Burocrazia

Ecobonus
Il giallo delle Euro 0

Ecobonus
Il giallo delle Euro 0
Chiudi

E alla fine dalla rottamazione scomparvero le Euro 0. Sarà stata la fretta; sarà che le bozze degli emendamenti passano da molte mani prima di finire nero su bianco sui testi ufficiali; sarà che un banale errore di trascrizione da una bozza all’altra può capitare (ma non dovrebbe, vista la delicatezza dei provvedimenti adottati). Sta di fatto che per mettere le mani sull’incentivo massimo, chi acquisterà, a partire dall’1 marzo 2019, macchine con emissioni di anidride carbonica fino a 70 g/km potrà rottamare vecchie Euro 1, 2, 3, 4 ma non, incredibilmente, le più vecchie Euro 0, vetture prive di qualsiasi sistema di abbattimento di polveri e di sostanze inquinanti immatricolate fino al 31 dicembre 1992.

Nella bozza sì, nel testo no. Eppure nella bozza di cui Quattroruote è entrata in possesso martedì pomeriggio il riferimento alle Euro 0 c’era. Poi, nelle giornate convulse che hanno preceduto l’ufficializzazione del maxiemendamento, l’imprevedibile: nel testo consegnato ai senatori sabato pomeriggio non c’era più. E nessuno, nelle ore concitate che sono seguite alla presentazione del maxiemendamento e che hanno arroventato il clima in aula al punto da indurre il Pd ad abbandonare l’emiciclo al momento del voto, se n’è accorto.

Governo costretto a intervenire. Che cosa accadrà adesso? Difficile dirlo. L’errore è talmente clamoroso che il governo non potrà esimersi dal metterci una pezza (e fortunatamente c’è tempo, visto che la rottamazione partirà l’1 marzo 2019). Come? L’occasione avrebbe potuto essere il decreto legge sul Noleggio con conducente che sabato stesso l’esecutivo è stato costretto in fretta e furia ad annunciare dopo aver stralciato la relativa norma dal ddl bilancio. Nel momento in cui scriviamo il testo non è ancora stato pubblicato e in teoria potrebbe essere ancora possibile farlo. Ma solo, evidentemente, dopo che la manovra sarà legge, cosa che avverrà, salvo sorprese, tra il 29 e il 31 dicembre. Se, invece, il decreto legge sull’Ncc sarà pubblicato prima dell’entrata in vigore della manovra il governo dovrà necessariamente trovare un’altra strada. Magari con un emendamento allo stesso decreto Ncc, che dovrà comunque essere convertito entro fine febbraio. Si vedrà.

COMMENTI

  • Euro 3 Diesel consumi reali 20/23 Km/Litro
  • Mi risulta incomprensibile quello che il lettore Gervas Ferru afferma, sarà meglio che mi dedichi ad altre letture: seguirlo supera le mie capacità intellettive
     Leggi risposte
  • La filiera produttiva dell'auto elettrica è scontato che sia "assolutamente" green come sostengono molti. Sicuramente lo è gia oggi,. Ed è strano che si sostenga il contrario anche in un forum di 4R che pure (e non è il solo) ha già ampiamente illustrato la situazione in proposito. E' anche strana la demonizzazione di certi tipi di motorizzazione pure laddove note tecniche e non demagogiche riguardo alle ultime generazioni ne dimostrano i grandi progressi. Così anche la demonizzazione di un certo tipo di carrozzeria, come se una 500 rappresenti la versione satanica di una 500L o di una 500X.... solo perché per costruzione rientra fra le piccole. Già ma invece, chissà perché, uno che gira con una microscopica Leaf, che è ben più piccola della stragrande maggioranza delle cosiddette segmento B in circolazione, non la vede più come tale, ma solo come un gingillo che consuma l'energia di uno smartphone, e ben sappiamo che è così. Vedere i limiti di una tecnologia oggi non vuol dire mettersi di traverso, ma semmai far aprire gli occhi a chi pensa che girare tutti seduti su 60 litri di nafta sia, oggi, la panacea. Ecco allora vi racconto l'epopea di un amico che innamoratosi del gasolio si comprò l'anno scorso una bella Tipo 1.3. Pur dotato di carta carburante si è presto accorto che i suoi 400 km di autonomia erano del tutto teorici: infatti con i suoi bei 10 Euro la pompa continua a erogare i suoi 6 litri . Così, tra una pompa per strada e una sigaretta e accesa, dopo 10h in giro si trovava sempre con l'auto in riserva. Al che ha dovuto aumentare la banconota impegnata contrattualmente a 20 Euro: peccato però che con così tante pompe visitate finisca spesso con l'interruzione di gasolio del magnetotermico perché i tubi dell'impianto non portano tutta quella nafta. Eh già: si fa presto a dire mi rifornisco l'auto, ma se le pompe le fanno quelle di 40anni e anche più, difficile non farci i conti oggi. Alla fine niente è più pericoloso di chi fa della demagogia a sua arma e di chi si ostina a voler imporre un modello di mobilità che da sempre non è in grado di soddisfare le esigenze di tutti e che inoltre è dimostrato essere pieno di lati ancora oscuri, tanto da non poter essere ancora elevato al rango di soluzione di tutti i mali. Del resto lo ha scritto anche 4R nel numero di dicembre, "Si fa presto a dire gasolio..."
  • La filiera produttiva dell'auto elettrica è scontato che sia "assolutamente" green come sostengono molti. Sicuramente lo è gia oggi,. Ed è strano che si sostenga il contrario anche in un forum di 4R che pure (e non è il solo) ha già ampiamente illustrato la situazione in proposito. E' anche strana la demonizzazione di certi tipi di motorizzazione pure laddove note tecniche e non demagogiche riguardo alle ultime generazioni ne dimostrano i grandi progressi. Così anche la demonizzazione di un certo tipo di carrozzeria, come se una 500 rappresenti la versione satanica di una 500L o di una 500X.... solo perché per costruzione rientra fra le piccole. Già ma invece, chissà perché, uno che gira con una microscopica Leaf, che è ben più piccola della stragrande maggioranza delle cosiddette segmento B in circolazione, non la vede più come tale, ma solo come un gingillo che consuma l'energia di uno smartphone, e ben sappiamo che è così. Vedere i limiti di una tecnologia oggi non vuol dire mettersi di traverso, ma semmai far aprire gli occhi a chi pensa che girare tutti seduti su 60 litri di nafta sia, oggi, la panacea. Ecco allora vi racconto l'epopea di un amico che innamoratosi del gasolio si comprò l'anno scorso una bella Tipo 1.3. Pur dotato di carta carburante si è presto accorto che i suoi 400 km di autonomia erano del tutto teorici: infatti con i suoi bei 10 Euro la pompa continua a erogare i suoi 6 litri . Così, tra una pompa per strada e una sigaretta e accesa, dopo 10h in giro si trovava sempre con l'auto in riserva. Al che ha dovuto aumentare la banconota impegnata contrattualmente a 20 Euro: peccato però che con così tante pompe visitate finisca spesso con l'interruzione di gasolio del magnetotermico perché i tubi dell'impianto non portano tutta quella nafta. Eh già: si fa presto a dire mi rifornisco l'auto, ma se le pompe le fanno quelle di 40anni e anche più, difficile non farci i conti oggi. Alla fine niente è più pericoloso di chi fa della demagogia a sua arma e di chi si ostina a voler imporre un modello di mobilità che da sempre non è in grado di soddisfare le esigenze di tutti e che inoltre è dimostrato essere pieno di lati ancora oscuri, tanto da non poter essere ancora elevato al rango di soluzione di tutti i mali. Del resto lo ha scritto anche 4R nel numero di dicembre, "Si fa presto a dire gasolio..."
  • La filiera produttiva dell'auto elettrica non è affatto scontato che sia "assolutamente" green come sostiene qualcuno. Per lo meno non lo è oggi, non ancora. Ed è strano che si sostenga il contrario anche in un forum di 4R che pure (e non è il solo) ha già ampiamente illustrato la situazione in proposito. E' anche strana la demonizzazione di certi tipi di motorizzazione pure laddove note tecniche e non demagogiche riguardo alle ultime generazioni ne dimostrano i grandi progressi. Così anche la demonizzazione di un certo tipo di carrozzeria, come se una 500X rappresenti la versione satanica di una 500 o di una 500L.... solo perché per costruzione rientra fra le SUV. Già ma invece, chissà perché, uno che gira con una mastodontica Model X, che è ben più grande della stragrande maggioranza delle cosiddette SUV in circolazione, non la vede più come tale, ma solo come un gingillo che consuma l'energia di uno smartphone, anche se ben sappiamo che non è così. Vedere i limiti di una tecnologia oggi non vuol dire mettersi di traverso, ma semmai far aprire gli occhi a chi pensa che girare tutti seduti su 3 quintali di batterie sia, oggi, la panacea. Ecco allora vi racconto l'epopea di un amico che innamoratosi del green si comprò l'anno scorso una bella Ioniq Plug-in. Pur dotato di wall-box si è presto accorto che i suoi 200km di autonomia erano del tutto teorici: infatti con i suoi bei 3kW di potenza dell'impianto domestico la wall-box continua a modulare l'assorbimento di corrente per non mandare in tilt l'impianto. Così, tra una pompa di calore e una lavatrice accesa, dopo 10h di ricarica si trovava sempre con l'auto mai oltre l'80%. Al che ha dovuto aumentare la potenza impegnata contrattualmente a 5kW: peccato però che con così tante utenze collegate finisca spesso con l'interruzione di corrente del magnetotermico perché i cavi dell'impianto non portano tutta quella corrente. Eh già: si fa presto a dire mi carico l'auto a casa, ma se gli impianti sono sono quelli di 40anni fa e anche più, difficile non farci i conti oggi. Alla fine niente è più pericoloso di chi fa della demagogia a sua arma e di chi si ostina a voler imporre un modello di mobilità che oggi non è in grado di soddisfare le esigenze di tutti e che inoltre non è ancora dimostrato essere privo di lati ancora oscuri, tanto da non poter essere ancora elevato al rango di soluzione di tutti i mali. Del resto lo ha scritto anche 4R nel numero di dicembre, "Si fa presto a dire green..."
     Leggi risposte
  • Grande vantaggio dell elettrico è senz'altro una filiera produttiva assolutamente pulita economica e green. Davvero non capisco chi si mette di traverso al futuro facendoci ancora convivere coi suv maleodoranti e pericolosi.
  • Gianluca Andrini permesso che al netto dell'emissione di CO2 tutte le vetture Euro6 hanno gli stessi limiti di emissioni indipendentemente dell'alimentazione, che da questo punto di vista il motore diesel è e resta uno dei migliori fra quelli a combustione interna in quanto caratterizzato da un rendimento termodinamico molto valido, aggiungendo infine che è ancora assai dubbio che nella filiera produttiva completa un'auto elettrica ancorché pura inquini meno di una con motore a combustione interna, vuole cortesemente illuminarci spiegandoci quali sono secondo lei oggi le auto tecnicamente superate? Grazie
     Leggi risposte
  • Gianluca Andrini, fermo restando che al netto dell'emissione di CO2, nei confronti della quale il motore diesel è e resta uno dei migliori, stante il suo rendimento termodinamico molto valido, è fermo restando che tutte le Euro6 hanno gli stessi limiti di emissioni indipendentemente dell'alimentazione, aggiungendo infine che è ancora assai dubbio che nella filiera produttiva completa un'auto elettrica ancorché pura inquini meno di una con motore a combustione interna, ci illumini la prego spiegandoci quali sono secondo lei oggi le auto tecnicamente superate. Grazie
  • E il giallo dello 0-20 g/km di CO2 per godere del max incentivo... dive lo vogliam mettere? Tutte TUTTE auto elettriche pure, che peraltro TUTTE sono omologate 0 g/km di CO2 ... tranne una, UNA soltanto: la BMW i3 rex (!?) Ma allora che è ...un decreto su misura per la i3 rex? Che poi solo in Italia: godi del max incentivo al pari di un elettrica ...ma per il fisco NON lo sei, sei una "banalissima" ibrida e quindi non valgono esenzione bollo o gratuità park strisce blu (?!) Povera (e ignorante aggiungo io) Italia!
     Leggi risposte
  • Estrema precisione della compagine al governo: discreta,, umile, discreta e i piena conoscenza dei temi che tratta. La riprova sta nello strumento che utilizza: un malus che, solo per pochi gia benestanti, sarà una piccola tassa, Il primo intervento esterno che mantiene le leggi di mercato. A parziale dispiacere c'è un dato di fatto: non è che nel resto d'Europa stiano meglio. Anzi, certe iniziative non paiono proprio venire da oltr'alpe
     Leggi risposte
  • Quasi quasi (so già che mi becchero' gli sta lì di qualcuno, non so di chi) direi che son contento, così non viene schiacciato un patrimonio storico, magari in buone condizioni! Scherzi a parte, non succederà niente (la legge verrà corretta, penso), ma è sintomatico del pressapochismo italiano!
     Leggi risposte
  • Quasi quasi (so già che mi becchero' gli sta lì di qualcuno, non so di chi) direi che son contento, così non viene schiacciato un patrimonio storico, magari in buone condizioni! Scherzi a parte, non succederà niente (la legge verrà corretta, penso), ma è sintomatico del pressapochismo italiano!
  • Quasi quasi (so già che mi becchero' gli sta lì di qualcuno, non so di chi) direi che son contento, così non viene schiacciato un patrimonio storico, magari in buone condizioni! Scherzi a parte, non succederà niente (la legge verrà corretta, penso), ma è sintomatico del pressapochismo italiano!
  • Quasi quasi (so già che mi becchero' gli sta lì di qualcuno, non so di chi) direi che son contento, così non viene schiacciato un patrimonio storico, magari in buone condizioni! Scherzi a parte, non succederà niente (la legge verrà corretta, penso), ma è sintomatico del pressapochismo italiano!
  • Quasi quasi (so già che mi becchero' gli sta lì di qualcuno, non so di chi) direi che son contento, così non viene schiacciato un patrimonio storico, magari in buone condizioni! Scherzi a parte, non succederà niente (la legge verrà corretta, penso), ma è sintomatico del pressapochismo italiano!
  • ueeh rossi ma euro 0 su ciclo ndec o wltp ? mano male che ci sei tu che a natale ti stai studiando la legge e ci trovi le sviste. Bravo, ti regalerò cintura e bretelle ed una crema per le irritazioni alla pelle dei gomiti
     Leggi risposte
  • Le euro 0 hanno tutte più di 25 anni, e già sono state rottamate molte volte! ;) P.S. Ricordo che una Euro 4 dopo 10 anni di utilizzo inquina quasi quanto una non catalizzata.
     Leggi risposte
  • L'ennesimo esempio di pressapochismo di questa compagine governativa. Se non si avvalgono di addetti comtetenti per elaborare dei provvedimenti organici tesi a raggiungere un obiettivo chiaro, quale che sia, non vedremo nulla di buono.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca