La nostra prova su strada Seat Ibiza 1.2 TDI CR Style

La nostra prova su strada
Seat Ibiza 1.2 TDI CR Style
Chiudi
 

Cambia faccia e sfoggia nuovi fari, paraurti più sportivo, persino una nervatura sul cofano. Ma in sostanza l?Ibiza è sempre la stessa: gemella frizzantina della più seriosa Volkswagen Polo, dalla quale si differenzia per tanti elementi, ma con la quale condivide grandissima parte della meccanica. Per la nostra prova ci mettiamo al volante della versione equipaggiata con il promettente tre cilindri di 1.2 litri TDI da 75 CV, che, in teoria, dovrebbe accontentarsi di poche "gocce" di gasolio.

Caratteristiche. Il restyling presenta fiancate e posteriore identici rispetto al modello precedente, mentre le novità stilistiche riguardano il frontale, ora un po' più "cattivo" e orizzontale, che include i nuovi fendinebbia a parallelogramma con funzione cornering. Al volante dell?Ibiza si sta seduti piuttosto in basso. Ovviamente si può regolare in altezza la seduta (anche quella del passeggero, un optional da 150 euro) e anche il volante garantisce una buona escursione. La plancia non è cambiata nelle linee fondamentali; insolito il pomello dell?autoradio all?estremità destra, comodo per il passeggero. Il guidatore, in ogni caso, conserva i comandi principali a portata della mano sinistra, dietro al volante. Due le novità tecnologiche: il navigatore estraibile, in cima alla console, e le prese Usb e Aux sotto il climatizzatore (posizione poco pratica). Per il resto, tutto uguale a prima: strumentazione di sapore sportivo, col rosso come tonalità dominante, e con i comandi secondari al posto giusto (a eccezione dell?hazard).

Interni. L?abitacolo trasmette una discreta sensazione di qualità. Le plastiche, in particolare, danno in generale una buona impressione di robustezza, senza la piacevolezza tattile di alcuni materiali più morbidi o ricercati. In ogni caso, le misure non sono cambiate e lo spazio a bordo risulta simile a quello delle principali concorrenti. Il punto forte dell?Ibiza si cela più indietro, nel bagagliaio. Con 316 litri di capacità, vince la sfida a distanza con Polo e Punto (entrambe a quota 275 litri) e si avvicina alla categoria Golf.

Prestazioni. Col piccolo turbodiesel tre cilindri, ci si deve un po? accontentare. I 75 CV a disposizione tirano benino sopra i 2.000 giri, ma l?auto in generale si rivela un tantino "affaticata". L?accelerazione, pur evidenziando le doti di frizione e cambio, si riassume nel test del casello autostradale: "0-130" in 30,6 secondi... più o meno il doppio di un?auto che si possa definire scattante. Sul fronte della ripresa, poi, paga lo scotto di rapporti spaziati e di una quinta parecchio lunga. Vorremmo poter dire che ci si consola evitando il benzinaio per settimane, ma purtroppo non è vero. La percorrenza media riscontrata nelle nostre prove è di 15,1 km/litro, parecchio inferiore a quella di una Ibiza 1.6 TDI. Il fatto è che nella guida normale il motore si trova spesso sottocoppia e si è costretti a schiacciare sull?acceleratore. Per contro, a velocità costante, anche autostradale, le percorrenze migliorano sensibilmente.

Su strada. Al di là delle apparenze, l?Ibiza si conferma davvero ben dotata dal punto di vista del pianale e dell?assetto. Quella in prova, poi, si avvantaggia anche di cerchi da 16 pollici con gommatura sportiva (215/45), quindi non sorprende l?ottimo comportamento tra i birilli. Buono pure lo sterzo, diretto e progressivo, ideale per inserimenti in curva sicuri e rapidi, anche grazie a un retrotreno sincero. Da segnalare che l?Esp, fa parte dell?equipaggiamento di serie. Nonostante i pneumatici ribassati e l'assetto "tedesco", comunque, l?Ibiza riesce a garantire un confort accettabile, grazie al discreto lavoro delle sospensioni. Per quanto riguarda la rumorosità a bordo, il verdetto della pista è un po? meno severo. Si viaggia comodamente e immersi in un piacevole silenzio a velocità moderate e costanti, mentre nelle fasi di accelerazione e alle andature autostradali, inevitabilmente, il tre cilindri si fa sentire.

In sintesi. Dopo quattro anni, l?arrivo di un modesto restyling cerca di rivitalizzare l?Ibiza e di conferirle un?immagine un pochino più grintosa. Il frontale appare più piatto e sportivo, mentre per il resto la carrozzeria resta tale e quale a prima. Dentro, invece, compaiono gadget utili come il navigatore satellitare e la presa Usb, senza modifiche sostanziali né alla plancia né alla strumentazione. L?auto è di buona qualità e sfrutta al meglio l?apporto tedesco, soprattutto per le componenti meccaniche. Il motore 1.2 TDI, però, stenta un po? a spingerla. E l?Ibiza, finora, aveva sempre puntato sulle emozioni della guida. Adesso le sue doti, almeno per la versione provata, sono altre: a cominciare dal bagagliaio.

Pregi e difetti

SEAT Ibiza 4ª serie Ibiza 1.2 TDI CR 5p. Style

Pregi

Comportamento stradale. Molto sicura e ben piantata sull'asfalto, supera bene anche le manovre di emergenza. In curva, gira piatta e con una notevole disinvoltura, complici le buone doti dello sterzo, diretto e preciso.
Bagagliaio. Sensibilmente più grande di quello delle principali concorrenti: potrebbe essere una delle ragioni d'acquisto per chi è indeciso tra i modelli del segmento B.

Difetti

Comandi. Difficile da trovare, in situazioni di pericolo, il tastino dell'hazard. Poco intuitivo il pomellino multifunzione per volume e altre funzioni dell'autoradio. La presa Usb (optional) è in posizione irraggiungibile.
Prestazioni. La buona base e l'immagine sportiva dell'Ibiza non vengono sfruttate da questa versione 1.2 TDI: accelerazione e ripresa sono modeste, senza che le percorrenze ne beneficino granché.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
161.562 km/h
Accelerazione
0-100 KM/H
14.8 s
400M DA FERMO
19.3 s
1KM DA FERMO
36.5 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
27.3 / 34.0
1 KM DA 70 KM/H
35.1
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
0.0 m
CONSUMI MEDI
STATALE
18.6 km/l
AUTOSTRADA
15.7 km/l
CITTÀ
12.7 km/l

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

COMMENTI

  • Il nav era già presente nella prima versione, la manopola della radio a sinistra, con la plancia rivolta verso il guidatore, sarebbe scomoda da azionare e la mano coprirebbe il display, il bagagliaio rispetto alla Polo è parecchio più ampio (quasi a livello di una seg. C), la differenza di prezzo con la Polo non è, a parità d'allestimento, di poco conto, la V di riposo non è una scelta curiosa...
  • Prova 4R falsata. Dal 1 agosto ho quest'auto: primo pieno, 1056 km (23km/l circa), 90% o più dei quali in extraurbano/autostrada con clima sempre acceso. Mai superato i 115 orari dato che è nuova di pacca. Monto gli pneumatici di serie (185/60 r15). Come tutti i diesel una volta slegato consumerà meno ma proverò a tirarla di più. Non ho il piede pesante, avrei comprato altro. Saluti
     Leggi risposte
  • Ho acquistato la nuova SEAT Ibiza ho preso il 1.2L 70CV benzina . Se vi interessano i consumi, con una guida pulita, in autostrada ad una velocita' massima di 120KM/h, ho fatto la bellezza di 21Km/L !!! parliamo di un aspirato, certo in salita soffre in ripresa e li i consumi salgono, ma per un uso NORMALE, anche in citta' i suoi 15-16Km/L li fa tranquillamente! E' il pedale che consuma :)
  • ma questa "plurimenzionata" prova della polo 1.2 tdi di quattroruote è possibile trovarla qui nel sito?? qualcuno potrebbe linkarla, perchè io non riesco proprio a scovarla!
  • I consumi mi sembrano strani: solo pochi giorni fa' la VW sbandierava i 3 ltx100km della Polo diesel 1.2 CRDI BlueMotion che e' quasi gemella (solo con qualche accorgimento in piu') di questa Ibiza che pero' ha consumi doppi! Dove sta la verita'?
     Leggi risposte
  • Non mi sembra una gran novità, anzi a me pare simile ad altre e quindi anonima come tante altre ancorhè blasonate e costose
  • 16.000 euro per un'IBIZA!!!!!!!!
  • Non condivido il giudizio sul tre cilindri. E' un motore per andatura tranquilla, per chi vuole risparmiare. Ovvio, se si sfrutta troppo consuma più di un 4 cilindri, ma non è il suo uso più adatto.
  • Possedevo quella di 3 generazioni fà (anno 1998) col tdi da 110cv (euro2), e senza usare particolari accortezze faceva 25km con un litro. Mentre nella guida "allegra" non scendeva mai sotto i 16 km/L, e in questo caso, in uscita dai tornati le ruote motrici pattinavano in 2° e 3°. Mi viene il sospetto che l'industria automobilistica non stia progredendo.
     Leggi risposte
  • Bella questa Ibiza... vedo che la nota dolente sono i consmi e le prestazioni, c'è da dire che le gomme 215/45 su un 75cv sono veramente eccessive, delle 195 le vedo gia al limite per questa motorizzazone, scommetto che consumerebbe molto meno e anche le prestazioni in generale sarebbero migliori
  • Ma cavolo rifate un 1.4 TDI da 95CV che è l'ideale! Il 1.6 da 105cv in su...
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona