Mercato

Mercato europeo
La Peugeot 2008 sale in cattedra: è l'auto più venduta a ottobre

Mercato europeo
La Peugeot 2008 sale in cattedra: è l'auto più venduta a ottobre
Chiudi

Il mese di ottobre si è rivelato particolarmente difficile per il mercato automobilistico europeo e ancor di più per alcuni singoli modelli. La classifica delle vetture più popolari, elaborata dalla società di analisi Jato Dynamics, infatti, riserva alcune sorprese: la vetta della top-ten è stata conquistata dalla Peugeot 2008, mentre la regina finora incontrastata, la Volkswagen Golf, ha non solo perso la leadership per la seconda volta da inizio secolo ma non compare neanche tra le prime dieci auto più vendute.

La top ten. In particolare, la Suv compatta del Leone ha conquistato il primo posto della classifica per la prima volta dal suo lancio nel 2013, con 18.836 esemplari immatricolati (+9% su ottobre 2020 e +33% sull’analogo mese del 2019). Al secondo posto si piazza la Renault Clio, con 14.296, e al terzo la Peugeot 208, con 13.888. Seguono, nell’ordine, la Dacia Sandero (13.691), la Fiat 500 (13.004), la Fiat Panda (12.623), la Ford Focus (1.578), la Hyundai Tucson (12.089), la Volkswagen T-Roc (11.948) e la Citroën C3 (11.505). Nel complesso, la classifica è quasi monopolizzata da gruppo Stellantis, con ben cinque modelli, mentre la Renault ne conta due e la Volkswagen, la Ford e la Hyundai solo uno a testa.

vendite-mercato-auto-Europa-ottobre-2021

Stellantis sorpassa Wolfsburg. D’altro canto, la composizione della top-ten è anche un riflesso dell’andamento generale del mercato e di un sorpasso storico: la Jato, infatti, ricorda come la nuova realtà frutto della fusione tra la Fiat Chrysler e la PSA sia riuscita a conquistare per la prima volta la leadership generale del mercato europeo raggiungendo una quota del 21% a ottobre e superando il costruttore di Wolfsburg, fermo, con tutti i suoi marchi, al 20,7% (decisamente staccato il gruppo Renault, con il 10,2%, e la Ford, con il 4,6%). Il mese scorso, il gruppo Volkswagen ha subito un calo dei volumi del 42%, che la Jato attribuisce alle particolari conseguenze della crisi dei semiconduttori sui segmenti delle vetture compatte e di medie dimensioni, storici punti di forza dei marchi di proprietà del costruttore di Wolfsburg.

Cali generalizzati. In ogni caso, c’è ben poco da festeggiare per le Case automobilistiche: le immatricolazioni sono scese a ottobre del 30% circa a causa della scarsa disponibilità di prodotto presso le concessionarie e quasi tutti i modelli della top 10 mostrano cali a doppia cifra. Le uniche eccezioni, oltre alla Peugeot 2008, sono la Fiat 500, con un +2% su ottobre 2020 (+5% sul 2019), e la Hyundai Tucson, con un +59% (+7%) legato all’arrivo della nuova generazione. Al di fuori della top 10, Jato segnala "ottimi risultati" anche per le Volkswagen T-Cross (+10%), BMW X3 (+74%); Kia Sportage e Ceed (+23% e +26%), Mitsubishi Space Star (+45%), Ford Ecosport (+36%), Porsche Macan (+38%), BMW Serie 4 (+31%), Volkswagen Arteon (+103%), Porsche Taycan (+41%), Lexus UX (+28%) e Tesla Model 3 (+236%).

vendite-mercato-auto-Europa-ottobre-2021-per-alimentazione

Le elettriche. La compatta californiana, però, non compare nella classifica delle prime dieci elettriche nonostante la crescita a tripla cifra. La top 10 delle auto a batteria vede al primo posto la Renault Zoe (6.438), seguita dalle Volkswagen ID.3 (5.539), Dacia Spring (5.277), Skoda Enyaq (5.166), Volkswagen ID.4 (4.847), Fiat 500 (4.344), Kia Niro (4.237), Peugeot 208 (4.117), Hyundai Ioniq 5 (3.286) e Smart fortwo (3.235). "Le Case automobilistiche sono costrette a dare la priorità ai loro segmenti più venduti, il che significa che i pochi semiconduttori disponibili vengono utilizzati esclusivamente per produrre Suv ed Ev", spiega l’analista Felipe Munoz.

Sempre più Suv. Le elettriche, insieme alle ibride, hanno raggiunto il nuovo record mensile del 22,9% di penetrazione di mercato (il diesel è sceso al di sotto del 19%), mentre i veicoli a ruote alte sono passati dal 40,7% di ottobre 2020 al nuovo massimo storico del 46,8%. Il segmento vede il predominio dei gruppi Volkswagen, Stellantis e Hyundai-Kia, con il solo costruttore coreano a registrare dati in crescita (+23%) insieme alla Toyota (+3%).

COMMENTI

  • Le vendite della Vw Golf sono un po' ''sottotono'' da diversi mesi a dire il vero .., poi per carità la gente in Europa mica deve (vuole) comprare il made in Germany... :)
  • il grafico mostra altresì chiaramente che la quota benzina rimane invariata nel 2020-2021, al 55%, e che le elettriche prendono il posto del diesel. Non sono certo i commercianti e gli agenti di commercio ma solo le persone che sono state invogliate a comprare diesel da pubblicità truffaldine e che ora sono additati e perseguitati da inquinatori.
  • la crisi dei semiconduttori colpisce solo VAG? Perché peugeot e renault non li usano? hanno le centraline a valvole? Oh, per non dire che la golf è passata di moda… quanti giri di parole!
     Leggi le risposte
  • Le ultime Peugeot, secondo me, hanno un carisma sia dentro che fuori, e si distinguono da altre, che sembrano tutte uguali. Sull’ affidabilità sono rimasto un po’ deluso dalla mia 206+.
     Leggi le risposte
  • Faccio osservare che la proliferazione di modelli fa sì che, con valori assoluti relativamente modesti, si possa raggiungere la vetta della classifica in Europa: se moltiplicassimo per 12 il valore di ottobre giungeremmo a 226.000 esemplari/anno, valore che qualche anno fa avrebbe consentito a malapena l'ingresso nella top ten
     Leggi le risposte
  • Bella macchina, ma inguardabili quei "graffi" luminosi sui paraurti... Dove sta' il buongusto in Casa Peugeot? Sono orpelli orribili, possibile che non se ne rendano conto?
     Leggi le risposte