Nuovi Modelli

Porsche Sonderwunsch
La 911 GT3 di Paolo Barilla replica la 956 di Le Mans '85

Porsche Sonderwunsch
La 911 GT3 di Paolo Barilla replica la 956 di Le Mans '85
Chiudi

La Porsche inaugura il programma di personalizzazione Sonderwusch con un esemplare unico della 992 GT3 realizzato per Paolo Barilla. Per i suoi 60 anni, l'ex pilota italiano si è infatti regalato una biposto creata per rendere omaggio alla Porsche 956 privata con cui vinse l'edizione 1985 della 24 Ore di Le Mans. Il reparto Exclusive Manufaktur ha avviato il nuovo servizio dedicato ai clienti che vogliono realizzare allestimenti unici, che esulano dalle opzioni normalmente disponibili a catalogo. È infatti possibile collaborare in prima persona con gli esperti della Casa per decidere finiture, design e accessori della propria vettura attraverso differenti programmi: Factory Commissioning, per vetture nuove, Factory Re-Commissioning e Factory One-Off per vetture usate di qualunque periodo.

2021-porsche-911-gt3-le-mans-1985-04

Tre anni di lavoro per una GT3 in esemplare unico. Nel caso di Barilla, il progetto ha richiesto tre anni e è partito quando la GT3 non era ancora stata presentata. L'ex pilota ha visitato più volte la fabbrica per seguire l'evoluzione dei lavori e, per questo, ha addirittura ottenuto un badge d'ingresso personalizzato. Al culmine delle operazioni, Barilla è stato persino coinvolto nell'assemblaggio della vettura, per fissare in prima persona il cambio al motore. La sfida era quella di ricreare, per la 911 serie 992, la livrea NewMan in giallo, bianco e nero con il numero 7 su cofani e fiancate della 956 del 1985. Il colore giallo, in particolare, è denominato Summer Yellow e fa parte della gamma Color of Choice Plus: la combinazione di tinte è stata supervisionata direttamente Grant Larson, direttore del reparto Special Project, che ha ridisegnato tutte grafiche adattandole alle forme curve della 992. La livrea non è realizzata con pellicole, ma verniciata in tre momenti distinti. La vettura è stata dotata anche della sezione centrale del paraurti centrale verniciata (offerta di serie solo sulla Touring) e di cerchi di lega con colori differenziati sugli assi. Lo spoiler posteriore è dotato di sid plates inediti e maggiorati, disegnati solo per questa vettura per richiamare il taglio di quelli della Gruppo C.

Il pomello del cambio e le finiture dedicate. Entrando nella vettura, colpisce subito il battitacco personalizzato con il logo Le Mans 1985 e la sagoma della 956, ripresi poi per i ricami sugli appoggiatesta. Il colore dominante degli interni è il nero, mentre il pomello del cambio è stato disegnato appositamente per riprendere lo stile di quello di magnesio della 956: è stato realizzato con alluminio, ricavato dal pieno e rifinito a mano.

COMMENTI

  • Ottima scelta... Grande passione, come quando ha restaurato la Ferrari 312B ex Regazzoni ( c'è anche un docufilm "Ferrari 312B", consiglio di vederlo...), con la collaborazione di Forghieri (noblesse oblige...)
  • Adesso di corsa tutti a mangiare spaghetti e fusilli per farlo rientrare dell'ingente spesa sostenuta...... (-_-)