Nuovi Modelli

Toyota Yaris GRMN
La "bomba" giap è ancora più cattiva

Toyota Yaris GRMN
La "bomba" giap è ancora più cattiva
Chiudi

Se la GR Yaris, con i suoi 261 cavalli abbinati a un peso piuma e un listino sotto i 40 mila euro, è un entusiasmante concentrato di sportività alla portata di molti, questa sua emanazione più estrema sarà, invece, un frutto proibito ai più. Prevista in soli 500 esemplari, riservati al mercato giapponese, la nuova GRMN Yaris, svelata in anteprima al Tokyo Auto Salon, rappresenta un’evoluzione in chiave corsaiola della piccola bomba di Toyota: per di più realizza su espressa richiesta di Morizo, pseudonimo Akio Toyoda quando indossa la tuta racing.   

Firmata Gazoo Racing. L’iniziativa va oltre la classica serie limitata e punta a fornire ai clienti un mezzo facilmente adattabile per essere impiegato nel motorsport, grazie a un programma di sviluppo che ha fatto tesoro delle esperienze maturate nelle competizioni con la GR Yaris. Dalle informazioni diffuse non sono previste ulteriori iniezioni di cavalli, né modifiche al motore da 1.6 litri: piuttosto, la Casa ha puntato sulla riduzione delle masse, togliendo un’altra ventina di chili al peso della GR Yaris, la quale ferma l’ago della bilancia a 1.285 kg. Sulla GRMN i sedili anteriori, griffati Recaro, sono di foggia sportiva e quelli posteriori, all'occorrenza, si possono rimuovere. Piccoli ritocchi anche alle quote, per favorire l’aerodinamica: qui la piccola sportiva guadagna 10 mm in larghezza e ne perde altrettanti in altezza, offrendo un baricentro più basso. Il telaio della GRMN è stato ulteriormente irrigidito, rispetto a quello della GR, per rendere la vettura più reattiva. A tale scopo, anche il cambio è stato rivisto nella rapportatura.

Anche l'occhio vuole la sua parte. Il carattere più estremo della vettura si traduce anche nel look, incattivito da inserti in fibra di carbonio (su tetto e cofano) e da elementi aerodinamici: spoiler posteriore (anch'esso in fibra di carbonio), splitter e minigonne. Una serie di dotazioni ad hoc completano il quadro: dai cerchi da 18'' firmati BBS (specifici della GRMN), passando per l'impianto frenante maggiorato. Sono previsti, poi, appositi programmi di evoluzione e di personalizzazione del mezzo, entrambi da effettuare nelle officine Gazoo. Il primo è finalizzato all’impiego della Yaris nelle competizioni, e prevede l’aggiunta di parti speciali, aggiornamenti del software, interventi al motore e logiche di controllo. Tra gli optional anche il "Rally Package", per guidare sullo sterrato. Nel lotto delle 500 unità disponibili, 50 avranno invece il Circuit Package, caratterizzato da una tinta opaca color acciaio. Ai clienti che prenoteranno questa sportiva online, gli esemplari disponibili verranno assegnati ad estrazione. Le consegne inizieranno in estate.

2022-toyota-yaris-grmn-03

Due concept d’accompagnamento. La GRMN Yaris non è la sola primizia di Toyota alla kermesse di Tokyo. La divisione sportiva Gazoo Racing presenta anche le concept GR GT3 e la bZ4X GR Sport: quest’ultimo è un prototipo basato sulla crossover elettrica recentemente introdotta, caratterizzato da pneumatici più larghi, sedili sportivi e pannelli matte black sulla carrozzeria. Al Salone viene mostrata anche una linea (GR Parts Project) dedicata ai ricambi fuori produzione: fedeli repliche, realizzate ex novo, degli originali. In esibizione c'è una selezione di parti sostituitive per modelli iconici come le Supra A70 e A80, la 2000GT e della Land Cruiser J40. Tutte verranno messe sul mercato nel corso dell’anno.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Toyota Yaris GRMN - La "bomba" giap è ancora più cattiva

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it