Nuovi Modelli

Lotus Emira
La GT4 è pronta per le gare

Lotus Emira
La GT4 è pronta per le gare
Chiudi

La Lotus Emira è già pronta a passare dalla strada alla pista. La nuova sportiva della Casa di Hethel, descritta anche come l'ultima endotermica pura nella storia del marchio, è stata evoluta nella versione da competizione GT4, che sostituirà l'attuale Evora GT4. La vettura, che al momento è ancora allo stadio di prototipo, è frutto della collaborazione con RML Group - che ha dato vita alla Short Wheelbase - e debutterà in pista già entro la fine del 2021. Inizialmente la produzione sarà limitata e raggiungerà il pieno regime solo nel 2023. Il prezzo, invece, non è stato ancora ufficializzato.

Si è messa a dieta. Per il momento conosciamo solo una parte dei dai tecnici della Emira GT4. Tra questi figura il peso, che grazie all'eliminazione degli elementi necessari per la circolazione stradale è stato ridotto fino a toccare i 1.260 kg a secco (contro i 1.405 kg del modello di serie). Allo stesso tempo la vettura è stata dotata di tutti i dispositivi di sicurezza imposti dalla Fia per la categoria GT4, incluso un serbatoio da 96 litri. I cerchi da 18" con pneumatici slick Pirelli sono specifici, così come l'impianto frenante Alcon, l'assetto con ammortizzatori firmati Öhlins e il pacchetto aerodinamico.

Rimane fedele al V6. Per quanto riguarda il powertrain, invece, la Lotus ha deciso di utilizzare lo stesso V6 3.5 volumetrico da 400 CV di derivazione Toyota della versione stradale, abbinato per l'occasione a un cambio sequenziale xTrac a sei marce con paddle al volante. Non è stata quindi presa in considerazione un'evoluzione in chiave racing del quattro cilindri 2.0 turbo da 360 CV di derivazione AMG, che verrà proposto come motorizzazione entry-level sulla Emira di serie e sarà disponibile nel corso del 2022.

COMMENTI