Primo contatto

Honda Civic
La voce (divertente) della razionalità

Honda Civic
La voce (divertente) della razionalità
Chiudi

Una storia di grande, grandissimo successo quella della Civic, che nel 2022 compie 50 anni e che dopo oltre 27 milioni di esemplari venduti si rinnova da cima a fondo per tornare al successo anche sul mercato europeo. Linee pulite e filanti e un abitacolo molto più moderno e tecnologico sono gli assi nella manica per piacere ai guidatori del Vecchio Continente. Lo stesso vale per il propulsore dentro il cofano: niente più diesel e benzina tradizionali (commercializzati in altre parti del mondo) ma un unico sistema full hybrid della famiglia e:HEV. Si tratta della stessa tecnologia che abbiamo imparato a conoscere sulle ultime Honda Jazz e HR-V, con il motore termico che nella maggior parte delle situazioni di guida funge da generatore di corrente per il motore elettrico (abbinato a una piccola batteria da 1,05 kWh) e che solo in occasioni particolari e dove è più efficiente - per esempio nella marcia costante in autostrada - viene collegato direttamente alle ruote attraverso una trasmissione a rapporto fisso, simile indicativamente a una quinta marcia.

Ibrido sì, ma performante. Un sistema che come abbiamo visto su altri modelli è molto efficiente in termini di consumi, ma che per regalare alla Civic prestazioni più brillanti cresce sensibilmente di potenza: al posto del quattro cilindri 1.5, infatti, troviamo un 2.0 da 143 CV e 186 Nm di coppia e un’unità elettrica più prestante da 184 CV e 315 Nm. La potenza massima del sistema è pari a quella del motore elettrico e dona alla Civic tanto brio con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,8 secondi e una velocità massima di 180 km/h. Una prontezza che si nota fin da subito dietro il volante: con il motore elettrico a svolgere la maggior parte del lavoro, la vivacità della vettura alla pressione dell’acceleratore è simile a quella di una vera e propria auto a batterie. Particolare attenzione è stata posta anche al lato sonoro del sistema: sebbene il motore termico spesso non sia direttamente collegato alle ruote, in accelerazione vengono simulate le cambiate di una trasmissione tradizionale.

Si guida con piacere. A queste prime sensazioni positive si aggiungono poi quelle relative all’assetto e allo sterzo. C’è un buon bilanciamento tra agilità e assorbimento dei fondi irregolari e sebbene dal volante non arrivino molte informazioni, il comando è sempre preciso. Potente la frenata, anche se la risposta al pedale, come su tante altre ibride, non è molto lineare a causa della combinazione del sistema di recupero dell'energia con le vere e proprie pinzate dell’impianto. Frenata rigenerativa che è regolabile su quattro livelli attraverso le palette dietro al volante, ma che non risulta mai troppo aggressiva e rallenta dolcemente la vettura.

2022 Honda Civic e:HEV

Fuori è cambiata molto. Che la nuova Honda Civic sia stata concepita con un occhio di riguardo ai gusti europei lo si nota già a partire dal design degli esterni: le forme della carrozzeria sono meno elaborate, ma più slanciate e lineari con il frontale basso e la linea discendente del tetto a donare un pizzico di sportività in più. I fari sono a Led e sebbene a un primo sguardo la nuova Civic possa sembrare una tradizionale berlina, l’accesso al bagagliaio avviene attraverso un ampio portellone. La capacità è rimasta quella della serie precedente (410 litri a divano in uso) e il vano ha una forma sufficientemente regolare; peccato soltanto per uno scalino di alcuni centimetri in prossimità dello schienale.

Fa un salto in avanti. Rispetto alla generazione precedente, è aumentata la lunghezza: ora si attesta a 4 metri e 55 cm, 3 cm più di prima, mentre il passo è cresciuto di 3,5 cm (2 metri e 73 cm in totale). Centimetri in più che si notano specialmente una volta seduti dietro: lo spazio per le gambe è abbondante, un po’ meno, invece, quello per la testa. I passeggeri dal metro e ottanta in su, infatti, sfiorano il soffitto. Comodo e ricco di estese regolazioni (elettriche o manuali a seconda dell’allestimento) il sedile del guidatore; trovare una comoda posizione di guida è facile, ma a risaltare sopra ogni altra caratteristica della nuova Civic è il cambio di passo del design degli interni: la plancia, ora, è a sviluppo orizzontale e integra dettagli curati come la grande bocchetta della climatizzazione a nido d’ape. Al centro svetta il display del sistema multimediale da 9”, posizionato a sbalzo: è facile da raggiungere e sufficientemente reattivo, ma non brilla per definizione. Il cruscotto, anch’esso digitale, ha grafiche chiare e offre alcune possibilità di personalizzazione delle schermate. Migliorate le finiture e la precisione degli assemblaggi: i rivestimenti hanno un aspetto solido e sono generalmente piacevoli al tatto, sebbene molte delle plastiche utilizzate all’interno siano rigide.

2022 Honda Civic e:HEV

Prezzi e allestimenti. La nuova Honda Civic arriverà nelle concessionarie a ottobre con prezzi a partire da 34.200 euro. L’allestimento d’accesso Elegance prevede già una buona dotazione di serie che comprende, tra gli altri, i più importanti assistenti alla guida come il cruise control adattivo e numerosi confort come l’accesso senza chiave, il clima automatico bizona, la chiusura elettrica degli specchietti retrovisori, gli abbaglianti automatici e la videocamera di retromarcia. A 35.300 euro, la Sport si distingue principalmente per alcune caratterizzazioni estetiche che arricchiscono il look della vettura: tra queste si segnalano i cerchi di lega da 18”, i rivestimenti dei sedili specifici di ecopelle e tessuto, gli specchietti neri e la pedaliera sportiva. Al vertice della gamma, l’allestimento Advance: con un prezzo di 38.700 euro, completa la dotazione di bordo della media giapponese con alcuni accessori come i sedili anteriori regolabili elettricamente, i rivestimenti di pelle, l’impianto audio Bose con 12 altoparlanti e il tetto panoramico.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Honda Civic - La voce (divertente) della razionalità

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it