Sport

ACI Rally Italia Talent
A Monza con due inviati speciali

ACI Rally Italia Talent
A Monza con due inviati speciali
Chiudi

Giunto nel 2021 all’ottava tornata, ACI Rally Italia Talent è un progetto giustamente divenuto popolarissimo nel mondo del motorsport: l’idea di Renzo Magnani di ispirarsi ai format televisivi così popolari ai giorni nostri per avvicinare gli appassionati alle corse e in particolare ai rally continua ad affascinare il pubblico, che affolla le tappe della kermesse (quest’anno le iscrizioni sono state 10 mila!) per sottoporre al giudizio dei professionisti le proprie qualità di guida e sperare di aggiudicarsi la partecipazione gratuita a un rally valido per i campionati o i trofei titolati ACI Sport. Varie sono le categorie (Under 18, Under 35, Over 35, Femminile, Licenziati e Non Licenziati, oltre a una graduatoria speciale per la categoria Under 23); da poco RIT ne ha aggiunte due che testimoniano un lodevole desiderio di allargare ulteriormente il bacino d’utenza dell’iniziativa: si tratta delle classifiche riservate ai disabili e agli Under 16, che possono giocarsi le chance di diventare piloti e navigatori ufficiali mettendosi alla guida di due Suzuki Swift Sport Hybrid (la Casa di Hamamatsu è da tempo il partner ufficiale di RIT, a cui fornisce otto vetture) equipaggiate dalla HandyTech con doppi comandi (le caratteristiche tecniche non cambiano: potenza di 129 CV, coppia di 235 Nm e massa di 1.020 kg). Abbiamo dunque arruolato due inviati specialissimi con il compito di rappresentare Quattroruote in questa selezione.  

2021-Aci-Rally-Italia-Talent-Monza-02

Nella categoria riservata ai diversamente abili abbiamo chiesto l’aiuto di Michele Fenu (solo omonimo di un decano del giornalismo automobilistico italiano), che si è messo alla guida di una delle due Swift con sgargiante livrea rossa con grafiche bianconere: “Il mio rapporto con Quattroruote fino a qualche giorno fa è sempre stato da lettore e amante della rivista. Dopo aver scritto alla direzione per raccontare la mia storia, cercando di avvicinarmi a quel mondo delle auto che mi ha sempre appassionato, sono stato contattato dalla redazione per partecipare all’evento monzese di Rally Italia Talent e testare una delle Swift allestita da Handytech con comandi per persone diversamente abili, nel mio caso agenesia del braccio destro. Arrivato all’autodromo, ho indossato la mia protesi di carbonio e sono salito in auto per testare sia la macchina sia le mie capacità di pilota. E devo dire di essermi trovato subito a mio agio, perché la trasformazione si adatta perfettamente a una piccola agile e sportiva come la giapponese. Dal punto di vista tecnico, gli specialisti della Handytech hanno provveduto a montare nuovi comandi capaci di svolgere le stesse funzioni di quelli tradizionali a pedale. Hanno dunque installato sul volante un acceleratore a cerchietto, mentre per azionare il freno è stata adottata una leva verticale, vicino a quella del cambio. Quest’ultimo è gestito da una centralina elettronica che comanda l’inserimento automatico delle marce; in ogni caso, il pilota può sempre selezionare i rapporti in modo sequenziale tramite le palette al volante. Oltre a Suzuki e Handytech hanno contribuito il gruppo Hap e l’imprenditore Massimiliano Gambel, che hanno allestito un simulatore con doppi comandi, dando così l’opportunità di familiarizzare con i gesti e sviluppare tutti gli automatismi necessari prima ancora di salire in auto”.

2021-Aci-Rally-Italia-Talent-Monza-04

Il progetto ACI Talent +14 nasce invece con il chiaro intento, da un lato, di stimolare la passione per i motori nei giovani e, dall’altro, formare gli automobilisti di domani, permettendo loro di muovere i primi passi in un contesto sicuro e accanto a campioni di caratura internazionale. A indossare i colori di Quattroruote è stata Gioia, 15 anni appena compiuti e nessuna esperienza di guida. Guidata da Gianantonio Basso, pilota di assoluto livello nell’Italiano Rally, la nostra inviata ha percorso i primi giri del tortuoso percorso con inevitabile tensione, per poi sciogliersi e inanellare tempi affatto disprezzabili. La parte più difficile è stata farla scendere. 

Per concludere la stagione 2021 di Rally Italia Talent manca soltanto una data, quella del 28 e 29 agosto sulla Pista Salentina di Ugento, in provincia di Lecce. 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

ACI Rally Italia Talent - A Monza con due inviati speciali

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it