Industria e Finanza

Nissan
La fabbrica di Barcellona potrebbe produrre batterie

Nissan
La fabbrica di Barcellona potrebbe produrre batterie
Chiudi

La Nissan ha già confermato da tempo la chiusura della propria fabbrica di Barcellona e il conseguente stop alle attività alla fine del 2021. Lo stabilimento, però, non rimarrà inattivo a lungo in quanto diverse aziende che vorrebbero produrre localmente batterie per auto elettriche si sono già interessate per rilevare i capannoni dove oggi si producono veicoli commerciali e il pickup Navara.

LG e Schneider in pole position. Secondo le informazioni fornite da Automotive News in lizza per l'impianto vi sarebbero anche la coreana LG Energy Solution e la francese Schneider Electric, ma un ruolo fondamentale sarà giocato dalle decisioni prese dal governo della Catalogna. Una task force dovrà selezionare il candidato entro la fine di marzo, dando priorità alla stabilizzazione dell'occupazione, ma bisognerà tenere conto anche dei fondi della Comunità Europea per la pandemia, che potrebbero essere in parte utilizzati per finanziare questa iniziativa su territorio pubblico.

Battery Hub con i fondi europei. La Catalogna aveva già dato vita a un progetto denominato Battery Hub per la produzione e il riciclaggio delle batterie delle auto elettriche, ma non ha ancora assegnato i fondi necessari e deciso a quale azienda affidare l'attività. La discussa scelta della Nissan di abbandonare la sede produttiva spagnola potrebbe essere cruciale per questa decisione, insieme alla vicinanza con la fabbrica Seat di Martorell. 



COMMENTI