Diario di bordo

Lexus
Una settimana con la RX 450h Luxury [Day 5]

Lexus
Una settimana con la RX 450h Luxury [Day 5]
Chiudi

Il Diario di bordo di questa settimana è dedicato alla Lexus RX, una Suv di 4,89 metri di lunghezza per 190 cm di larghezza proposta esclusivamente in versione ibrida 450h. Il powertrain abbina un V6 di 3.5 litri a due motori sincroni a magneti permanenti, uno anteriore e l’altro posteriore, entrambi in grado di funzionare come generatori per recuperare l’energia nei rallentamenti e in frenata. Questa soluzione permette di ottenere una trazione integrale senza collegamenti meccanici tra gli assi. Mentre l’unità elettrica posteriore è collegata direttamente alle ruote, quella anteriore  è integrata nell’originale trasmissione ibrida Toyota/Lexus che prevede un ruotismo epicicloidale che unisce il motore/generatore elettrico principale, un secondo motogeneratore e il propulsore termico alle ruote, realizzando un comportamento simile a quello di un cambio Cvt. La potenza erogata dal sistema è di 313 CV e la coppia di 335 Nm, per muovere una massa di oltre 21 quintali. Secondo la Casa, l’auto accelera da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi e può raggiungere una velocità massima di 200 km/h. Parlando invece di consumi e di emissioni di CO2, i valori si attestano rispettivamente su 7,6-7,9 l/100 km nel ciclo Wltp e 172 g/km. Recentemente sottoposta a un aggiornamento all’insegna della tecnologia, la Lexus RX è proposta con prezzi di listino a partire da 71.700 euro. L’esemplare protagonista del Diario, una Luxury (da 78.700 euro) integrata dal pacchetto Premium (2.850 euro) e dalla vernice metallizzata (1.250 euro), supera di slancio gli 80.000 euro. Nell’equipaggiamento sono inclusi, tra gli altri, i cerchi da 20’’, i fari adattivi e i fendinebbia a Led (con funzione cornering), il tetto panoramico, l'impianto stereo Mark Levinson con 15 altoparlanti, gli inserti di legno, i rivestimenti di pelle, i sedili anteriori regolabili in 10 posizioni con funzione memoria, il sistema multimediale Lexus Premium Navigation con schermo da 12,3’’ e touch pad, le telecamere a 360° e l'head-up display da 10’’. Nella lista delle dotazioni di sicurezza e degli aiuti alla guida figurano la frenata anticollisione, il cruise control adattivo con funzione stop&go, il riconoscimento dei segnali stradali, il mantenimento di corsia, il rilevatore della stanchezza e il monitoraggio degli angoli bui e del traffico posteriore.

2019-Lexus-RX-450h-67

Consumo e guida [Day 1]. 12 km/l o, se preferite, 8,33 l/100km. Non mi sarei aspettato un consumo del genere da una grande Suv da 2,3 tonnellate e mossa da un motore di 3.5 litri a benzina. Soprattutto, nel traffico di una tangenziale congestionata in una piovosa giornata di novembre. E probabilmente è stato proprio il traffico, con i suoi continui rallentamenti, a far avvicinare così tanto il dato del computer di bordo a quello dichiarato dalla Casa (7,6-7,9 l/100km nel ciclo Wltp). Le partenze da fermo, infatti, sono tra le fasi più dispendiose della guida per quanto riguarda l’efficienza e in questi frangenti la Suv ibrida si affida quasi sempre al solo motore elettrico anteriore da 167 CV (il posteriore, usato in poche situazioni, eroga 68 CV). Il V6 si accende, silenziosamente, solo quando si richiedono accelerazioni più corpose, o quando la velocità inizia a salire, e si fa apprezzare più per la fluidità che per la grinta. Una volta uscito dalla tangenziale ho disattivato la modalità Eco, percorrendo gli ultimi chilometri verso casa in Sport+. In un attimo, l’assetto adattivo si è fatto più rigido, così come le barre antirollio attive, rendendo la guida ancora più piacevole. Tutto sommato, anche il rollio risulta contenuto in relazione alla tipologia di auto e il confort è elevato pure nella modalità più grintosa, con la quale aumenta (lievemente) anche il carico dello sterzo, progressivo e abbastanza preciso. Certo, non bisogna aspettarsi la sportività di altre Suv ibride: la RX dà il meglio di sé quando la si guida rilassati, in tranquillità. Infine, se proprio dovessi trovare due aspetti migliorabili dal punto di vista del confort, segnalerei il pulsante dell'accensione e il cruise control adattivo. Con le regolazioni del posto guida più adatte alla mia statura, il primo risulta scomodo per il ginocchio, sporgendo dalla parte bassa del cruscotto, mentre il secondo non ha sempre delle reazioni graduali, soprattutto nelle ripartenze. Mirco Magni, redazione Online

2019-Lexus-1

Il salotto buono [Day 2]. Le Suv come la RX nascono per coccolare le famiglie nei lunghi viaggi: in America, dove una visita ai parenti può valere un coast to coast, sono un must. Gli automobilisti europei sembrano preferire modelli più compatti, ma questi incrociatori lussuosi restano pur sempre la massima espressione del salotto buono a ruote alte. Come nei circoli d’élite, la prima impressione conta. Perciò, auto così devono farti sentire speciale, e la Lexus del Diario, devo dire, centra pienamente l'obiettivo. Per quanto mi riguarda, l’investitura a commendatore scatta non appena mi accomodo sul sedile del guidatore: comodo, foderato di elegante pelle traforata, generosamente imbottito e, soprattutto, dotato di ampie regolazioni elettriche (tra l'altro, una volta trovata l'impostazione ottimale, la si può memorizzare fino a tre profili). Sono circondato da un ambiente raffinato: pellame per i rivestimenti, modanature di pregio (come gli inserti in legno nelle portiere), materiali morbidi e un design dell’arredamento che, senza stupire, trasmette una gradevole eleganza. Il trattamento signorile giustifica il nome scelto per l’allestimento di questa RX (una Luxury) e non si notano cadute di stile, neppure nei dettagli: le tasche delle portiere, per fare un esempio, non hanno la floccatura interna e c’è qualche comando dalla finitura migliorabile, ma siamo alle pignolerie. Detto questo, tutto perfetto? Non proprio. I pulsanti sono ancora tanti, forse troppi, sparsi tra la console e la parte centrale della plancia. E poi il tunnel che mi separa dal passeggero è piuttosto ingombrante, tant’è che, guidando, finisco spesso per sfiorarlo, col ginocchio o col gomito. Con il restyling, l'infotainment ha fatto due passi avanti, adottando uno schermo touch e diventando compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, ma non ha azzerato i propri limiti. L’ampio display rimane abbastanza lontano e interagire con i polpastrelli non è proprio agevole, così ricorro al touch pad sul tunnel centrale: purtroppo, il puntatore è un po' impreciso e i menu mancano di quell'ottimizzazione che ci si attenderebbe da un impianto di questo livello. Alla fine, l’esperienza multimediale non è proprio delle più semplici e nemmeno moderne, anche alla luce della strumentazione, che è un po’ agée. Quisquilie? Non direi, giacché la partita con le varie Q7, GLE, X5 e XC90, si gioca anche nei minimi particolari. Luca Cereda, redazione Online

2019-Lexus-RX-450h-11

Non solo città [Day 3]. Che ce l’avessero fatta con la Lexus, quelli della Toyota, l’ho capito qualche anno fa dai legal thriller americani. Vi starete chiedendo quale sia il collegamento con le auto: semplice, mi sono accorto, libro dopo libro, che un numero crescente di personaggi, soci senior di mega studi legali, geniali profiler al servizio dell’Fbi, o anatomopatologhe sprezzanti di fronte a un cadavere crivellato di colpi, non si spostavano più sulle highway di Los Angeles, di Washington o della Virginia con la solita ammiraglia tedesca (per non parlare delle Cadillac Escalade): no, guidavano una Lexus fiammante. In sostanza, il brand è assurto a nuovo status symbol del protagonista americano che ce l’ha fatta, e alla grande, associando il fascino del lusso - al quale allude lo stesso nome - al politicamente corretto della propulsione ibrida. Detto questo, la RX450h del Diario è, nei fatti, un’ammiraglia a ruote alte: del confort e dell’opulenza degli interni hanno già detto i colleghi (fatte salve le condivisibili riserve sui comandi, ormai un po’ datati), mentre sul fronte del comportamento mi limito a osservare che le dimensioni, la massa e il rollio inducono a una guida rilassata, che non necessita dello sfruttamento intensivo dei 313 CV che il powertrain mette a disposizione. Mi permetto di aggiungere solo una considerazione sul consumo, monitorato su un percorso davvero misto, costituito, in parti chilometriche quasi uguali, da città, tangenziale e strada provinciale: il risultato complessivo è andato molto vicino a quello annotato da Mirco, ovvero 11,8 km/litro. Ho notato, però, che una volta uscito dalla città (dove la media si è attestata sugli 11,3 km/l), il consumo è andato migliorando: una cosa che in parte mi ha sorpreso, considerato il talento naturale dell'ibrido per le aree metropolitane, ma che in parte si spiega con l'intenso traffico in cui mi sono imbattuto. L'andatura moderata e, soprattutto, costante, hanno influito positivamente sulla percorrenza: dubito che in autostrada, a velocità di codice, sarebbe andata allo stesso modo. Insomma, i vantaggi dell’ibrido non dipendono solo dal tipo di strada che affronti, ma anche dalle sue condizioni, soprattutto in termini di affollamento. Emilio Deleidi, redazione Inchieste

lexus-sedili

Non solo dettagli [Day 4]. Da una premium ti aspetti sempre un'ambiente elegante e superiore alla media, ma devo dire che questa Lexus mi ha colpito. Perché non c'è solo la qualità dei materiali a rendere la vita a bordo "di classe", ma anche la presenza di certi particolari, che le consente di rivaleggiare senza timori con le più blasonate del segmento. Dalle luci di cortesia a sfioramento all'ampio head-up display da ben 240 x 90 mm, alla seduta del guidatore (con riscaldamento e aerazione) che arretra in automatico assieme al piantone dello sterzo, per facilitare entrate e uscite dall'abitacolo. Inoltre, lo schermo da 12,3" dell'infotainment si "splitta", consentendo di gestire e visualizzare in contemporanea navigatore, smartphone e tutte le altre funzioni. Come sottolineato da chi mi ha preceduto, scordatevi di usare il touch screen, a meno di non essere fermi: è un po' troppo lontano per essere utilizzato in marcia. Dopo averci fatto... il dito, invece, non ho trovato il touch pad così scomodo e impreciso (anche rispetto ad altri provati in passato). Mi è piaciuta anche la possibilità di abbattere elettricamente gli schienali del divano (frazionabili), sia col tasto del sedile sia dal bagagliaio: peccato solo che resti un vistoso gradino rispetto al piano di carico, che rende più scomodo il trasporto di oggetti lunghi. Lo spazio a bordo, infine, è ideale per quattro persone, accolte da sedute ampie e morbide. L'eventuale quinto passeggero, invece, va considerato solo per brevi tratti, sia per la ridotta larghezza della seduta, rialzata rispetto alle laterali, sia per la presenza del tetto panoramico: per non toccare il cielo, i più alti sono costretti a piegare la testa. Alessandro Carcano, redazione Mercato

2019-Lexus-RX450h

Quell'ibrido collaudato [Day 5]. La giornata che ho trascorso con la RX450h è l’occasione per tornare sul sistema ibrido Toyota/Lexus, che è del tutto originale e geniale, pur restando concettualmente semplice. Spesso, descrivendolo, si parla anche del cosiddetto "cambio e-Cvt", ma il bello è che il cambio non c’è: la sua funzione è svolta dal gruppo ripartitore di potenza che unisce il motore a benzina e i due motori/generatori, costituito da un rotismo epicicloidale, ovvero il particolare ingranaggio presente anche nelle trasmissioni automatiche tradizionali. I tre propulsori svolgono compiti diversi secondo la situazione: il motogeneratore MG1 serve ad avviare il benzina e - quando viene trascinato da quest’ultimo - a caricare la batteria del sistema ibrido; l’altra macchina elettrica, detta MG2, provvede invece alla propulsione (da sola o in abbinamento al motore termico) e al recupero dell’energia nei rallentamenti (nel caso della 450h, s’aggiunge il motore/generatore sull’asse posteriore). Il peculiare comportamento di questo sistema, il quale comporta un aumento della velocità della vettura non proporzionale al regime del motore, deriva dal fatto che non vi sono rapporti di trasmissione fissi: le variazioni di andatura dipendono dalla velocità di rotazione dei vari propulsori. Anche se meccanicamente è tutto sommato semplice, la gestione dell’ibrido Toyota/Lexus è assai complessa all'atto pratico ed è volta ottimizzare l’efficienza nelle varie condizioni di marcia. Per esempio, quando si viaggia a velocità costante a basse andature, il benzina può essere chiamaro a lavorare più di quel che serve per avanzare, in modo da caricare la batteria tramite il motogeneratore MG1. Questo surplus di potenza è praticamente gratis: in tali condizioni, infatti, il motore funziona con maggior rendimento, visto che a parità di regime di rotazione la farfalla dell’acceleratore viene aperta di più. Così, il V6 respira meglio. Roberto Boni, redazione Prove/Tecnica

COMMENTI

  • Certi commenti non li capisco, chi compra un'auto di quella categoria e da oltre 70 mila euro pensate veramente che badi se in autostrada fa i 9-10-11 ecc.ecc. km/L. Su 100 km (fatti solo in autostrada) ci sarà una differenza di 2 mila euro si e no. Se fate i rappresentanti o vivete negli Autogril compratevi un' Audi/Mb/Bmw che sono più commerciali e indicate. Questa è per chi non gli corre dietro nessuno e prende la vita in totale relax o bazzica in ambienti urbani.
  • Guido una Lexus RX 400h da 10 anni.. posso solo dirvi 300'000 km mai nessun problema.. il consumo medio varia da 7 a 8.5 L/100 km uguale come tutte le altre auto di questa classe. Andate sul sito spritmonitor.de e fate una verifica.. vedrete che le vostre blasonate Diesel consumano lo stesso.. a meno che non si scende di classe e si prende una piccola.. io resto con la lexus perche e un auto davvero molto affidabile se si sa guidarla.. cosi come lo fu anche la mia alfa 166 solo molto cara nei tagliandi e dopo si e sempre rotto qualcosa in 10 anni di alfa 166 280'000 km ho speso 30'000 euro di garage di manutenzione.. volete sapere quanto in 10 anni con la lexus.. gomme incluse 16'000 bisogna essere seri non esiste una auto gratis. forse date un occhiata anche al consumo delle elettriche.. 10 - 33 kW/100 km renault twizy e tesla S 85.. qualchuno alla fine l'elettricita la deve pagare.. o e gratis.. ;-)
  • Guido una Lexus RX 400h da 10 anni.. posso solo dirvi 300'000 km mai nessun problema.. il consumo medio varia da 7 a 8.5 L/100 km uguale come tutte le altre auto di questa classe. Andate sul sito spritmonitor.de e fate una verifica.. vedrete che le vostre blasonate Diesel consumano lo stesso.. a meno che non si scende di classe e si prende una piccola.. io resto con la lexus perche e un auto davvero molto affidabile se si sa guidarla.. cosi come lo fu anche la mia alfa 166 solo molto cara nei tagliandi e dopo si e sempre rotto qualcosa in 10 anni di alfa 166 280'000 km ho speso 30'000 euro di garage di manutenzione.. volete sapere quanto in 10 anni con la lexus.. gomme incluse 16'000 bisogna essere seri non esiste una auto gratis. forse date un occhiata anche al consumo delle elettriche.. 10 - 33 kW/100 km renault twizy e tesla S 85.. qualchuno alla fine l'elettricita la deve pagare.. o e gratis.. ;-)
  • Notizia di quest'ultima ora : nell'ultimo rapporto pubblicato sulla nota rivista scientifica inglese "The Lancet"( È tra le riviste mediche generali più antiche, prestigiose e conosciute al mondo) emerge un dato allarmante. in Italia, a causa dell'inquinamento atmosferico da polveri sottili, nel solo anno 2016 ci sono stati ben 45.600 decessi in età precoce, con una perdita economica di oltre 20 milioni di euro, la peggiore in Europa. Sotto accusa quindi le polveri sottili PM2, ma anche l'anidride carbonica, l'ozono O3 e il biossido di Azoto (NO2), quest'ultimo è tra i peggiori inquinanti emessi dalle produzioni industriali e DAGLI SCARICHI DELLE AUTO. Il motore a ciclo Atkinson garantisce un 41% di efficienza termodinamica ( I Diesel migliori arrivano solo al 35 % di efficienza ) emette quantità minime di ossido di azoto e particolato: fino al 95% in meno rispetto ai Diesel. Vorrei un commento dai sig.ri Leone, Vin, Mantovani, ecc. Un saluto
     Leggi risposte
  • Usatela anche un po' in autostrada e vediamo quanto consuma… tutto sta casino per fare 11 km litro in strada extraurbana? ci sono vetture (diesel…) che consumano la metà esatta, su strada extraurbana. E pertanto emettono la metà di CO2
  • Fate tenerezza voi che dibattete sui grammi e le particelle di questo o quel carburante e sulla più o meno tossicità delle arcinote porcherie con le quali da tempo ci intratteniamo. Ma li vedete i disastri? Mettetevi l’anima in pace il destino del diesel è segnato. Filtrare le sue emissioni costa più di un nuovo progetto. Poi, tranquilli, sarà il turno del benzina. Lo ripeto per me vale consumare il meno possibile, per ora ben vengano gli ibridi ogni mezzo è lecito se vogliamo salvarci (aver visto Venezia così è sconvolgente)
     Leggi risposte
  • La Lexus RX 450h Luxury? Mi piacciono molto i suv & gli ibridi, per quanto riguarda qualità-prezzo.. mmmh, diciamo che é 1 auto adatta a chi può permettersela: altrimenti(se non si vuole spendere troppo..!) c'é la Ford Edge, a meno di 50 mila€..!
  • Sig. santucci, gli ossidi di azoto non sono cancerogeni. Mi fermo qua perchè contestare il resto delle cose che ha detto è ovviamente tempo perso. Mio Dio come siamo caduti in basso.
  • Claudio Guglielmone, un plauso alla sua correttezza. Complimenti per l'ottimo acquisto, veicolo sicuramente buono ma inadatto alle mie esigenze, e grazie del suo utile, ed equilibrato, contributo. Non abbiamo i stessi gusti, ma rispetto la sua libera scelta, come lei rispetta, credo, la mia, anche se diversa.
     Leggi risposte
  • Ammetto l'errore in merito all'emissione di ossidi, resta il fatto che rispetto al diesel più evoluto possibile l'Euro 6d (in listino solo alcuni modelli della BMW e Mercedes) la Lexus emette un decimo 0.0074 Kg/km. contro 0.080 Kg/km Euro 6d. Poi il fatto che in molte città della Germania ( la cui industria automobilistica ha puntato fortemente sul diesel ) si penalizzi la circolazione di auto diesel la dice lunga sulla innocuità della alimentazione agricola. Anno 2018 il Tribunale amministrativo federale si è pronunciato a favore dei divieti di circolazione per i veicoli diesel, Le città di Aquisgrana, Francoforte sul Meno, Colonia, Bonn, Magonza, Essen, Gelsenkirchen e Berlino sono state obbligate dai tribunali a introdurre divieti di circolazione per i diesel. A tutto questo si aggiunge la falsificazione delle emissioni di vetture con motore diesel venduti negli Stati Uniti d'America e fa capire che certi valori di emissione erano solo sulla carta . Ricapitolando la presente vettura consuma meno di una auto diesel di pari categoria, ha una ripresa maggior, ha emissione di co2 di 134 contro Mercedes GLE con alimentazione agricola di 205 (+ 50%) produce 1/10 di ossidi, meno particolato, come marchio è più affidabile di tutte le tedesche premium non capisco perché c'è tutta questa avversione. Sul mercato USA ha superato come vendite i marchi premium tedeschi Ma Il conducente di veicoli ad alimentazione agricola così come non vuole sentire le ragione degli altri e lascia l'auto in sosta con motore acceso (affumicando il prossimo ) per la stessa ragione non vuole informarsi sulle indubbie qualità di quest'auto, è un tifoso non è obbiettivo. Solo l'ignoranza e la disinformazione posso salvarci.
     Leggi risposte
  • Ribadisco che la RX nel complesso è un'ottima vettura, pensata come tutte le Lexus per i mercati del nord America e quindi non perfettamente centrata per le esigenze di tutti gli europei (in particolare degli italiani e la loro pesante tassazione sull'auto e sui carburanti). il problema di questo blog è che queste auto (comprese le Toyota ibride intendo) vengono "santificate" oltre misura da persone che poi si esprimono con termini come "Puzzolio", "Alimentazione agricola" etc etc che insieme a banali errori di calcolo matematico (o voluti di proposito??? ) ne degradano il loro punto di vista qualificandoli per talebani (o venditori del marchio). Al dibattito mancano ancora i "soliti" altri 3 o 4 nomi che in passato sono arrivati persino a negare l'esistenza del famoso effetto scooter (o CVT).....
     Leggi risposte
  • Ormai Toyota/Lexus dovranno immattere le plug-in se vogliono essere al passo con i tempi ed avere delle basse CO2 omologate per questi grandi SUV...che non penso proprio si acquistino per andare in giro in città (almeno lo voglio sperare) ma per viaggiare in autostrada dove il diesel non ha rivali soprattutto su mezzi da 2,3 tonnellate.
  • Caro LOSA lei ha le idee un bel poco confuse. Le emissioni di un diesel (ossidi e particolato) sono e saranno sempre superiori a un motore ibrido. La Rx ha emissioni di ossidi NOx (g/km) 0,0074. Notizia a caratteri cubitali sulle riviste di settore " Motore diesel Mercedes, Euro 6 D emissioni NOx ridotte drasticamente le autovetture Mercedes-Benz dotate della tecnologia diesel più recente raggiungono valori medi pari a 20 – 30 mg di NOx per chilometro in condizioni RDE"). Facciamo una media 25/0.0074 = emette la bellezza di 3378 volte in più. Mentre la co2 è un gas inerte gli ossidi sono cancerogeni. Non tocchiamo l'argomento particolato ma una cosa è certa che questa ne emette un frazione infinitesima della su amata Benz. . Per quanto riguarda le vendite mondiali penso che superi abbondantemente le 730.000 unità. Le ricordo che tutta la produzione italica è vicina a questi valori con la differenza che il costo delle nostre auto è una frazione della sopra citata marca. Per quanto riguarda la ripresa ho scoperto che è più performante della Maserati con alimentazione agricola. Un SALUTO
     Leggi risposte
  • Caro Leone questi sono i dati in ripresa di una rivista concorrente. Commentali per favore. Mecedes GLE diesel RIPRESA IN DRIVE 1 km da 40 km/h 26,7 Secondi 1 km da 60 km/h 25,6 Secondi da 40 a 70 km/h 2,3 Secondi da 80 a 120 km/h 5,3 secondi Lexus RX RIPRESA IN DRIVE S 1 km da 40 km/h 25,8 Secondi 1 km da 60 km/h 24,7 Secondi da 40 a 70 km/h 2,4 Secondi da 80 a 120 km/h 4,9 Secondi P.S: Questa auto in ogni condizione di utilizzo consuma meno della panda a benzina.
     Leggi risposte
  • Da possessore di una RX, non posso che confermare che è una auto eccezionale, e continuo a non capire perché gli haters si accaniscano così tanto elogiando invece le solite diesel, che in questa categoria complessivamente consumano molto di più. Le prestazioni sono ottime e la linearità di erogazione senza alcun cambio marcia la rendono confortevolissima mentre l' attenzione maniacale ai particolari fanno della RX un salotto viaggiante. Riguardo all' articolo, confermo che in estate senza cure particolari si sta sempre oltre i 13 km/l r coi climi freddi si scende ai 12 che ha indicato il tester. Il cruise adattativo, se non sono gradite accelerate eccessive, ha un comportamento più morbido mantenendo l' impostazione ECO che per l' uso autostradale senza velleità corsaiole è il più indicato.
  • Volevo rispondere a Losa. I dati di omologazione parlano chiaro la Lexus ha emissioni di co2 di 134. La mercedes GLE a benzina ha emissioni di co2 di 240 e a carburante agricolo ha emissioni di 205 (ben distanti da quanto fa registrare la giapponese). A riprova di ciò ho controllato i consumi riportati, dai proprietari, su Sprintmonitor (sito tedesco, giochiamo fuori casa va bene lo stesso ) i consumi più probabili sono per la Lexus di 12 km /litro e per la Mercedes GLA a benzina di 8,7 km/litro mentre a puzzolio di 9,7 km/litro. Da precisare che a gasolio , senza restrizioni, puoi girare solo in Basilicata e Molise. Mentre per le auto Plug-in, volta scaricate le batterie, con un paio di quintali di zavorra, percorreranno meno delle normali auto a benzina. I giapponesi a questa tecnologia ci lavorano da anni, hanno venduto milioni di auto, l'industria europea aveva puntato tutto sul Diesel e poi sappiamo come è andata a finire. Non parliamo poi all'affidabilità e alla soddisfazione di questo marchio che è superiore a qualsiasi marchio europeo.
  • Volevo rispondere a Losa. I dati di omologazione parlano chiaro la Lexus ha emissioni di co2 di 134. La mercedes GLE a benzina ha emissioni di co2 di 240 e a carburante agricolo ha emissioni di 205 (ben distanti da quanto fa registrare la giapponese). A riprova di ciò ho controllato i consumi riportati, dai proprietari, su Sprintmonitor (sito tedesco, giochiamo fuori casa va bene lo stesso ) i consumi più probabili sono per la Lexus di 12 km /litro e per la Mercedes GLA a benzina di 8,7 km/litro mentre a puzzolio di 9,7 km/litro. Da precisare che a gasolio , senza restrizioni, puoi girare solo in Basilicata e Molise. Mentre per le auto Plug-in, volta scaricate le batterie, con un paio di quintali di zavorra, percorreranno meno delle normali auto a benzina. I giapponesi a questa tecnologia ci lavorano da anni, hanno venduto milioni di auto, l'industria europea aveva puntato tutto sul Diesel e poi sappiamo come è andata a finire. Non parliamo poi all'affidabilità e alla soddisfazione di questo marchio che è superiore a qualsiasi marchio europeo.
     Leggi risposte
  • Gran bel powertrain, tra non molto immagino verrà aggiornato in veste plug-in. Il V6 è un gioiellino, buona cubatura unitaria, cosa che favorisce l'efficienza nella combustione, anche se non sportivo garantisce una spinta adeguata.
  • Questo grosso suv da 23 quintali motorizzato con il full Hibryd a benzina con consumi da 12 km litro di benzina,rispetto a SUV Diesel come Toureg, Mercedes GLE e BMW X5 oppure Volvo XC90 è a mio parere perdente in quanto ha minori prestazioni ,ha una coppia inferiore e le prestazioni come velocità massima non sono nemmeno paragonabili. Dal punto di vista dei consumi,in autostrada la Lexus consuma il 20% in più tra l'altro con un combustibile più caro del gasolio; per non parlare del cambio di gran lunga inferiore rispetto alle sovracitate grandi Suv. Forse l'unico motivo valido x acquistarla può essere la possibilità di poter viaggiare in alcuni centri urbani a traffico limitato,ma 3 delle quattro Suv citate sopra e cioè Mercedes GLE,BMW X5 e Volvo XC90 e fra qualche mese anche la Touareg, sono disponibili anche in versione plug-in Hibryd ecologicamente molto più evolute della Lexus e con possibilità di percorrere decine di chilometri a zero emissioni rispetto ai miseri 2 chilometri della RX450. A mio modesto parere 80 k euro spesi male
  • La versione precedente la conoscevo bene essendo stata posseduta da un mio amico, con quell'auto ci ho percorso parecchi chilometri, anche viaggi abbastanza lunghi per le vacanze, la maggior parte da passeggero ma non sono mancate anche discrete "guidate" da parte mia. interni sontuosi e gran comfort, la trazione integrale è in funzione di aiuto su strade scivolose (pioggia, neve etc etc) non è valida in fuoristrada e lo abbiamo sperimentato di persona, chiaramente l'auto non è stata pensata per questo però è bene saperlo. tanta ma tanta coppia motrice che (tranne rarissimi casi) nell'uso normale rende superfluo affondare il pedale dell'acceleratore e quindi far emergere l'ormai famosissimo (ed odiatissimo) "effetto CVT". Tra l'altro, questa tipica trasmissione epicicloidale è anche il motivo del perchè nonostante la tanta cavalleria totale, la velocità massima è autolimitata elettronicamente a "soli" 200 Km/h. Giusto per la cronaca, quel mio amico l'ha recentemente sostituita (dopo 180.000 km percorsi) con una Mercedes GLE.
  • 2,3 tonnellate e 3,5 litri a benzina con una sezione frontale da camion… ma girate in Panda, se volete rispettare l'ambiente, invece che con questa roba
     Leggi risposte
  • Dopo un mesetto di porcate pseudo-ibride e pseudo-premium, finalmente si guida qualcosa di decente, ibrido e premium. Buon per chi guida!
  • uno sgorbio da 80mila euro e 2.3 tonnellate fatto solo per consumare (relativamente) poco ... a livello logico non ha molto senso . Almeno è una lexus (e non recente), a livello di affidabilità dovrebbe essere ok
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16698/poster_012.jpg La prova su strada della Lexus RX 450h http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-prova-su-strada-della-lexus-rx-450h Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22604/THUMB GOLF.jpg Nuova Volkswagen GOLF 8, ecco come va! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/nuova-vw-golf-8-la-prova-in-anteprima-quattroruote Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22588/race party.jpg Honda Thanks Day: una giornata tra i tifosi a Motegi (Giappone) http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/honda-thanks-day-una-giornata-tra-i-tifosi-a-motegi-giappone Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22575/ARS6029.jpg Audi RS6: il test esclusivo della power wagon di Ingolstadt http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/audi-rs6-il-test-esclusivo-della-power-wagon-di-ingolstadt Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22556/Thumb 208.jpg Peugeot 208, è davvero la segmento B più avanzata? La prova definitiva http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/peugeot-208-la-segmento-b-pi-avanzata-la-prova-definitiva Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22553/thumb massai.jpg Mazda3 con Skyactiv-X: la prova di Paolo Massai http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mazda3-con-skyactiv-x-la-prova-di-paolo-massai Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22550/poster_c4c18756-bb98-4bc5-ae7a-cb25849ec752.jpg Quattroruote di dicembre vi aspetta in edicola http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/quattroruote-di-dicembre-vi-aspetta-in-edicola1 Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22548/nel fango in smoking.jpg La nuova ibrida DS7 Crossback è pronta: l'abbiamo guidata! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/002-premiere-ds7-e-tense-mp4-mov Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22540/SEGGIOLINI.png Seggiolini antiabbandono: ne abbiamo messi alla prova 10 http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/seggiolini-antiabbandono-ne-abbiamo-messi-alla-prova-10 Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22539/poster_a9860ed1-3a60-4261-8e08-cfd65bd58438.jpg Alfa Romeo Giulia: abbiamo guidato la MY2020 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/alfa-romeo-giulia-abbiamo-guidato-la-my2020 Prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca