinamento e i blocchi del traffico, e ora invece nuovamente appiedati, ma più in generale a tutti gli automobilisti, dal momento che dal 15 ottobre tornerà in vigore anche la sosta a pagamento sulle strisce blu al di fuori della circonvallazione della filovia 90-91 e nelle zone periferiche, come quelle vicine alle fermate della metropolitana, agli ospedali (San Carlo, San Paolo, Istituto Tumori e Niguarda) a allo stadio di San Siro. Il Comune di Milano ha confermato la decisione di riattivare le telecamere dell’Area B dal prossimo giovedì, nonostante la posizione opposta della regione Lombardia (di concerto con Piemonte, Emilia Romagna e Veneto), che lo scorso agosto aveva preso atto che il lockdown durante l’emergenza Covid-19 ha portato a un sensibile calo delle emissioni. Mentre le regioni del Bacino padano posticipano la messa al bando delle vetture a gasolio meno recenti (la stretta che doveva scattare il 1° ottobre 2020, infatti, slitterà all’11 gennaio 2021, concedendo di fatto tre mesi in più di circolazione), Palazzo Marino riaccende 45 delle 187 telecamere spauracchio ai limiti cittadini di Milano (costate 13 milioni di euro) dopo 8 mesi di sospensione. Dal 15 giugno, a fine lockdown, era già ripreso il pagamento ai varchi dell’Area C (5 euro al giorno), mentre in considerazione del difficile momento post-Covid e delle difficoltà del trasporto pubblico, in questo periodo non era stata riattivata la sosta a pagamento sulle strisce blu al di fuori della circonvallazione.

I mezzi banditi. L’Area B, che corrisponde quasi all’intero territorio del comune, è off-limits per i veicoli benzina Euro 0 e diesel fino a Euro 4, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. "L'area B andrà gestita con flessibilità, visto che entriamo nella stagione termica invernale, che inizia il 15 ottobre, per cui l'inquinamento si alzerà e quindi può aver senso riattivarla” ha detto Giuseppe Sala in occasione della festa della polizia locale. Viste le incertezze sulle prossime misure ed eventuali decreti legati all’andamento della pandemia, il sindaco lascia qualche margine sull'effettiva chiusura della Ztl più estesa. Da alcuni giorni, in ogni caso, i varchi di accesso all'Area B con scritta elettronica variabile avvisano i pendolari della riattivazione delle telecamere e del ritorno alla sosta a pagamento anche fuori dalla circonvallazione.

COMMENTI