Tecnologia

General Motors
La gamma Ultium Drive prevede cinque powertrain e tre motori per le elettriche

General Motors
La gamma Ultium Drive prevede cinque powertrain e tre motori per le elettriche
Chiudi

La General Motors delinea con maggior chiarezza la propria strategia di elettrificazione anticipando le informazioni relative ai powertrain che saranno abbinati alle batterie Ultium. Il progetto modulare è stato creato per ottimizzare i costi e le tempistiche e per poter effettuare gli assemblaggi nelle fabbriche già esistenti, sviluppando in parallelo la futura gamma di modelli EV che troveremo sul mercato. L'integrazione dei componenti e l'evoluzione della tecnologia ha inoltre permesso di ridurre del 50% gli ingombri e di aumentare del 25% l'efficienza dei powertrain rispetto alla generazione precedente di veicoli.

Cinque powertrain e tre motori. Il gruppo americano ha creato la gamma Ultium Drive, caratterizzata da cinque differenti powertrain composti da tre diversi motori elettrici con cambio monomarcia. In questo modo, sarà possibile dare vita a dei modelli a trazione anteriore, posteriore e integrale adatti sia alla guida su strada che a quella off-road. Nello schema a trazione integrale saranno ovviamente previsti un motore per ogni asse, ma sarà quello anteriore ad avere la funzione predominante. Per il momento, le caratteristiche di potenza e coppia non sono note, così come non sono ancora disponibili i dettagli relativi alla capacità delle batterie Ultium.

20 elettriche entro il 2023. I primi modelli a utilizzare queste tecnologie saranno la Cadillac Lyriq e il GMC Hummer EV, ma, nel suo piano di sviluppo, la General Motors prevede di introdurre 20 modelli elettrici entro il 2023. Anche i marchi Buick e Chevrolet avranno le loro varianti a emissioni zero, senza dimenticare i modelli proposti con il marchio Cruise Origin e quelli sviluppati in collaborazione con la Honda e la Nikola.

COMMENTI