Eventi

Jeep
Al Superbowl lo spot con Bruce Springsteen - VIDEO

Jeep
Al Superbowl lo spot con Bruce Springsteen - VIDEO
Chiudi

La Jeep ha scelto Bruce Springsteen come testimonial dello spot trasmesso durante il Superbowl 2021. L'evento sportivo, uno dei più seguiti a livello globale, costituisce un palcoscenico d'eccezione per le Case, che ogni anno lavorano per stupire e catturare l'attenzione di milioni di spettatori con video particolari. Nonostante il netto calo dell'impegno economico del settore automobilistico a causa della crisi causata dall'emergenza sanitaria, il neonato gruppo Stellantis ha comunque sfruttato la cornice dell'evento per lanciare la propria campagna, denominata "The Middle".

Un monologo esclusivo. Bruce Springsteen non aveva mai recitato in uno spot televisivo e la sua presenza non è legata, come si potrebbe pensare, a una canzone, sebbene abbia comunque curato la colonna sonora del filmato. Nel video, lungo circa due minuti, il cantautore statunitense si lancia invece in un lungo monologo finalizzato a trasmettere concetti come la condivisione e i valori patriottici americani, senza proporre un vero richiamo al mondo Jeep, che rimane sullo sfondo celebrando gli 80 anni del marchio. Lo spot vede Springsteen alla guida di una vecchia CJ-5 nelle campagne del Kansas, dove una piccola chiesa segna il centro esatto degli Stati Uniti: il messaggio lanciato dall'artista, in tal senso, suona quasi come una preghiera per il futuro dell'intero Paese.

Dal passato al futuro. Oltre al video "The Middle", la Casa ha rilasciato un secondo filmato intitolato "The Road Ahead", che nella stessa ambientazione innevata ripercorre la storia dei modelli Jeep dagli albori fino ai giorni nostri, gettando uno sguardo al futuro. Dalla prima Willys, infatti, si arriva alla nuova Grand Cherokee L e alla Wrangler 4xe, con un ruolo speciale riservato alla concept Grand Wagoneer, della quale spicca il frontale con le luci a Led accese e le tradizionali sette feritoie. Il video dà anche grande risalto agli interni della vettura, giocando con la grafica dei quattro display e con le future dotazioni dedicate alla guida automatizzata.

COMMENTI

  • Beh! The Boss è un dichiarato "anti trumpiano" e lo spot sembra un velato inno alla fine della politica del "più forte ha sempre ragione" ed un ritorno ai valori dell'unità nazionale. L'immagine Jeep da ciò ne trarrà giovamento??? Ai posteri..... Molto bello e senza riserve invece il filmato direttamente della casa, insieme a quello delle versioni degli 80 anni che gira qui in Europa, anch'esso molto bello, mi sembra dunque che si stiano affidando alle giuste agenzie pubblicitarie......
  • CJ-5 la vera Renegade, 5.0 V8.. un'icona
     Leggi le risposte