Industria e Finanza

Mitsubishi
Il presidente Masuko si dimette per motivi di salute

Mitsubishi
Il presidente Masuko si dimette per motivi di salute
Chiudi

Non si arrestano le turbolenze ai massimi vertici dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi e ora tocca alla Casa dei tre diamanti annunciare l'ennesimo avvicendamento manageriale: il presidente Osamu Masuko ha infatti rassegnato le dimissioni per motivi di salute e il suo incarico è stato affidato, ad interim, all'amministratore delegato Takao Kato.

Chi è Masuko. L'ormai ex presidente della Mitsubishi non è un personaggio qualsiasi per l'azienda nipponica: assunto nel 2004, è stato nominato presidente nel 2007. Ricoprendo tale ruolo, Masuko ha orchestrato l'avvio dell'alleanza con la Nissan e, soprattutto, il passaggio del controllo alla Casa di Yokohama, intervenuta nel 2016 per evitare il tracollo finanziario della sua connazionale dopo lo scandalo della falsificazione dei dati sui consumi. Il dirigente 71enne non lascerà del tutto la Mitsubishi: manterrà, infatti, un incarico di consulente speciale.

COMMENTI