Nuovi Modelli

Mini Cooper SE
L'elettrica in pista al Nürburgring

Mini Cooper SE
L'elettrica in pista al Nürburgring
Chiudi

La Mini ha svolto un test piuttosto inusuale al Nürburgring, cercando per una volta l'efficienza e non la prestazione. Giocando sul soprannome del circuito (Green Hell) e sulla modalità di guida più efficiente della nuova Cooper SE (Green Mode) ha voluto dimostrare la bontà dei sistemi di controllo della vettura in un giro all'insegna della massima efficienza.

Con la Mini elettrica al Ring. La Mini Cooper SE è stata portata sui 21 km del circuito tedesco con l'obiettivo dichiarato di non usare mai l'impianto frenante. Un compito difficile considerando l'incredibile varietà di curve e di punti ciechi della pista, a meno di non viaggiare davvero a velocità molto ridotta: pur non dichiarando il tempo sul giro, la Casa ha dimostrato la validità delle proprie scelte tecniche. 

Debutta il recupero d'energia regolabile in frenata. La Mini a batterie è la prima auto del gruppo BMW a offrire la regolazione dell'intensità del recupero d'energia in frenata. Nella modalità di guida Green questo settaggio viene portato alla sua massima efficacia, rendendo possibile la guida con il solo pedale dell'acceleratore. In rilascio, infatti, la vettura utilizza il motore elettrico come generatore, offrendo fino a 0,19 g di decelerazione, contro gli 0,11g della modalità standard.

COMMENTI

  • Andando sufficientemente piano, e con un uso sapiente del cambio, probabilmente -magari con un po' di patema- ci riesci anche con una classica vettura con motore a combustione...
  • Qualcosa di nuovo? Non capisco. Anche la Prius in frenata recupera energia con uno dei due MG (MotoGeneratore) che ha all'interno del cambio e lo fa fin dalla prima versione del 1997. Se poi si mette il cambio in "B" l'effetto frenata ed il recupero aumenta. Ma lo fa anche la Yaris Ibrida. Non parliamo poi della LEAF , delle Tesla di tutte quelle che hanno una "VERA elettrificazione". Le Ibride "vere" Hyundai/Kia fanno uguale. Tutte "in rilascio acceleratore "rallentano rigenerando" e tutte molto probabilmente ,andando piano, possono fare il giro al Nurburgring senza frenare. Hanno inventato l'acqua calda ma come sempre a Marketing i tedeschi Nr 1.
     Leggi le risposte
  • Il Nurburgring è scelto da parecchi costruttori "elettrici". Completare un giro, senza elaborare, ovviamente non è difficile, la leggerezza del corpo vettura favorisce inoltre contenuti consumi energetici.