Nuovi Modelli

Toyota bZ4X
La Suv elettrica è pronta per il Vecchio continente

Toyota bZ4X
La Suv elettrica è pronta per il Vecchio continente
Chiudi

La Toyota completa la propria offerta sui principali mercati internazionali con una Suv elettrica dal design unico. In occasione del Kenshiki Forum viene infatti presentata anche in Europa la bZ4X, la prima full electric del marchio giapponese che sarà disponibile nel corso del 2022 con formule di noleggio all-inclusive dedicate che comprenderanno anche l'accesso alle reti di ricarica.

La gamma elettrica Beyond Zero inizia da qui. Per la sua prima elettrica, la Toyota ha dato vita al programma Beyond Zero (bz), caratterizzato non solo da tecnologie specifiche, ma anche da un design totalmente slegato dai canoni tradizionali degli altri modelli. Le linee sono tese e anticonformiste all'esterno, mentre l'interno punta tutto sulla digitalizzazione con soluzioni inedite per il marchio: lo schermo della strumentazione è spostato verso l'alto, il volante integra gran parte dei comandi secondari e la console centrale è occupata quasi interamente dallo schermo da 12" dell'infotainment e dal selettore della trasmissione automatica.

450 km di autonomia e un milione di chilometri di garanzia. La Toyota ha sviluppato una piattaforma specifica per i modelli a batteria denominata eTnga, che prevede uno o due motori e gli accumulatori da 71,4 kWh al centro. Per la bZ4X sono previste due varianti al lancio: quella a trazione anteriore da 204 CV e 265 Nm e quella integrale da 217,5 CV e 336 Nm. Per il momento i dati di omologazione definitivi non sono ancora noti, ma l'obiettivo è quello di raggiungere i 450 km di autonomia, grazie anche ai pannelli solari opzionali sul tetto che da soli potrebbero portare fino a 1.800 km di percorrenza extra nell'arco di un anno. La ricarica a 150 kW consente di recuperare l'80% dell'autonomia in circa 30 minuti, inoltre è prevista l'introduzione in un secondo tempo del caricabatterie di bordo da 11 kW. Forte dell'esperienza pionieristica sulle ibride, la Toyota è pronta a offrire una garanzia di dieci anni o addirittura un milione di chilometri sulle batterie, con un'efficienza minima garantita del 70%. Le batterie sono per la prima volta raffreddate a liquido e riscaldate per poter lavorare sempre nel range ottimale di temperatura.

2021-Toyota-bZ4x-04

Lo sterzo elettronico arriverà in un secondo tempo. Per la guida in fuoristrada, la Toyota (e la Subaru per la gemella Solterra) ha sviluppato la modalità XMode del powertrain, attivabile da un pulsante sulla plancia. È possibile quindi impostare i parametri di gestione della vettura per poter gestire alle basse velocità il funzionamento dei motori e dei controlli di trazione e stabilità. Sarà invece introdotto in un secondo tempo uno degli accessori già annunciato sulla Concept: lo Steer-by-Wire con One Motion Grip. Questo sistema elimina il collegamento meccanico tra volante e asse anteriori per poter regolare con maggiore precisione gli input del guidatore senza ottenere vibrazioni anomale sul comando. Questa soluzione permette anche di variare a piacimento il feedback e il rapporto dello sterzo (fino a soli 150 gradi totali in manovra) e di gestire con maggiore efficacia le funzionalità di guida assistita. 

T-Mate per la guida assistita. Gli Adas rivestono un ruolo importante anche sulla bZ4X. Viene infatti resa disponibile la terza generazione del pacchetto Toyota Safety Sense, che prende il nome di T-Mate e sfrutta i dati provenienti dai radar dalle telecamere e dagli altri sensori di bordo. La vettura è infatti dotata del Pre-Collision System, dell'Intersection Turn Assistance, dell'Emergency Steering Assist, del Front Cross Traffic Alert, del Safe Exit Assist e del nuovo Advanced Park con Panoramic View Monitor.

COMMENTI