LINGUA TAGLIENTE Chevrolet Spark

LINGUA TAGLIENTE
Chevrolet Spark
Chiudi
 

Dodici anni non sono passati invano. Tanto tonda e rassicurante era la Matiz, quanto spigolosa e vivace è la Chevrolet Spark. La Spark (scintilla, in inglese) è una citycar a pieno titolo, ma con qualcosa di più. Intanto, rispetto alla Matiz, è più lunga di 14 centimetri, più larga di 10 e con un passo cresciuto di 3. Poi, con le sue linee taglienti e un po? "tormentate", sembra volerti catturare di forza. Se nelle intenzioni della Casa è trasversale, a noi sembra che in cima alla lista ci siano i giovani.

Spaziosa. E la conferma arriva anche dall?abitacolo della nostra 1.2 LT, dove, per esempio, la strumentazione è di tipo motociclistico. I centauri esulteranno, ma la lettura risulta un po? laboriosa. Nell?abitacolo ci si rende subito conto che i centimetri guadagnati sono stati spesi bene. In larghezza non sembra nemmeno di stare su una piccola. Dietro, si sta comodi in due; pure i più alti stanno bene, nonostante il padiglione spiovente cui, tra l?altro, bisogna prestare attenzione salendo. Con una buona abitabilità in 3,64 metri, però, è difficile offrire un bagagliaio grande: quello alto e stretto della Spark contiene solo 192 litri. La posizione di guida un po? rialzata piacerà di sicuro alle donne, la buona profilatura dei sedili a tutti.

Esp consigliato. Musica? Comandi al volante e via. Caldo? C?è una chicca, il climatizzatore automatico di serie. In effetti questa Spark 1.2 LT ha davvero una dotazione super. L?Esp (Esc nel vocabolario Chevrolet), però, si paga a parte: 350 euro. Noi lo consigliamo caldamente, non tanto perché la Spark sia problematica su strada, ma perché nel test di cambio corsia bagnato, a sistema disattivato, è emersa la necessità di fare correzioni impegnative anche per i piloti esperti.

Motore pigro. Dove, di sicuro, la Spark non eccelle è nella frenata: l?impianto misto dischi ventilati-tamburi richiede spazi d?arresto mediamente lunghi. Sotto al cofano c?è un 1.2 16V bialbero da 81 CV. La potenza non manca, ma così in alto da esser poco sfruttabile. Ai normali regimi d?utilizzo - 2.000-3.000 giri - il motore è pigro, ha poco spunto: bisogna scalare spesso e, per non penalizzare la brillantezza di marcia, cambiare un po? sopra i 3.000 giri. I consumi non risultano però penalizzati: si fanno di media 14 km/l e, solo in città o in autostrada, si scende a 12,5-12,7.

Confort. Il feeling, al volante, è di un?auto agile, che ti segue, anche se gommatura e taratura delle sospensioni sono turistiche (ma senza eccessivo rollio). La Spark, tuttavia, non è lenta: non le potrai chiedere traiettorie millimetriche, ma lo sterzo progressivo e il cambio manovrabile rendono la guida gradevole. La Chevy ha dalla sua anche il confort, soprattutto anteriore: le sospensioni, di norma, filtrano bene e l?abitacolo è ben insonorizzato: fatto non scontato.

Pregi e difetti

CHEVROLET Spark Spark 1.2 LT

Pregi

Spazio la Spark ne ha per quattro, senza fare sacrifici.
Confort Non sembra di stare su un'utilitaria.
Dotazione C'è quasi tutto su questa LT.

Difetti

Frenata Spazi d'arresto lunghi. Qui si può senz'altro migliorare.
Ripresa lenta Per fare un sorpasso, bisogna scalare: motore vuoto ai bassi.
Apertura bagagliaio Dall'esterno sei costretto a utilizzare la chiave.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
161.0 km/h
Accelerazione
0-100 KM/H
13.4 s
400M DA FERMO
18.9 s
1KM DA FERMO
35.1 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
34.1
1 KM DA 70 KM/H
36.3
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
0.0 m
CONSUMI MEDI
STATALE
16.9 km/l
AUTOSTRADA
12.7 km/l
CITTÀ
12.5 km/l

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

Marco Bazzini

L'ho noleggiata in vacanza a Rodi. Carina e comoda, buona dotazione di accessori, ma in salita e col clima obbligatoriamente acceso (anche al minimo) arrancava di brutto...

COMMENTI

  • L'ho noleggiata in vacanza a Rodi. Carina e comoda, buona dotazione di accessori, ma in salita e col clima obbligatoriamente acceso (anche al minimo) arrancava di brutto...
  • Come linea non mi attira. Ma poi perchè quei fanali posteriori trasparenti? Non era meglio optare per il tradizionale rosso? Quando si vuole "ringiovanire"un'auto si finisce per esagerare,quindi diventa una cosa banale. Da l'idea di "troppo elaborato" La Matiz ha linee più semplici,mentre la Spark,essendo più "dinamica" è adatta anche a un pubblico giovanile.
  • Mah, ci sono salito in conce, rispetto alla matiz (possiedo una phase II 1000), è senza dubbio più curata e più abitabile, però, il parere sul motore (che non ho provato), mi lascia perplesso. Sono 16 v, quindi un minimo di brillantezza in basso, anche rispetto alla mia, me l'aspettavo! Quando dovremmo sostituire la seconda auto, potrei farci comunque un pensierino..solo a benza però!
  • prima di osannare la aygo provala... io possessore di una toyota avensis ho avuto per qualche giorno una aygo come auto sostitutiva: ha un tre cilindri che pur essendo abbastanza brillante è rumoroso come un trattore. secondo, l'assetto "sportivo" la rende scomoda sul pave "spaccaschiena" sui dossi.. dimentcavo i sedili non trattengono per niente in curva....
  • Paragonate la Spark con l'Opel Agila, sono SCHIFOSAMENTE uguali, specialmente la vista da tre quarti è identica (muso a parte ovviamente)! In pratica hanno preso l'Agila, e per giustificare la differenza di prezzo hanno "imbruttito" a dovere la povera Spark, che sembra un giocattolo per bambini. RIDATEMI LA MATIZ!!!!!
  • Non capisco con quale dei sensi l' abbiano concepita..., noi siamo i portabandiera dello stile nel mondo, noi creiamo cose di sicuro buon gusto, però democraticamente accettiamo sui nostri mercati anche certi ranocchi che principi non lo saranno mai!
  • Consuma quasi come la mia MiTo QV.
  • secondo me, un "difettuccio", la Spark, lo presenta nelle portiere posteriori, cioè le maniglie di apertura delle porte. In questo modo tolgono visibilità e diminuiscono la finestratura delle porte. Questo particolare, può esser andato bene per l'Alfa156 ma, lì, la cosa cambia aspetto se permettete, comunque onore a Chevrolet che, almeno, ci prova a cambiare, a differenza di altri costruttori.
  • ma che me ne faccio di 81 cavalli se poi devo guidare come se fossi in circuito? ma scherziamo? Dovrei tenere il motore sempre oltre 3000 giri per avere un po di brillantezza? Con la Panda manco ci arrivo a 3000 giri che cambio molto prima!
  • Ho una matiz del 2006 e non la cambierei mai con questa!! E' bruttissima, consuma tanto e ha un motore pigro.. non vedo dove possano essere i passi in avanti rispetto alla matiz..
  • A confronto con il punto di riferimento della categoria,la Aygo,la Spark ci rimette sotto diversi punti di vista, la posizione di guida per esempio che sulla giapponese e'da auto di categoria superiore e anche motoristicamente (quel motore toyota ha vinto anche quest'anno "l'engine of the year" nella sua classe) e per finire come doti dinamiche dove la Aygo sfoggia un assetto da sportiva.
  • Devono farla con GPL+Benzina e Automatica-Sequenziale. Inoltre, costa troppo: devono levare almeno 2.000 Euro.
  • Chevrolet Spark by centri stile delocalizzati in mezzo mondo: non c'è partita. Motore sbagliato, prezzo elevato. Dove vogliono andare? Per restare in casda GM, con 4 soldi in più mi faccio un'Agila 1.2!
  • Linea troppo elaborata, senza una vera identità stilistica.. quasi da auto cinese. Aggressiva inutilmente, quasi volgare. I cerchi sembrano dei 13", in rapporto al corpo vettura. Invecchierà presto. Un gran peggioramento rispetto alla vecchia Matiz, che almeno era più pulita e sobria. Chevrolet a mio avviso produce world-low-cost spazzatura.
  • Almeno nell'aspetto. 14 km/l per un'utilitaria (piccola) sarebbero un buon risultato? Inoltre avere un motore spinge bene solo in alto dev'essere una delizia su una macchina votata alla città. Rimandata.
  • Da non-fan e non-possessore della Matiz, ora la rimpiango ufficialmente. Inutile migliorare un poco i contenuti, se poi aumenti inutilmente le dimensioni e applichi un design spaventoso e di pessimo gusto, da sorpresa delle patatine. Non avrei mai creduto (dalla concept in poi) che l'avrebbero davvero mandata in produzione così... muso mostruoso, fiancata impennata in modo ridicolo... Brrrr.
  • Oltre tutto comoda da parcheggiare questa magnifica city car che sfila nel traffico come una saetta ___________
  • Cè qualche vana speranza di averla con cambio robotizzato sequenziale /automatico ? .
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona