Concept

Mini Vision Urbanaut
Il progetto virtuale diventa realtà - VIDEO

Mini Vision Urbanaut
Il progetto virtuale diventa realtà - VIDEO
Chiudi

La visione dei creativi della Mini si è trasformata in realtà: nel corso della DLD Summer Conference di Monaco di Baviera, la Casa ha infatti presentato la Mini Vision Urbanaut. Si tratta di un esemplare unico, costruito sulla base del progetto virtuale svelato nel 2020: una vettura carica di idee e soluzioni innovative.

Autonoma, elettrica e senza limiti di spazio. La Mini ha immaginato una monovolume elettrica capace di cambiare realmente forma e funzione in base ai desideri dei passeggeri, e quindi utilizzabile sia per viaggiare che per trascorrere del tempo in compagnia quando l'auto è ferma. La guida automatizzata è parte integrante del progetto, che quindi non fa mancare sterzo e pedaliera a scomparsa per lasciare quando si tratta di cedere ai sistemi il controllo del mezzo, oppure quando si vuole massimizzare lo spazio interno. Materiali, finiture e soluzioni stilistiche aprono a nuove possibilità per il futuro, così come gli arredi interni, pensati anche per trasformarsi in un vero e proprio salotto.

Mini Vision Urbanaut concept: la monovolume poliedrica

Tre modi di vivere l'esperienza. In base alle modalità denominate Chill, Wanderlust e Vibe, ci si può adattare alla guida su strada come al relax in mezzo alla natura. Ma la Urbanaut può diventare anche un in punto di ritrovo dove condividere musica ed emozioni con gli amici. Tutto dipende dalla disposizione dei sedili, dalla forma della plancia, dalla possibilità di aprire portiere e parabrezza come vere e proprie finestre e dai giochi di luci, suoni e immagini che la carrozzeria e gli interni possono modificare. Minimalista anche la gestione dell'infotainment, che passa attraverso uno schermo circolare Oled simile a uno specchio d'arredamento, con la presenza di un token fisico che consente di passare da una modalità all'altra.

COMMENTI