ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Aziende

Mercato
DR si affaccia su aziende e sull'estero

Mercato
DR si affaccia su aziende e sull'estero
Chiudi

Il presidente della DR Automobiles Massimo Di Risio sottolinea sempre l’italianità del suo brand – anche se le componenti sono tutte made in Cina -, orgoglio che il costruttore molisano mette anche nelle sue campagne pubblicitarie. Italianità – e naturalmente convenienza, ma anche design -, che sono le armi con cui la Casa vuole sbarcare in due segmenti fino ad oggi poco esplorati: le aziende - "anche se abbiamo continui contatti con le società e con i noleggiatori, pure quelli a breve termine" sottolinea Di Risio -, e i mercati esteri, dove, grazie anche all'accordo con FCA Bank, il marchio cercherà un forte sviluppo, "ci puntiamo molto e credo che ci siano mercati, come la Spagna, ad esempio, che possono essere molto ricettivi rispetto al nostro prodotto". Spagna che, insieme a Francia, Germania e all’Est, sono le direttrici di sviluppo all’estero del brand molisano. Il quale in Italia vuole "tornare indietro" per quanto riguarda la distribuzione, ripercorrere strade "abbandonate da altri", perché Di Risio crede che "il sistema distributivo di un tempo fosse certamente migliore di quello di oggi, troppo schiavo dei variabili. Noi vogliamo rimettere al centro il concessionario, con un unico prezzo senza troppe promo, spinta su target numerici, etc, privilegiando una marginalità e un prezzo fisso. Ma con prodotti full optional. Con le proposte di FCA Bank, pensiamo di aver raggiunto il giusto equilibrio per la distribuzione delle nostre auto", spiega il fondatore della DR Automobiles, già DR Motor, che precisa: "in questo modo ci lanciamo anche sul noleggio, anche se, voglio esser chiaro, solo con contratti di buy-back, perché vogliamo avere prodotto usato da dare in vendita ai nostri concessionari". I quali, lo scorso anno, chiuso con 8.362 immatricolazioni, hanno brindato, visto il più 140% sul 2020 e il +120% sul 2019 e lo stesso vale per il primo trimestre: più 192,6% e targhe già a quota 4.548, oltre il 50% dell’immatricolato dell’anno passato.

2022_DiRisio_dr

Novità in arrivo. "Siamo consci di esser nati con l’obiettivo del prezzo basso", argomenta Di Risio, che però ribatte: "oggi riteniamo di avere un prodotto tecnologico, qualitativo e di stile in linea con la concorrenza, mantenendo il vantaggio in termini di spesa per il cliente finale". A cui oggi è rivolta una gamma composta da cinque Suv con motori termici e gpl e la Evo, la full electric. Ma DR sta lavorando anche su una nuova linea di motori "elettrici, ibridi plug-in e full che esordiranno sulla DR 8.0, per poi venir proposti su tutta la gamma, come la 7.0, proposta anche a sette posti, e a una citycar che sarà l’anti Smart in tutto e per tutto, con telaio in alluminio, un propulsore elettrico di ultima generazioni, 2 posti più 2 e ben 280 chilometri di autonomia. Ma a prezzi DR”, dice il manager, che sottolinea come queste – “e altre novità” - verranno presentate a breve al mercato, per essere commercializzate nel corso dell’anno.

COMMENTI

  • Mi permetto di applaudire il Sig.Di Risio, ero tra gli scettici all'inizio, ma la sua caparbietà mi fa riflettere ogni volta. (non ho ancora posseduto DR) Lo ammiro perchè ci ha sempre creduto in quello che faceva e sta facendo, lo sento sempre entusiasta. I fatti stanno dando ragione a Lui peccato per Termini Imerese poteva essere un'opportunità di riscatto del Sud che lavora, ma la cecità della politica ha chiuso TUTTO. Ancora complimenti e avanti così forza imprenditori italiani credeteci sempre. Buon Lavoro a tutti!
     Leggi le risposte
  • Prezzo fisso con limitate fluttuazioni e contrattazioni territoriali, è stata la ricetta del successo di Dacia e che potrebbe aiutare anche DR a crescere. Tra l'altro, avendo tecnologia cinese, con questa progressiva elettrificazione dell'auto DR potrebbe passare dall'essere una cenerentola coi motori termici ad una protagonista di primo piano dei motori elettrici....