Sport

Formula 1
Con il GP d'Italia Monza celebra i suoi 100 anni

Formula 1
Con il GP d'Italia Monza celebra i suoi 100 anni
Chiudi

Questo fine settimana si celebrano i 100 anni dell’Autodromo di Monza con una grande festa per il motorsport, in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Sold-out i biglietti per assistere a questo sedicesimo appuntamento del Mondiale: ciò significa che vedremo in pista circa 350 mila persone nell’arco del fine settimana, un record assoluto per il circuito brianzolo.

Tanti ospiti. Nel pre-gara di domenica, il Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani, accompagnerà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sulla griglia di partenza del GP d'Italia per ascoltare l'inno di Mameli che sarà eseguito dall'inconfondibile voce di Andrea Bocelli. E, subito dopo, tutti con il naso all'insù per seguire il sorvolo delle Frecce Tricolori e dell'Airbus A350 Enzo Ferrari di ITA Airways. "Monza è il contributo all'evoluzione tecnologica e il futuro dell'automobilismo, mentre l'auto affronta una trasformazione epocale", ha detto Angelo Sticchi Damiani nella conferenza stampa di presentazione dell'evento, facendo riferimento al ruolo cruciale che ha avuto questo impianto sia nello sport che nello sviluppo di soluzioni tecnologiche legate all'automotive. Giusto per citarne alcune, il guard-rail, l'asfalto drenante e perfino il Telepass sono stati messi a punto nel corso degli anni sul tracciato brianzolo. Nell'anno in cui l'Autodromo di Monza celebra i suoi cento anni di storia, ci sono altre due ricorrenze importanti: i 150 anni della Pirelli e i 75 anni della Scuderia Ferrari. Il team del Cavallino Rampante si presenta in pista con una speciale livrea sulla F1-75, impreziosita da inserti "Giallo Modena", un richiamo alle origini del mito.

Le scelte della Pirelli. Parlando del fine settimana di gara a Monza, Mario Isola - responsabile F.1 della Pirelli - ha detto: "È un evento importante per noi, festeggiamo 150 anni di storia con il Gran Premio di casa, nello stesso anno in cui Monza celebra il suo primo secolo. Non vediamo l’ora di partecipare a questa grande festa per il motorsport e siamo orgogliosi che le monoposto più sofisticate ed efficienti della storia della Formula 1 montino pneumatici Pirelli. L’Autodromo di Monza è noto per le velocità elevate con alcune curve in particolare dove è importante che la vettura abbia un equilibrio perfetto. I pneumatici di quest’anno dovrebbero subire un minore surriscaldamento al posteriore in un circuito in cui le monoposto corrono con un basso carico aerodinamico, sfruttando l’effetto scia di chi è davanti. A differenza dell’anno scorso, inoltre, non ci sarà il formato Sprint e i team arriveranno al Gran Premio con un po’ meno informazioni rispetto all’ultima volta e l’approccio strategico sarà un po’ diverso". Le squadre andranno in pista potendo scegliere di utilizzare le tre mescole centrali della gamma 2022: la C2 sarà la White Hard, la C3 la Yellow Medium e la C4 sarà la Red Soft.

Torna Giovinazzi. A Monza rivedremo anche un pilota italiano impegnato in pista, almeno per quel che riguarda la prima sessione di prove libere. Antonio Giovinazzi - pilota di riserva della Scuderia Ferrari - sarà al volante della Haas VF22 a Monza e lo sarà poi ad Austin, per il prossimo GP USA. Per il pilota di Martina Franca sarà l'occasione di fare i primi chilometri in pista con una vettura di nuova generazione e verificare così le sensazioni e l'esperienza fatta al volante del simulatore. Non mancherà il supporto dei tifosi italiani che – per la prima volta dopo la pandemia – tornano in massa ad occupare le tribune dell’Autodromo per dar vita a una grande marea rossa.

Verstappen ancora favorito. Sul fronte sportivo, però, frenano gli entusiasmi dei tifosi di Maranello alla luce di quanto successo nelle ultime gare. Dopo la pausa estiva e con l’introduzione della nuova normativa TD39, la Ferrari F1-75 sembra aver completamente perso il piglio vincente che – al netto degli errori umani – aveva dimostrato di aver avuto nella prima parte della stagione. In Belgio e in Olanda abbiamo assistito allo show di Verstappen che ha messo in bacheca altri due successi e l’olandese sembra seriamente intenzionato a fare il tris a Monza questo fine settimana. Nei garage della Ferrari non si parla più delle speranze per il titolo, perché sarebbe pura utopia pensare a una rimonta di Leclerc in condizioni ordinarie. Chiaramente, nessuno alzerà mai bandiera bianca davanti a una telecamera fin quando la matematica non darà la sua sentenza, ma se le cose continuassero di questo passo Max Verstappen potrebbe molto presto fregiarsi di essere due volte campione del mondo di F.1.

Come vedere il GP d'Italia in tv. Se non doveste essere tra le migliaia di appassionati che andranno a vedere la gara dal vivo all'Autodromo, l'alternativa è seguire l’azione direttamente in televisione. Trattandosi di un evento sportivo di interesse nazionale, il Gran Premio sarà trasmesso sia sui canali a pagamento che in chiaro per tutti sul digitale terrestre. Ecco il programma del weekend:

Venerdì 9 settembre

Prove Libere 1 - dalle 14 in diretta su Sky Sport F1

Prove Libere 2 - dalle 17 in diretta su Sky Sport F1

Sabato 10 settembre

Prove Libere 3 - dalle 13 in diretta su Sky Sport F1

Qualifiche - dalle 16 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Domenica 11 settembre

Gara, la partenza alle ore 15 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Formula 1 - Con il GP d'Italia Monza celebra i suoi 100 anni

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it