Sport

Dakar 2022
Doppietta Audi nella Tappa 10: Peterhansel al top

Dakar 2022
Doppietta Audi nella Tappa 10: Peterhansel al top
Chiudi

Stephane Peterhansel e Carlos Sainz hanno conquistato la seconda doppietta del team Audi Sport alla Dakar, dominando la decima tappa che portato la carovana da Wadi Ad Dawasir fino ad Bisha, con una prova speciale di 375 chilometri. Alle spalle delle due Audi RS Q e-tron troviamo la Hunter di Orlando Terranova. Sébastien Loeb non è andato oltre il quinto posto, recuperando poco più di un minuto ad Al-Attiyah.

Peterhansel guarda al futuro. Per Mister Dakar, la vittoria di oggi è l'ottantaduesima di tappa, la prima al volante dell'Audi RS Q e-tron. Peterhansel ha commentato la gara dicendo: "Questa è stata una delle nostre prime speciali pulite, senza problemi con ammortizzatori, forature o errori di navigazione. Stiamo facendo buoni progressi e guidare questa macchina è sempre più divertente. Abbiamo raggiunto una prima pietra miliare con Carlos, che è diventato il primo a vincere una tappa con un'auto elettrica, e ora ogni pilota del team può vantare di aver vinto almeno una tappa quest'anno ed è fantastico. Questo fa bene al morale. Dobbiamo vincere nel 2023: il fallimento non è un'opzione".

Al-Attiyah ipoteca la vittoria. Mancano due tappe alla fine di questa edizione, solamente 510 chilometri di prove cronometrate. Al-Attiyah oggi ha perso solo un minuto dal suo diretto rivale e - salvo clamorosi colpi di scena - il qatariota può gestire un buon vantaggio in questo sprint finale. Il pilota della Toyota ha commentato la tappa odierna dicendo: "Oggi non abbiamo perso troppo tempo, abbiamo concesso a Seb solamente un minuto. Domani partiremo in una buona posizione. La tappa è andata bene, perché Mathieu è stato perfetto e oggi non abbiamo avuto alcuna foratura. Non voglio correre rischi in questa fase, ma voglio comunque tenere un ritmo sostenuto. Non è ancora finita, mancano ancora due giorni alla fine: fin dal primo giorno abbiamo pensato alla vittoria finale, non siamo qui solo per vincere delle tappe. L'anno scorso ne avevamo vinte sette e siamo arrivati secondi, questa volta ne abbiamo vinte solo due e siamo in testa".

Loeb non si avvicina. Non è una bandiera bianca quella di Loeb, ma il francese del Bahrain Raid Extreme sa bene che solo Al-Attiyah può perdere questa Dakar. Oggi, Sébastien sembrava avere il ritmo per poter accorciare molto le distanze, ma un errore gli è costato caro e - alla fine - ha chiuso con un solo minuto di vantaggio sulla Toyota.

COMMENTI