Tecnologia

Guida autonoma
Tavares: "Oltre il livello 3 non conviene"

Guida autonoma
Tavares: "Oltre il livello 3 non conviene"
Chiudi

"Oltre il livello 3, la guida autonoma non conviene". È una posizione netta e pragmatica quella di Carlos Tavares, ceo di PSA e leader in pectore del maxi-gruppo che nascerà dalla fusione con FCA. Il tema è uno dei più discussi nel settore, ovvero l'auto senza conducente. E Tavares non si tira indietro. In una recente intervista a Automotive News, il manager portoghese ha infatti toccato l’argomento illustrando chiaramente la sua visione: che potrebbe incanalare, di riflesso, le strategie della Fiat e degli altri marchi del gruppo italoamericano nel prossimo futuro.

Il problema dei costi. Tavares sorvola su alcune questioni generali (può un robot sostituirsi all’uomo dietro al volante?) o di sicurezza tout court, andando dritto al sodo: secondo il top manager, sviluppare un’auto di livello 3 nella scala Sae (in grado, cioè, di gestire la marcia semplice nel traffico e di prendere decisioni come effettuare un sorpasso, ma sempre sotto la supervisione umana) non genera profitto. I costi, infatti, salirebbero progressivamente in modo non proporzionale al valore: dunque, non c’è affare né per il cliente, né per il costruttore.

Concept 26

Ma si continua a studiare. Ciò però non impedisce al gruppo PSA di proseguire la ricerca nella guida autonoma anche oltre il livello 3. Questo perché, spiega sempre Tavares, in altri ambiti la mobilità automatizzata può funzionare: è il caso, per esempio, delle navette, mezzi condivisi da molti utenti e dunque in grado di assorbire i maggiori costi di sviluppo. Senza contare che gli shuttle autonomi - sottolinea ancora il numero uno di PSA - saranno comunque utilizzati "in ambienti semplificati, con corsie dedicate e una segnaletica chiara: ciò faciliterà anche la convalida del software, che avrà meno scenari da testare". Un aspetto, quello normativo, di non poca rilevanza: basta pensare che il chip che consentirebbe all'Audi A8 di offrire il livello 3 - già pronto per il mercato - non è ancora omologabile.  

Le mosse delle big, il parere di Wozniak. Di sicuro la guida autonoma impegna, e non poco, le Case da un punto di vista finanziario. La Ford ha appena aumentato gli investimenti previsti da qui al 2023, prendendosi l’impegno di lanciare entro il 2021 un servizio di robo-taxi o di consegna a Miami, Washington e Austin. La Volkswagen ha creato Autonomy, società con sedi a Wolfsburg e Monaco di Baviera che ha il compito di sviluppare un sistema di guida autonoma pronto per il mercato: a dirigerla è Alexander Hitzinger, ex Apple che ha lavorato al progetto Titan. E a proposito di Cupertino, di recente il tema dell’auto che guida da sola è tornato alla ribalta anche per le parole dell’ex socio di Steve Jobs, Steve Wozniak: "Sul livello 5 (il massimo della scala Sae, ovvero l'auto senza volante o pedali, ndr), mi sono arreso". In sostanza, uno dei padri dei personal computer moderni ritiene che una vera e propria automobile senza conducente non potrà far parte della nostra vita quotidiana, se non in un futuro estremamente lontano. Alla stretta realtà, ci riporta invece Tavares: l'auto privata non sarà "driverless" perché manca la tecnologia, ma semplicemente perché non conviene.

COMMENTI

  • Le dichiarazioni di FCA sembrano una survival strategy (non puntare sulla guida autonoma di livello 4, perché "non conviene") in realtà sono un requiem: in effetti non è l'autonomia completa a essere inadatta all'attuale modello di business dell'industria automobilistica, è l'attuale modello di business dell'industria automobilistica a essere inadatto al paradigma della mobilità autonoma. Sembra una sottigliezza ma non lo è, perché stabilisce un ordine fra le due priorità dettato da fattori economici soverchianti: basta leggere lo studio del team della Stanford University RethinkX chiamato "Rethink Transportation 2020 - 2030" per capire che l'auto di proprietà ha gli anni contati. La guida autonoma è sicuramente inadatta all'auto di proprietà, ma, sorpresa: non è mai stata progettata per essere un optional delle nostre vetture personali. Cerco di spiegarmi in modo ancora più diretto: con la rivoluzione della guida autonoma è la parte meccanico-propulsiva a essere l'optional di una vettura, la IA è la sua vera base costruttiva, il suo autentico valore aggiunto. Le auto diventano software, nodi di una rete, droni di uno swarm intelligente e organico che diventa un "prodotto" nel suo complesso, e un servizio per il singolo. Lo studio di Tony Seba et all conclude affermando che entro il 2030 già il 90% delle miglia percorse negli USA sarà effettuato su taxi autonomi con un costo chilometrico pari a 1/3 rispetto alle precedenti auto di proprietà. Questa prospettiva, agghiacciante per i player del settore, può scatenare varie reazioni, anche di rimozione, in attesa della disruption che inevitabilmente si verificherà.
  • sì già allineato alla "vision" tecnologica di FCA, cominciamo bene...
     Leggi risposte
  • Sono contento, l'auto completamente autonoma mi terrorizzava e mi rendeva molto scettico sulla reale possibilità di realizzarla. Quando riusciranno a creare un microchip che ragiona come un cervello umano, forse mai, allora ne riparleremo...
     Leggi risposte
  • @ Pietro Schiavio, purtroppo come al solito non è possibile rispondere direttamente ... ma torniamo alle poche vetture della Waymo/Google, sono 62’000 Chrysler Pacifica, 20’000 Jaguar I-Pace ed altre 60’000 vetture sono in back-order ... qualche giorno fa il governo californiano ha dato il permesso a Google per il loro servizio taxi autonomo a Los Angeles, sorpresa ... ricorda un po’ quando la Apple ha messo sul mercato l’I-Pod, l’industria della musica era concorda a dire che sarà un fallimento e la Apple ci ha fatto i miliardi, poi hanno presentato l’i-Phone e anche lì tutti d’accordo che sarà un fallimento e adesso abbiamo la Google che si è lanciata in questa avventura e l’industria dell’automotive è indietro di anni e si parla che in futuro che la Waymo vorrebbero costruire le proprie automobili. La giga-factory della Tesla in Cina è stata costruita in otto mesi e la Google dispone di ben altri mezzi finanziari ... ps. anche la Apple è interessata alla guida autonoma e loro stanno seduti su montagne di denaro ...
  • Tuitte le volte che sento parlare di guida autonoma penso a via Salaria (vivo a Roma), dove la sindaca Raggi, non riuscendo a tappare le buche, ha genialmente supplito con cartelli di limite di velocità a 30 km/h. Questo non appena si esce dal tratto più propriamentre urbano (via dei Prati Fiscali) e fino al Raccordo Anulare. Dopodiché, NESSUNO rispedtta quedl limite, e tutti vanno a 80 km/h minimo (si tratta di una strada a doppia carreggiata e doppia corsia). Cosa farebbe un chip livello 5? Si metterebbe ad andare a 30 (probabilmente venendo immediatamente tamponato), o nel software inserirebbero il "correttivo cinque stelle" (e cioè, "fregatene delle regole")?
  • Okay Tavares è stato preso alla sprovvista dalla notizia che FCA è coinvolta in un piccolo scandalo che andrà a costare miliardi ... ma ignorare che Waymo / Google possiede una flotta di vetture con guida autonoma, fa capire che forse è meglio dedicarsi all’uncinetto. L’azienda californiana ultimamente ha informato i propri autisti, che attualmente sono ancora a bordo dei taxi autonomi della Waymo, che prossimamente non avranno più bisogno dei loro servizi. Vuol dire che le vetture andranno in giro h24 sole solette ... il futuro per alcuni è domani, per altri è già oggi ...
     Leggi risposte
  • Tavares è fin troppo "futurista". La guida autonoma ottimale è la gestione delle code, oltre non serve.
     Leggi risposte
  • In Giappone si sperimentano da lungo tempo i treni automatizzati, con un livello ATO via via crescente. Ovvio, tra 10 anni un livello 4 costerà 5 mila euro, valore pari ad un accessorio costoso, come gli interni in pelle pregiata!
     Leggi risposte
  • @Vin: "Beh in realtà l'aereo non è ancora totalmente automatizzato," Si', giusto, per questo infatti ho parlato di livello 4. :-) Il treno puo' essere di livello 5, ma lo è attualmente solo e unicamente per le tratte dove non ci sono rischi di collisione con altri treni e dove l'accesso ai binari da parte delle persone è controllato (tipo le metro di Brescia e Torino o la metro automatica da Cascina Gobba al S. Raffaele a Milano.
  • veramente non conviene proprio perchè non c'è la tecnologia... e già per arrivare a un livello 4 bisognerebbe investire palate di soldi. Figuriamoci il livello 5, soprattutto in città dove il flusso del traffico non è omogeneo e gli imprevisti sono infiniti. Tecnologia e costi sono sempre interconnesse
     Leggi risposte
  • Il progresso non si ferma per quello che dice un Tavares qualsiasi (e prima di lui Marchionne), vorrà dire che andranno a vendere le loro vetture nel terzo mondo. Auguri.
     Leggi risposte
  • Onestamente mi sembra una posizione molto ragionevole. Il vero ostacolo alla guida veramente autonoma sono le infrastrutture e le reali condizioni di viabilità nelle strade di tutto il mondo. Non credo che ci arriveremo nel corso dei prossimi 20/30 anni, forse in un futuro ancora più lontano si ma dubito che noi adulti contemporanei potremo vederlo.
     Leggi risposte
  • Tavares dopo gli slanci verso il futuro visti in questi ultimi anni, ora deve aver già ricevuto disposizioni dagli Agnelli/Elkann e ha virato su una visione più oscurantista dell'automobile........ (-_-) Battute a parte, siamo in tanti a scrivere queste cose da tempo, al momento nessun computer, per quanto potente sia, potrà sostituirsi all'analisi in tempo reale che è in grado di fare il cervello umano, troppo grande la casistica di situazioni differenti che possono verificarsi nella normale circolazione aperta a veicoli e pedoni, una totale automazione potrà avvenire solo se e quando ci sarà un'interazione completa tra mezzi in movimento ed infrastrutture fisse, come già oggi avviene per le linee più moderne dei Metrò e potrebbe avvenire pure per i treni a lunga percorrenza se tutte le stazioni fossero attrezzate. .......... A Parigi la società di trasporto pubblico (la RATP) sta sperimentando da un paio d'anni delle navette autonome per collegare tra loro le stazioni di Lyon e Austerlitz (per chi non conosce Parigi, sono 2 stazioni vicine ma separate da un ponte sulla Senna), percorrono una corsia protetta ed isolata dal resto del traffico.....
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca