Mai come in questi ultimi anni il Centro di ricerca e sviluppo Fiat di Betim, in Brasile, è stato così attivo: terminata l’epoca in cui le torinesi “verdeoro” venivano considerate le cugine povere e brutte dei modelli europei (la Duna, del resto, nasceva qui), il polo intitolato a Gianni Agnelli ha dato vita di recente a diverse vetture accattivanti, tra auto di serie e showcar. La Fiat Argo, forse la più ambita utilitaria nel paese dalla bandiera verdeoro, ha già festeggiato le 150.000 unità prodotte nei suoi primi due anni di vita, e in molti la vorrebbero anche in Italia. Lo stesso vale per la Fastback, il prototipo di una Suv-coupé che ha colpito in tanti per le sue linee muscolose: non è ancora chiaro se sia destinata alla produzione, ma c’è già chi ne sogna la vendita in Europa. E che dire dell’odierna generazione della Uno brasiliana? Nata nel 2010 con un look moderno e giovanile, ha anticipato (e non poco) le forme dell’attuale Panda, arrivata sul mercato nel 2012. Con altri modelli, del passato e di oggi, di serie e non, le trovate nella nostra galleria di immagini, dove abbiamo raccolto le più famose Fiat brasiliane.