La nostra prova su strada Porsche Cayman 2.7

La nostra prova su strada
Porsche Cayman 2.7
Chiudi
 

Quest'anno, la 911 compie mezzo secolo, lo sanno anche i sassi (quelli appassionati d'auto, ovvio). E c'è chi sarebbe li bell'e pronto per farle la festa. È la Porsche Cayman, che a questa impresa, per la verità, gira attorno da un po' di tempo. Fin da quand'è nata, a dirla tutta, perché le sue qualità dinamiche l'hanno sempre portata molto vicino alla 911. Certo, non è un bel comportamento, da parte sua. C'è qualcosa tra il sacrilego e il blasfemo: un po' perché il fratricidio non è mai una bella cosa, un po' perché nella parte di Abele non c'è un'auto qualsiasi, ma uno dei rari oggetti capaci di vivere a cavallo tra cronaca, storia e leggenda. La Cayman, però, non sembra farsi molti scrupoli, tanto più in questa nuova edizione, che cela un'auto tutta nuova dietro l'apparenza di un profondissimo restyling.

È arrivato il ponte alto. Dentro, tanto per cominciare, si completa l'opera cominciata qualche anno fa con la Panamera: la Cayman era rimasta l'unica Porsche senza quel tunnel alto che caratterizza tutti gli altri modelli della Casa. Una facenda a metà strada tra stile ed ergonomia: appena si sale a bordo colpisce subito, tutto parrebbe a portata di mano, ma c'è il problema che i tasti sono numerosissimi e piccoli. E, con lo sguardo e con le dita, bisogna spesso girare attorno alla grossa leva del cambio. Diciamolo con schiettezza: è più bello da vedere che facile da usare. Per il resto, il posto di guida merita solo lodi. È quello di sempre, a cominciare da un paio di classici come la chiave d'avviamento a sinistra e la strumentazione a cerchi sovrapposti col contagiri ben in mezzo. Rispetto ai cinque quadranti della 911, qui ce ne sono soltanto tre, ma l'eleganza e la chiarezza di consultazione sono quelle che il porschista conosce da decenni.

Optional imprescindibili. Spazio per due ce n'è anche più di quello che t'immagini e le valigie per un weekend non sono un problema, visto che si può contare su due bagagliai e su una cappelliera ben attrezzata. In fondo, però, t'interessa poco di questi aspetti razionali: si, non possono e non devono mancare, ma non sono certo i motivi che ti hanno spinto a staccare l'assegnuccio che serve a piazzarsi nel box la Cayman. La quale, diciamolo subito, molto difficilmente vi costerà i 55.000 euro sbandierati dal listino. Senza arrivare ai 75.000 dell'esemplare della nostra prova (alla quale mancavano dettagli come gli specchi ripiegabili o il sensore pioggia, ulteriori 303 e 496 euro), ci sono alcune cosucce alle quali non si può proprio rinunciare: sono quelle dotazioni che "fanno" (o duplicano) il carattere della Cayman. È un discorso che con le Porsche ormai facciamo sempre, ma che è imprescindibile: tra Pdk, assetto regolabile, pacchetto Sport chrono e molto altro c'è solo l'imbarazzo della scelta e sta a voi decidere da dove cominciare e, soprattutto, dove fermarvi. Su tutto, forse, vale la pena di non perdersi l'assetto regolabile (Pasm, per chi parla il dialetto di Stoccarda) e il pacchetto Sport chrono. Tra l'uno e l'altro fanno 3.500 euro, che sono però fondamentali per poter cambiare, all'oc- correnza, il carattere della Cayman.

Persino morbida. Per godere, non c'è bisogno di andare forte: cambio in Drive, e ti ritrovi a guidare una coupé più morbida e accondiscendente di certe berline con qualche pretesa di dinamismo; un giudizio che vale persino per l'assorbimento delle sospensioni, che sull'esemplare in prova comprendevano anche il Pasm di cui sopra. A quel punto, la Cayman si mette pure a veleggiare ogni due per tre: significa che, appena sollevi il piede dall'acceleratore, l'elettronica provvede ad aprire la frizione e la macchina procede in folle, fino a quando non tocchi i freni o l'acceleratore. Ottima cosa dal punto di vista dei consumi, ma sotto il profilo del piacere di guida non se ne sentiva certo la mancanza. Un po' come lo Start&Stop, per essere sinceri.

Modalità sportive. È così che, se siete clienti "dinamici", comincerete ben presto a giocare con i tasti sul tunnel: nelle modalita più sportive non si veleggia, non si spegne il motore a ogni semaforo e, in un attimo, vi convincerete che è proprio quella la vostra Cayman. Non vi sembrerà troppo sportiva, né, tanto meno, estrema: sarà semplicemente la Cayman come dovrebbe essere sempre. Lo sterzo, l`acceleratore, il cambio, l'assetto: tutto diventa più efficace, più affilato, ma senza spigolosità. Insomma, più Porsche. Possiamo dirlo? Sport o Sport plus, il motore non cambia, e ovvio, ma il Pdk più volitivo e determinato gli dà una mano a fornire sensazioni più gagliarde. Il sei cilindri boxer e tutto nuovo, ha una bella progressione e allunga bene fin verso gli 8.000 giri, ma di cattiveria vera e propria non è certo il caso di parlare. D'altra parte, 275 cavalli sono pochini per un telaio così. Vogliamo dirla tutta? La Cayman potrebbe permettersi anche più dei 325 cavalli della S e, dalle parti di Stoccarda, lo sanno bene, ma non vogliono certo metterle in mano (anzi nel cofano) l'arma per quel fratricidio del quale prima parlavamo.

Divertimento assicurato. In ogni caso, 275 cavalli sono sufficienti per godere, eccome. Vale la pena di concentrarsi sul telaio e su ciò che gli gira intorno, a cominciare da uno sterzo per il quale è difficile trovare paragoni. Se siete abituati a una GT2, magari vi sembrerà che un po' più di prontezza non ci stia male, ma il problema è vostro: è lo scotto da pagare quando si ha la possibilità di guidare quotidianamente auto del genere, perché sulla Cayman il mix tra prontezza, precisione e progressione è straordinario. In un certo senso, segna il definitivo sdoganamento della servoassistenza elettrica. Se poi ci mettete anche i freni, potentissimi e dotati di un pedale dal feeling perfetto, diventa il caso di trattenersi e moderare i superlativi quando si parla del telaio, che pure è un esempio di bilanciamento ed equilibrio: sa fare grandi cose, ma non pretende le capacità di un pilota. Basta saper guidare bene e il divertimento è assicurato, perché la Cayman ti mette alla prova, ma non in difficoltà. Le reazioni ci sono: sono però quelle che ti fanno compiacere di te stesso, ma non certo spaventare. L'unica cosa che può andare storta sono le cambiate: i bilancieri "alla Porsche" non sono un problema finché si va piano, ma quando la testa è tutta sulla strada (o sulla pista) sbagliare è un attimo. La soluzione arriva a pagamento: 424 euro per i paddle classici. Dobbiamo consigliarveli?

Pregi e difetti

PORSCHE Cayman 2ª serie Cayman 2.7

Pregi

Telaio e sterzo Sono i suoi storici punti di forza, ma ora è davvero difficile citare una rivale capace di unire in maniera migliore efficacia e sicurezza.
Freni Un impianto esemplare sotto tutti i punti di vista. Qualunque cosa gli si faccia, non fa una piega.

Difetti

Comandi del cambio Possono andare bene finché si va a spasso. Quando si guida davvero, però, con i bilancieri della Cayman non è difficile sbagliare.
Rumore di rotolamento Considerata la gommatura, non c'è da stupirsi. Nei viaggi lunghi, tuttavia, diventa fastidioso.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
261.483 km/h
Accelerazione
0-100 KM/H
5.4 s
400M DA FERMO
13.6 s
1KM DA FERMO
24.8 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
4.6 / 13.3
1 KM DA 70 KM/H
22.6
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
0.0 m
CONSUMI MEDI
STATALE
10.2 km/l
AUTOSTRADA
10.9 km/l
CITTÀ
7.3 km/l

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

ANDREA P

Disastro Porsche. Compri quest’auto per guidare un mito, e ti aspetti che assistenza e cortesia, pagati oro, siano all’altezza. Nulla di più sbagliato. Dopo una manutenzione da Erre Esse Torino, l'auto mi è stata restituita con un piccolo danno. Lo faccio notare al momento del ritiro e mi viene detto che il pezzo in questione verrà sostituito. Mesi di solleciti e “tempo da perdere” per finire in un maleducato “se lo tenga così”, con la complicità della casa: come deludere irrimediabilmente un cliente. Morale: sconsiglio sia #porsche che #erre-esse: per quanto mi riguarda correttezza e servizio non sono optional.

COMMENTI

  • Disastro Porsche. Compri quest’auto per guidare un mito, e ti aspetti che assistenza e cortesia, pagati oro, siano all’altezza. Nulla di più sbagliato. Dopo una manutenzione da Erre Esse Torino, l'auto mi è stata restituita con un piccolo danno. Lo faccio notare al momento del ritiro e mi viene detto che il pezzo in questione verrà sostituito. Mesi di solleciti e “tempo da perdere” per finire in un maleducato “se lo tenga così”, con la complicità della casa: come deludere irrimediabilmente un cliente. Morale: sconsiglio sia #porsche che #erre-esse: per quanto mi riguarda correttezza e servizio non sono optional.
  • Disastro Porsche. Compri quest’auto per guidare un mito, e ti aspetti che assistenza e cortesia, pagati oro, siano all’altezza. Nulla di più sbagliato. Dopo una manutenzione da Erre Esse Torino, l'auto mi è stata restituita con un piccolo danno. Lo faccio notare al momento del ritiro e mi viene detto che il pezzo in questione verrà sostituito. Mesi di solleciti e “tempo da perdere” per finire in un maleducato “se lo tenga così”, con la complicità della casa: come deludere irrimediabilmente un cliente. Morale: sconsiglio sia #porsche che #erre-esse: per quanto mi riguarda correttezza e servizio non sono optional.
  • Avrei gradito anche la prova della S. mi sa che ci si avvicina veramente parecchio al 991..
  • Quando sento definire una Porsche bella...La patria dei designer che definisce le auto tedesche belle? Pininfarina ,Bertone,Giugiaro ed altri erano tedeschi e non lo sapevo?
  • BELLISSIMA!!!!!!!!!
  • ...del modello a cui si ispira,senza il quale non avrebbe senso l'esistenza del marchio Porsche
  • Carissimo Bergamaschi,anche il detto che la prostituta è il lavoro più vecchio del mondo lo troverebbe vecchio qualsiasi nonna ma nessuno lo mette in dubbio,come nessuno mette in dubbio che la boxster,anche la s,costa nettamente di meno,va di meno ed è curata peggio della 911.Le somiglianze sono molte sia esteticamente che motoristicamente,ma sono solo la pallida ombra...
  • caro Tonna, la storia della 911 unica vera Porsche, le altre da vorrei ma non posso, la troverebbe vecchia mia nonna. Bisognerebbe provarle, per parlare. Io ho la Boxster (scritto con la s, per favore) e non ha nulla da invidiare alla 911, che invece paga bagagliaio più piccolo e una distribuzione dei pesi giocoforza svantaggiosa. Ma tant'è, certi pregiudizi ormai sono incrostati come cozze...
  • buffo che poi uno dica che è quasi uguale di motore e componenti, che tra parentesi è vero, mentre non è vero che hanno la stessa distribuzione dei pesi, e poi dica che è da barboni prendere quella che costa poco più della metà. C'è qualcosa che non mi quadra. Ma buon pomeriggio a tutti, comunque la pensiate.
  • la cosa che più mi ha stupito ( negativamente a dire il vero) è ila presenza di un *sottosterzo troppo marcato da centro curva in poi* ......ok che magari è voluto e pure rimediabile , ma un po' di delusione c'è, imho s'intende. ps bramante chi?
  • Non so chi sia Bramante,ma da fastidio che ogni errore che fai se va contro la tesi di qualcuno,allora bisogna attaccarlo e "bannarlo",il punto del mio ragionamento era un'altro...comunque tornando al povero a me sconosciuto Bramante,che probabilmente hai bannato da ogni forum o blog di auto del pianeta grazie alla tua nota influenza nel mondo dell'auto vorrei capire se tu invece
  • per lavoro fai la spola da Madrid a Treviso con una Murcièlago o vuoi solo far sapere a tutti che hai il papà o la mamma di origine spagnola ma comunque hai una Murcièlago nel box.Se invece ti sei chiamato così perchè in realtà guidi una punto a cui hai cambiato lo stemma fiat con quello lambo e in realtà ti chiami Franco,secondo me sei tu quello da bannare! :)
     Leggi risposte
  • Il "Voglio mà non posso" era tanto che non lo sentivo...troppo bellino!! Anch'io ho voglia di aragosta, ostriche e champagne....mà non posso....porca miseria..... quindi MC Donald's Arrivoooooo.....
  • A casa mia tra Cayman e 911 ci sono 40mila euro di differenza,Poi tra x1 e x6 il discorso che fai tu è senza senso,hanno dimensioni motori e usi diversi idem per q3 e q7,la cayman invece ha dimensioni ,motore con una meccanica quasi uguale,distribuzione dei pesi e concetto di macchina sportiva identiche alla 911,solo che la cayman parte da 53mila la 911 da 91 e la prima non batterà mai la seconda
     Leggi risposte
  • Ma certo che compro quello che mi pare,bomber! Non ti scaldare tanto comunque...davo solo una mia opinione come tu dai la tua ,non mi sembra di averti insultato a livello personale se penso che la cayman sia una macchina da voglio (911) ma non posso...razza di fenomeno!
  • La Cayman da dietro è molto interessante, il frontale mi lascia qualche dubbio, ma con quel motore centrale, davvero è un'alternativa validissima alla 911. Che rimane intoccabile, ma anche la Boxster, se prima poteva essere considerata davvero una "Porsche di serie B" adesso la questione è totalmente ribaltata. Poi quel paraurti posteriore così ampio e pulito ricorda tanto modelli d'altri tempi!
  • Bellissima.. per me meglio della 911 ma come si sottolinea nell'articolo a stoccarda non le vogliono dare il motore che merita!
     Leggi risposte
  • Per quanto sia migliorata e fatta bene,io non comprerei mai questa macchina,perchè in fin dei conti è sempre stata per chi non si può permettere la sorella maggiore,unica vera porsche.L'unica che comprendo un pò di più è la boxter che è proprio un'altra cosa...sulla 4c io non darei giudizi affrettati,ne in un senso ne nell'altro visto che non è ancora stata testata da alcuna rivista specializzat
     Leggi risposte
  • Molto bella.. Soprattuto al interno...
     Leggi risposte
  • L'8 Giugno scorso al Mega raduno per il 50° compleanno della Carrera organizzato a Firenze ho avuto modo di provarla con un veloce giretto! Erano 2 modelli nuovi accanto ad un modello precedente, e credetemi è totalmente un'altra cosa, non sembra la solita auto, molto più mascolina e Racing, è veramente bella! Ha anche un bel vano bagagli per 2 persone, cosa che NON hanno Alfa 4C e Lotus Exige!!!
     Leggi risposte
  • molto meglio la 4c se si vuole un'auto racing nell'anima!!!! detto qst ottima auto ma cara.....
     Leggi risposte
  • quanto mi piace sta macchina, ancora di più della 911. La trovo perfetta sia x status,x dimensioni,x appeal e x rapporto costi/qualità. Imparagonabile con le Lotus e le 4C, chi le paragona è meglio se commenta sui siti di giardinaggio o di bricolage...Io farei una versione turbo, bella incazzata, e chissenefrega se andrebbe a disturbare le 911 più cattive. Il cliente 911 la comprerebbe comunque...
     Leggi risposte
  • Porsche sei la quarta: -animo racing:meglio Lotus Exige V6 e Alfa 4C; -sul tuo stesso terreno:meglio la Lotus Evora.
     Leggi risposte
  • Sicuramente mantiene il dna tecnico Porsche ma che prezzi... Un incremento del 35% sul prezzo base di 55k? per la full optional mi sembra un'assurdità. Mi sarebbe piaciuta anche una prova 4R con il modello base nudo e crudo per vedere quanto davvero buona sia l'impostazione sportiva senza gli arricchimenti elettronici vari PDK,PASM ecc.
  • senza ESSE è da barboni!
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona