Industria e Finanza

Rolls-Royce
Record storico di vendite: "Con il Covid enorme domanda per il lusso"

Rolls-Royce
Record storico di vendite: "Con il Covid enorme domanda per il lusso"
Chiudi

Il 2021 passerà alla storia come uno dei migliori anni per i piccoli costruttori inglesi, dalla Rolls-Royce alla Bentley, dall’Aston Martin alla Lotus. I dati di vendita parlano chiaro: la Casa di Goodwood non ha mai venduto tanto nei suoi 117 anni di storia. lnfatti, le consegne hanno raggiunto il massimo storico di 5.586 unità, grazie a una crescita di ben il 49% sul 2020 e a risultati record in tutte le principali aree di mercato e per l’intera gamma prodotto, a partire dalla Ghost.

Anno fenomenale. L’azienda, oggi di proprietà del gruppo BMW, è riuscita anche a riempire il suo libro-ordini fino al terzo trimestre del 2022, grazie anche alla domanda sempre elevata per la Cullinan e la Phantom. Inoltre, lo stabilimento di Goodwood sta operando quasi al massimo della capacità, ma i tempi di consegna rimangono sempre di circa un anno. La Casa inglese ha poi definito “eccezionali” i risultati del programma Provenance dedicato alle usate e da “record” quello per le personalizzazioni (nel corso dell’anno sono state create la Phantom Oribe com la maison Hermès, la Phantom Tempus, la Black Badge Wraith e la Black Badge Dawn Landspeed Collection). "Il 2021 è stato un anno fenomenale per Rolls-Royce Motor Cars. Abbiamo consegnato più auto che mai nei 117 anni di storia del marchio, con una domanda senza precedenti per tutti i prodotti in ogni mercato globale”, ha commentato l'amministratore delegato Torsten Müller-Ötvös, parlando di performance "estremamente incoraggianti” in vista del lancio entro la fine del 2023 della Spectre, la prima auto a batteria del marchio della Vittoria Alata. La vettura, di cui sono stati svelate alcuni dettagli a settembre, è nel pieno di una fase di collaudi che prevede la percorrenza di 2,5 milioni di chilometri e la simulazione di oltre 400 anni di utilizzo di una Rolls-Royce.

La spinta del Covid. Il boom di vendite della Casa inglese fa, ovviamente, da contraltare a quanto patito dai grandi costruttori del mass-market, penalizzati soprattutto dalla crisi dei chip e dalle difficoltà di approvvigionamento di materie prime, e quindi alle prese con un pesante crollo delle vendite. Del resto, il settore del lusso, anche per i numeri contenuti e per il particolare bacino di clientela, è storicamente immune dai problemi affrontati dai grandi costruttori. Lo dimostrano i numeri di altri produttori di nicchia del Regno Unito: la Bentley ha registrato un massimo storico con 14.659 consegne e un +31% sul 2020. La Lotus ha chiuso l’anno con un +24% e 1.710 vendite, il miglior risultato dal 2011, mentre l’Aston Martin ha messo a segno una crescita di ben l'82% a 6.182 unità. "Nel settore del lusso, la lotta non si è concentrata tanto sul tentativo di trovare clienti, quanto sull’assemblaggio di un numero di prodotti sufficiente a soddisfare l'enorme domanda dei clienti", ha ammesso alla Reuters Müller-Ötvös, fornendo un’ulteriore spiegazione: "Il Covid ha costretto molte persone a fermarsi, a non viaggiare più e per questo motivo c'è un bel po' di ricchezza accumulata e che viene spesa in beni di lusso e noi ne abbiamo approfittato”. Non solo: Müller-Ötvös ha posto l’accento anche su un effetto psicologico legato alla pandemia: “Molta gente ha visto morire diverse persone all'interno delle proprie comunità a causa del Covid, il che li ha spinti a pensare a quanto possa essere breve la vita e a quanto sia meglio viverla ora piuttosto che rimandare certe scelte". Anche questo ha fornito una spinta "abbastanza forte" alle vendite della Rolls-Royce. 

COMMENTI

  • Come tutte le grandi crisi molti perdono, pochi ci guadagnano.
  • I farmacisti italiani, se continua così, saranno preziosi acquirenti del settore lusso :)
  • Dicono che il denaro non faccia la felicità, ma se devo piangere preferisco farlo sul sedile posteriore di una Rolls Royce sorseggiando champagne piuttosto che su quelli di un tram affollato con tanto di mascherina FFP2, Greenpass ed un caffè ad asporto ...
  • Coloro i quali, per caratteristiche aziendali o per settore merceologico, hanno avuto la possibilità di scaricare gli aumenti dei costi sul cliente hanno fatto un anno fenomenale. Il lusso, per definizione, può farlo, anche in virtù della sempre maggiore ricchezza degli straricchi. Fanno bene ad approfittarne, e pure a non piangere miseria - come invece fatto da altri costruttori.
  • Corro subito a pre-ordinare una.... ! :)
  • "Molte persone hanno visto morire diverse persone all'interno delle proprie comunità a causa del Covid", e quindi la domanda è stata: come spendiamo l'eredità??
  • La vita è breve e una Rolls non te la allunga né te la fa migliore se hai i soldi per comprarla. Quindi sarebbe meglio trovare una giuatificazione un po' più sensata
  • Le persone hanno capito che spendere 300k per una serie 7 del 2018 rimarchiata non ne vale la pena, mentre spenderli per una vettura con piattaforma specifica RR, trazione integrale e tecnologicamente moderna fa si di non aver bisogno di rivolgersi a Bentley. Il covid non c'entra una mazza, se non per puro piacere giornalistico.
     Leggi le risposte