Industria e Finanza

Rolls-Royce
Dal 2040 solo auto elettriche

Rolls-Royce
Dal 2040 solo auto elettriche
Chiudi

L'elettrificazione coinvolgerà tutti i costruttori a livello globale, Rolls-Royce compresa. Per adeguarsi alle future normative anti inquinamento anche la Casa britannica ha pianificato investimenti che la porteranno a offrire entro 10 anni il suo primo modello a zero emissioni, per poi trasformare nei prossimi vent'anni tutta la propria gamma in full-electric.

I V12 resteranno il più a lungo possibile. Entro il 2040 tutte le lussuose vetture dello Spirit of Ecstasy saranno alimentate a elettroni, così da permettere alla Casa di Goodwood di adeguarsi alle regolamentazioni anti-inquinamento internazionali. A dichiararlo è stato lo stesso Torsten Müller-Ötvös, ceo della Rolls-Royce in un'intervista rilasciata al Financial Times nella quale l'ad ha aggiunto che nelle intenzioni del marchio c'è quella di "continuare sicuramente a offrire i motori a 12 cilindri il più a lungo possibile", ovvero fino a quando sarà legalmente possibile venderli. Già in passato la Casa britannica aveva anticipato il proprio futuro a elettroni con la Vision Next 100, una concept a guida autonoma svelata nel 2016 in occasione del centenario della BMW. La transizione all'elettrico sarà necessaria proprio per ottemperare alle future normative ambientali: "è il futuro, punto e basta", ha continuato Müller-Ötvös, spiegando che "l'elettrificazione si adatta molto bene alla Rolls-Royce perché silenziosa, potente e con tanta coppia, quindi sotto questo punto di vista può essere un'ottima soluzione".  

L'orizzonte 2040. In oltre 20 anni l'industria dell'automobile farà passi da gigante nell'ambito delle tecnologie propulsive e non è da escludere che oltre all'elettrico possano emergere altre tipologie di powertrain green. Le case automobilistiche dovranno forzatamente convertire la propria gamma adottando prima soluzioni ibride, come già molti costruttori hanno iniziato a fare da tempo, per poi abbandonare del tutto i motori a combustione interna. In giro per il mondo svariate città hanno anticipato futuri divieti di circolazione per le auto non elettrificate, l'ultima delle quali è stata Londra che, dopo l'annuncio del blocco della circolazione dei veicoli benzina e diesel previsto per il 2040, ha rincarato la dose ipotizzando possibili divieti anche per le ibride tradizionali. Altre città, come Parigi, Madrid, Atene e Città del Messico, si preparano a bandire i veicoli a gasolio già dal 2025, per poi allinearsi progressivamente alle politiche green che saranno introdotte a livello globale: nello stesso anno la Norvegia vieterà l'immatricolazione di nuove auto a combustione interna. Più complessa è invece la situazione in altri Paesi, come la Cina, con il futuro sistema a quote elettriche, o la Germania, dove già dai prossimi anni le varie città potranno vietare la circolazione delle auto a gasolio, un destino prima o poi inevitabile anche per tutte le auto con motore endotermico.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Rolls-Royce - Dal 2040 solo auto elettriche

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it