Industria e Finanza

Ferrari
Torna in campo l'ipotesi Suv

Ferrari
Torna in campo l'ipotesi Suv
Chiudi

Non abbiamo mai dato peso, nel corso degli ultimi dieci anni, alle decine di fughe di notizie, indiscrezioni o semplici supposizioni che si sono succedute sul conto di una possibile sport utility della Ferrari. Per la prima volta, però, l'ipotesi, impronunciabile per molti, sembra avere un qualche fondamento: a riportarla in auge è Bloomberg, che cita fonti vicine ai piani di Sergio Marchionne, il cui obiettivo sarebbe quello di raddoppiare i profitti entro il 2022.

La necessità dell'ibrido. L'ultimo piano quinquennale messo a punto dal presidente (che in due recentissime occasioni, prima a marzo e poi a maggio, aveva smentito l'ipotesi Suv), punterebbe inoltre - secondo le indiscrezioni rese pubbliche oggi - a volumi superiori alle diecimila unità l'anno: una virata strategica rispetto alla visione attuale, che metterebbe la Ferrari nella necessità di rispettare limiti di emissioni più stringenti. E che determinerebbe così un secondo, conseguente, cambio di passo, consistente nella vasta (ma già ampiamente annunciata) ibridizzazione della gamma, a partire dal 2019.

Raddoppio dei profitti in cinque anni. Il piano, che dovrebbe essere presentato all'inizio del 2018, contempla, stando alle fonti, un raddoppio dei risultati operativi previsti per l'anno in corso, che la Ferrari punta a chiudere con un Ebitda rettificato di un miliardo di euro (valore superiore del 14% rispetto all'esercizio precedente). Non sono previsti, per il momento, commenti né annunci ufficiali per domani, quando il marchio presenterà l'ultima trimestrale di cassa.

Un possibile identikit. Entrando nello specifico, il presunto "utility vehicle" su cui la Ferrari avrebbe aperto il confronto interno sarebbe - secondo la testata americana - un modello con abitacolo a quattro posti, più spazioso della GTC4Lusso, e capace di attrarre soprattutto nuovi clienti cinesi. Contribuendo, secondo le stime, con un apporto di duemila unità l'anno ai volumi della Casa.

Verso quota 15 mila. La crossover, che potrebbe anche puntare su una carrozzeria con sole tre porte, non vedrebbe comunque la luce prima del 2021. E, nel caso in cui dovesse prendere corpo, sarebbe posizionata sul mercato non già come un'alternativa alle sempre più numerose Suv di prestigio (come la Lamborghini Urus), ma come prima esponente di una nuova nicchia di mercato. Incognite a parte, sono concordi sul suo potenziale gli analisti di Mediobanca, Ubs e Sanford Bernstein: con lo "utility vehicle" in pancia, la Ferrari potrà raggiungere un volume di 15 mila unità l'anno.

COMMENTI

  • http://www.repubblica.it/economia/2017/08/02/news/sprint_dell_utile_per_ferrari_30_neol_secondo_trimestre-172169557/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P17-S1.6-T1 quest'altro articolo mi sembra un pò confusionario....
  • ma c'è qualcuno che lo capisce?.....io proprio no..... http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/radiocor/prima-pagina/dettaglio/nRC_02082017_1629_528173000.html
     Leggi risposte
  • che poi siamo sicuri che il Drake non avrebbe fatto un suv? nei 50 diceva che i cavalli devonostare davanti al carro non dietro. poi però nei 70 sono arrivate le berlinette motore centrale-posteriore. La verità è che Enzo Ferrari era un grandissimo visionario e forse forse avrebbe fatto un suv megasportivo anche prima del cayenne
     Leggi risposte
  • e di splorevole c'è solo il comprtamento di Marchionne "La ferrari non farà mai un SUV". Il marchio Ferrari ha una forza tale che digerisce anche queste figuracce (deleterie per l'immagine) senza tanti problemi. Però, non si può andare abvanti così all'infinito: va ancora bene perchè tutti ci ricordiamo del Drake e di Montezemolo. Marchionne deve andare via sin che non ha ancora rovinato una immagine granitica: perchè a forza di picconate, di fa fuori anche il granito. Non ho detto che non deve occupersene: deve stare lontano e metterci un uomo di sua fiducia al vertice, che gestica la comunicaizone e l'immagine
     Leggi risposte
  • per cui: meglio una bel "SUV" (vettura rialzata) di una orrenda FF.
  • la FF era "brutta" per la Ferrari stessa: l'hanno sostituita molto rapidamente con un modello evoluzione e le hanno pure montato un motore 8 cilindri (è la prima Ferrari ad avere due motorizzazioni con numero cilindri diversi, ossia motori completamente diversi) proprio per cercare di venderla.
  • une bella macchina è una bella macchina: alta bassa cabrio coupè 2 porte 3 porte 4 porte 5 porte e così via. Il discorso vale per per qualunque marchio ci sia sopra, dalla Ferrari alla Dacia. Che sia alta non impedisce che sia sportiva e migliore delle altre auto alte, ossia delle concorrenti. Questo sia per Ferrari che per Lamborghini, che sono certo faranno due eccezionali vetture alte (non chiamatele suv, per favore...), con la Lamborghini in uscita il 5 dicembre prossimo. Per la macchina alta della Ferrari occorrerà aspettare due o tre anni (almeno) Il discorso vale, al contrario, anche per le brutte macchine: la FF è una brutta (ma veramente brutta) macchina nonostante il marchio Ferrari.
     Leggi risposte
  • Tutto dipenderà da come lo faranno. Siamo sopravvissuti a una Ferrari shooting brake senza traumi (e pure integrale), se la prossima evoluzione di una Ferrari 4 posti (dopo 456, 612, FF) sarà su tipologia SUV sportivo (ma davvero sportivo, tipo Urus) credo che gli appassionati sopravviveranno. E i fatturati gongoleranno per anni. Del resto si sta assistendo a una desertificazione della storia dell'automobile e marchi che hanno sempre costruito sportive si sono dovute adeguare al mercato producendo SUV. Prima è stata la Porsche con la Cayenne, recentemente la Maserati col Levante. Come non citare poi la Bentley? E adesso tocca alle cosiddette intoccabili: Rolls Royce, Lamborghini e... Ferrari. E anche se a me questo fa accapponare la pelle, prepariamoci a vedere un raddoppio degli utili. Che permetteranno - si spera - di rimanere al vertice con le sportive!
     Leggi risposte
  • Le aziende esistono per fare soldi e non per fare i prodotti più belli del mondo. Talvolta le cose vanno di pari passo ma non sempre perché ognuno ha i suoi gusti. Detto ciò, finora Ferrari era tarata a stare sotto le 10000 auto non per incapacità a produrne di più, ma per rimanere un brand di nicchia, ad alto valore aggiunto ed enormemente desiderato dal pubblico. Questo approccio è stato vincente, in quanto hanno margini notevoli e grandi guadagni; evidentemente c'è qualcuno che pensa di poter fare di più spostando l'asticella, e non pensa che aumentare le quantità porti a una riduzione di "valore" del brand. Vede pertanto solo i vantaggi di vendere un po' di più. Io non posso giudicare perché non ho elementi, ma l'idea di un marchio che produce pochi veicoli e che quando ne passa uno tutti si girano a me piaceva enormemente.
  • dato che sono talmente alfista che mi hanno diagnosticato il biscione solitario, non amo affatto le ferrari, quindi sono libero di fare due considerazioni. con la prima mi ripeto: visto che la maserati ha invaso il campo dell'alfa, non resta che ferrari per coprire certi segmenti di mercato. perché la levante sarebbe stata un'ottima alfa e-suv, mentre maserati avrebbe potuto proporre suv sportivi. la seconda è che, se oggi i suv rappresentano l'automobile, una interpretazione in stile ferrari del tema non può mancare
     Leggi risposte
  • So che è una rivista concorrente, ma trovo che questo sia un articolo (di opinione) molto lucido. E poi Jack Baruth scrive davvero bene... http://www.roadandtrack.com/car-culture/a10339861/why-building-an-suv-would-kill-ferraris-image/
     Leggi risposte
  • Tra 30 anni gli sceicchi avranno nei loro garage una schiera di suv di bugatti, rolls, ferrari, lamborghini, aston martin e audi, invece delle corrispettive supercar. Perchè l'importante è il brand, non fare una curva a 1.20g
  • Se ho capito bene, il SUV che si attribuirebbe alla Ferrari non sarebbe un gippone sportivo, tipo Porsche e Lamborghini, ma una "crossover", quindi una sportiva che si può usare anche per altre cose, tipo trasportare persone e bagaglio. Magari per clienti sportivi diversi dai golfisti, come portare una bici Ferrari piegata dentro (anche se non lo fai, l'importante è mostrare che lo puoi fare). Oppure qualche supermanager che la vuole usare come ufficio (anche se lo trovo un controsenso comprarsi una Ferrari per farla guidare ad altri). Può essere che si rivolgano verso qualche capriccio da straricco che a me al momento sfugge (ho una Tipo, ma non quella con il V8 o V12). Le ruote alte-alte stanno lasciando il passo a ruote alte-ma-non-troppo.
  • io insomma tifo per Piero Ferrari, l'erede. Lasciagli il posto, Maglione: levati dai piedi, almeno formalmente. Facci contenti: ce vuoi, che quando festeggiamo una vittoria della Ferrari ci venga in mente la tua faccia? Mi spiace, sarai anche bravo (guai a chi dice di no), ma se sei intelligente come sembri, fai posto a qualcuno di adatto al ruolo: tu veramente sei impresentabile, come immagine della Ferrari. Almeno per noi che siamo cresciuti con ben altre figure alla guida di quella gloriosa azienda: facci 'nu piacere, eddai
     Leggi risposte
  • tutto ciò si sapeva da tempo: stanno mungendo tutto quel che possono dalla Ferrari. E direi che fanno anche bene. E fanno anche bene a fare una vettura rialzata come la Urus : Quello che non è invece compatibile con l'immagine della Ferrari è Mister maglione e tutte le boiata che spara: il mondo Ferrari non è compatibile con tutti i suoi (apparenti) cambi di direzione smentite e contro smentite. Alla lunga, il giocattolo poi si rompe: il giocattolo sono i clienti, quelli che credono nel marchio e nei suoi valori e sono disposti a spendere tanto per essere in quel mondo che il Drake ha costruito. Drake che aveva un'altra classe rispetto al Maglione: c'è troppa diffrenza tra i due, è una cosa insopportabile.
     Leggi risposte
  • Cosa si dà ai perdabal (presunti insider e non) per chiacchierare a vuoto durante la canicola estiva? Fuffa (e vale non pochi commenti a quanto vedo...).
     Leggi risposte
  • *dispiacerebbe
  • Non mi dispiacebbe l'idea di un suv Ferrari
  • NOOOOO
  • Ah ah ah
  • L'idea di un SUV Ferrari lo ammetto mi lascia molto perplesso ma la cosa che mi inquieta e non poco è la chiara volontà di Maglionne di aumentare i volumi produttivi fino a 10/15 mila auto all'anno. La Ferrari degli ultimi vent'anni sotto la guida di Montezemolo ha basato la sua fulgida fortuna su due pilastri:1) Nuovi modelli meno spartani e più rifiniti dei precedenti, con più accessori e guidabili quasi tutti i giorni senza rinunciare alle prestazioni estreme che ci si aspetta da una Ferrari 2) Esclusività assoluta del marchio che vuol dire produrre sempre meno auto di quante il mercato ne richiede, vuoi una Ferrari? Anche se hai i soldi cash non basta , ti metti in lista di attesa e aspetti a meno che tu non sia un cliente "affezionato" e allora puoi godere di certi privilegi. L'equilibrio tra i due punti che ho citato è stato sino ad oggi quasi magico . Io non farei scelte azzardate.
     Leggi risposte
  • qui tra poco finisce che aveva ragione il buon vecchio Cavaliere....una bella Ferrari Tipo sedan, con i cerchi col tjet gpl by ferrari (basamento in alluminio però), telaio monoscocca in carbonchio fatta in turchia, ma attenzione assemblata a .... Grugliasco. D'altronde fanno le Pinarello a Taiwan...
     Leggi risposte
  • Sicuramente lo spazio per una crossover come solo Ferrari saprebbe fare ci sarebbe eccome e questa tipologia di auto sarebbe anche un approccio più sportivo e consono al marchio per produrre una vettura "da famiglia" piuttosto che una berlina. Se accadrà mi divertirò un sacco a leggere i commenti dei puristi, cosa non si dovranno inventare per evidenziare i distinguo.............
     Leggi risposte
  • In genere la produzione di SUV la tollero perché molto spesso hanno aiutato gloriosi marchi a fare utili e aiutare il sostentamento delle sportive vere: mi riferisco a Porsche e Maserati. Li tollero già di meno per marchi come Lamborghini e Bentley (soprattutto in virtù del risultato di Bentley). Non lo tollero per Ferrari ed è abbastanza chiaro il perché: un SUV alla Ferrari serve solo ad aumentare gli utili, non a sanare le casse. Il marchio non ne ha bisogno per sopravvivere, che già va bene così e vende alla grande ma sarebbe solo una mera operazione di cassa. D'altra parte sapendo che Marchionne sarebbe restato in Ferrari si sarebbe potuto prevedere il tutto abbastanza facilmente. Voglio sperare che se proprio devono farlo si prendano tutti i tempi necessari per produrre qualcosa veramente al top e da ferrarista spero ci vogliano almeno altri 20 o 30 anni :)
  • no grazie
  • L'unico cassone marchiato Ferrari che potrei digerire potrebbe essere simile alla Klasse G Mercedes: quindi un "Suv" estremo, inarrestabile in fuoristrada e super potente (800/1000 cv).
     Leggi risposte
  • questi vogliono produrre 30000 auto all'anno, altro che 10000: già stanno per presentare la Dino V6 (con il motore della Giulia...)m ora il SUV
     Leggi risposte
  • HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA. detto da uno che è appassionato e tifoso Ferrari. Va, bene, conta la macchina, il marchio Ferrari si vende lo stesso, ma non bisognerebbe mica poi farsi rider troppo dietro, mister Marchionne: almeno per decenza. Torni a Torino, nelle sale della Finanza, dove è bravissimo: della Ferrari, per cortesia, non ne parli, mai. E metta un uomo di sua fiducia al comando della Ferrari, sul tipo di quello che fece Montezemolo con Domenicali. Lei, alla Ferrari, ci stona: per come si veste, per quel che dice, per come lo dice, per il modo in cui agisce. C'è un modo più elegante e coerente per fare le stesse cose (giuste, per carità) che fa lei. Il mio è un semplice parere di appassionato: però non sono l'unico a pensarla così.
     Leggi risposte
  • un buon cavallo è quel che ci vuole per andare fuori strada
  • Durante una recente dichiarazione (un paio di mesi fa) il canadese parlò di obiettivo 10.000 unità/anno attraverso dei "modelli speciali", .... se già allora era difficile immaginare che potessero aumentare la produzione di 3.000 esemplari rispetto ai 7.000 attuali solo basandosi sulla produzione di "one off", ....... Qui ora si parla addirittura di 15.000 unità/anno, allora per quei numeri li, andare incontro alle tendenze attuali del mercato appare come inevitabile, ...... se il derby di Milano si gioca a mezzogiorno per permettere ai cinesi di vederlo giusto all'ora di cena, allora anche il cavallino deve trasformarsi un pò dragone.....
  • dipende. Una urus la trovo già veramente al limite, su base q7. Io credo si possa fare una ferrari crossover bella ipersportiva e in spirito cavallino. Ma devono usare una piattaforma dedicata o al massimo condivisa all'interno di maranello. IMHO
     Leggi risposte
  • Anche su ferrari il canadese ha fatto molte "virate" ultimamente e non solo per quanto riguarda il crossover, cmq qui investono senza stop...bene così. "penso" che cmq il crossover sarà qualcosa di più sportivo ed esclusivo della q7 ricarozzata....
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21998/poster_77756232-8754-4575-a2de-d1a2d1b57b1c.jpg Giro di pista - Ferrari 488 Pista: ecco il tempo a Vairano http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-in-pista/video/giro-pista-ferrari-488-mp4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21830/poster_001.jpg Ferrari 488 Pista: a lezione da Paolo Massai http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/ferrari-488-pista-a-lezione-da-paolo-massai Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21687/thumb 488 pista - rosso fuoco.jpg Ferrari 488 Pista, la prova completa http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/ferrari-488-pista-la-prova-completa Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21677/poster_004.jpg Teaser - Ferrari 488 Pista: le prime immagini della nostra prova http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-ferrari-488-pista-le-prime-immagini-della-nostra-prova Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21385/ferrari f8.jpg La Ferrari F8 Tributo a Ginevra 2019 http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/ferrari-f8-tributo-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20972/poster_005.jpg Ferrari Monza SP1: ce la racconta Flavio Manzoni, capo dello stile Ferrari http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/intervista-flavio-manzoni-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20900/03_ferrari_monza_sp1.jpg Le Ferrari Monza SP1 e SP2 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/le-ferrari-monza-sp1-e-sp2 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20299/poster_004.jpg Ferrari 488 Pista, l'abbiamo provata in anteprima! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/ferrari-488-pista-l-abbiamo-provata-in-anteprima- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20177/vlcsnap-2018-03-07-09h16m56s97112.png Flavio Manzoni ci racconta la Ferrari 488 Pista http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/flavio-manzoni-ci-racconta-la-ferrari-488-pista Eventi

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.