Nuovi Modelli

Lancia
Tre nuovi modelli in cinque anni

Lancia
Tre nuovi modelli in cinque anni
Chiudi

Il gruppo Stellantis avrebbe intenzione di spingere il marchio Lancia puntando su design, elettrificazione, espansione internazionale e, soprattutto, su un allargamento della gamma. A tal proposito, secondo indiscrezioni raccolte dall’edizione europea di Automotive News, dovrebbero essere tre i nuovi modelli da lanciare nei prossimi cinque anni.

L’incarico a Ploue. All’inizio dell'anno, l’amministratore delegato Carlos Tavares avrebbe affidato al responsabile del design, Jean-Pierre Ploué, l’incarico di progettare rapidamente una nuova gamma composta fondamentalmente da un'utilitaria, una crossover compatta e una berlina. Sui nuovi modelli, che dovranno evidentemente ricalcare le caratteristiche di agilità, leggerezza e compattezza evidenziate pochi giorni fa dall’amministratore delegato del marchio torinese, Luca Napolitano, e dallo stesso Ploue, i lavori sarebbero già iniziati. Lo dimostra il fatto che il dirigente francese starebbe compiendo frequenti visite all’ex centro stile di Torino. Del resto a Ploué è stato da pochi giorni affidato l’incarico di occuparsi di persona dello stile Lancia. 

Il crono-programma. Automotive News fornisce anche una tempistica dei lanci dei tre nuovi modelli: l'utilitaria dovrebbe sostituire la Ypsilon e arrivare sul mercato verso metà del 2024 nelle varianti elettrica e benzina. La Suv dovrebbe debuttare nel primo trimestre del 2026 nella sola versione a batteria. Sia per l’utilitaria che per la crossover ci sarebbe già dalla metà di maggio il via libera formale al programma di sviluppo, mentre per la berlina sarebbero ancora in corso alcune valutazioni, a partire dalle stime sui volumi necessari per rendere il progetto economicamente sostenibile. In caso di approvazione, il terzo modello della nuova gamma dovrebbe essere lanciato sul mercato entro la fine del 2027. In ogni caso, continua la rivista, i due modelli già approvati saranno sviluppati sulla base delle nuove piattaforme Stla anticipate da Tavares a metà aprile: la seconda generazione della eCmp (in arrivo alla fine del 2022) per l’erede della Ypsilon e la Stla Medium, evoluzione della e-Vmp della PSA, per la crossover. Quanto alle sedi di produzione, non ci sarebbero per ora decisioni definitive. Stando a fonti sindacali citate da Automotive News, l’utilitaria sarà probabilmente assemblata a Tychy, in Polonia, dove le catene di montaggio sfornano già la Ypsilon, mentre per la Suv si parla di Melfi: infatti, potrebbe essere uno dei quattro modelli che il gruppo Stellantis ha in programma di produrre nell’impianto lucano a partire dal 2024. 

COMMENTI

  • Tre modelli in cinque anni, non dovrebbe essere un'impresa impossibile, anzi. Bene partire dalla piccola, che dovrebbe fare più facilmente grandi numeri visto che, almeno in Italia, la vecchia continua ad essere venduta anche se solo grazie essenzialmente al posizionamento Low-Cost. Tra l'altro, attualmente tra le piccole glamour - trendsetter degli altri marchi è un momento di stanca e di ripensamenti, quindi potrebbe essere il momento giusto per ritornare sul mercato con un prodotto giusto, al passo con i tempi. Le ultime Smart non hanno di certo fatto innamorare i loro clienti come le prime versioni, specie la MK1, e adesso che sono proposte nella sola versione elettrica e autonomia da scooter, ancor meno. Mercedes d'altro canto se con le prime due serie di Classe A poteva essere intesa come l'alternativa più costosa (moltopiù costosa) e pratica (molto più pratica) delle prime Y, negli ultimi anni e versioni si è trasformata in una normale media, alla quale sarebbe bello un giorno poterla confrontare con una nuova "Delta". Anche per il marchio Mini non sembra essere un buon periodo. Riproposta nei primi anni del 2000 come l'alternativa stilosa e in questo caso anche appagante alla guida con la sua tenuta da go kart alla piccole vendute dai marchi generici, vive oggi di numeri risibili rispetto al passato. Versioni "senza senso" come la quattroporte, e un aspetto "in sovrappeso" lontano anni luce dalla vettura non solo del 59' ma anche a quella del 2001 (R50 - R52) stanno dando i loro nefasti risultati. Poi certo, non bisognerà fermarsi. Il crono programma appare sensato. Non credo che commetteranno nuovamente l'errore fatto in passato di spacciare per Lancia un qualcosa che non lo è. Bisogna vedere solo se a queste parole, seguiranno i fatti e non si ci arenerà nuovamente, ad ogni minimo problema.
  • Il ricordo dovrebbe andare alla Thema, alla Flavia cabrio ed alla Grand Voyager di 10-15 anni fa, cioè alle Chrysler col marchio Lancia. Qualcuno dubita del fatto che, al massimo, se non si rimangeranno tutti i buoni propositi, ci ritroveremo un'insulsa Mokka con lo scudo Lancia (che si venderà a stento solo in Italia ) ? Vale la pena che i siti del settore rilancino pseudonotizie promozionali del genere ?
     Leggi le risposte
  • Avrei messo nel piano anche una Cabrio o una coupe, tipo la fulvia presentata nel 2003 e rimasta purtroppo allo stadio di prototipo. Sono auto di nicchia e da bassi volumi ma servirebbe a ridare lustro a un marchio come Lancia. Per il resto speriamo che questo piano vada in porto, e non rimanga sulla carta, le premesse ci sono.
  • Quanti ricordi!!!! Oramai le Lancia sono solo quelle da collezionismo. Pensare diversamente sarebbe solo ipocrisia...e questo vale per molti altri marchi 🤩🤩🤩
  • finalmente speriamo di rivedere le auto di lusso che hanno fatto la storia del marchio. Magari un rientro in pista con la formulaE
  • Spero che venga ripreso il nome "Delta", sarebbe ottimo per il crossover medio, magari con qualche declinazione sportiva
  • Nel 2032, sempre nel piano di rilancio che nessuno ha mai letto perché non esiste, è previsto il lancio della la Lancia Vega 2, con motore a propellente solido, per andare su Plutone, passando dalla Luna.
     Leggi le risposte
  • Vedremo se poi saranno acquistate da quelli "ah il panno Lancia.." o farà la fine della Giulia che"una vera Alfa deve avere trazione posteriore.."Chi vivrà vedrà.
  • Tutto quel tempo per progettare le calandre per tre autovetture, che verrano prese da quelle del gruppo e marchiate Lancia....
  • Mi auguro che non sia un altro libro dei sogni. Altri 3/4 anni per vedere una prima auto nuova significa che l'attuale Ypsilon sarà bisnonna senza nipoti e pronipoti. Mah...Anche ai tempi della fusione tra Fiat e Chrysler promesse infinite, tutti pronti a scrivere fiumi di stupidaggini, a partire dalla certezza che Lancia sarebbe diventata primo competitor dei brands tedeschi. E sappiamo com'è finita.
     Leggi le risposte
  • Appena presa una Ypsilon Hybrid; con i contributi statali, non c'è nessuno modello ibrido (vabbè.....o presunto tale), Panda esclusa, che venga via a quel prezzo, con i vantaggi su fisco e circolazione... Ovviamente non si può che sperare nella ripresa di questo storico marchio, magari puntando sui tipici stilemi e su contenuti adeguati... Saluti
  • Sempre così celeri a sfornare nuovi modelli,datevi una calmata!!!
  • Già solo l'annuncio di tre nuovi modelli Lancia nei prossimi 5 anni è una rivoluzione copernicana rispetto alla gestione Marchionne che relativamente a questo marchio non aveva la faccia nemmeno di raccontare le solite favolette. Speriamo che il management francese non deluda le aspettative.
     Leggi le risposte
  • Aspetta e spera che si fa sera.....
  • ovvia… dite "brand" per dire marchio... per sentirvi più fighi milanesi... e poi chiamate le auto compatte "utilitarie"... ormai di utilitarie non ne vedo più in giro, anche la più compatta delle compatte ha clima, cambio automatico ecc... infatti per i produttori sono un dilemma, costano quasi quanto una media (a farle) e ci si guadagna molto meno. Aggiornamento (ops, update) della terminologia urge...
     Leggi le risposte
  • un programma ipotizzato sui prossimi 4-6 anni non vuol dire veramente nulla. le auto ormai si fanno in meno di 2
     Leggi le risposte
  • I francesi sembrano fare sul serio anche se il programma è molto dilatato e potrebbe, perciò, subire variazioni. Quello che mi rassicura è Il track di Tavares: fino ad ora i piani presentati sono stati piani veri e non vuote slide
  • come sarebbe "EX centro stile di Torino"? L'hanno per caso chiuso? non mi risulta.
     Leggi le risposte
  • Il terzo modello della nuova gamma dovrebbe essere lanciato sul mercato entro la fine del 2027...????
  • Bene che cominciano a stilare un programma competo. A Melfi suv solo elettrico ci vorranno 5 anni però.