Mercato

Utilitarie a benzina
Volkswagen Polo vs Suzuki Baleno vs Mazda2: quale consuma meno?

Utilitarie a benzina
Volkswagen Polo vs Suzuki Baleno vs Mazda2: quale consuma meno?
Chiudi

C’è chi sceglie l’auto di pancia e chi lo fa con la testa. Nel secondo caso, impossibile ignorare i consumi: non fosse altro perché il carburante è la seconda spesa più importante dopo il costo dell’auto stessa o le rate del finanziamento. Ma di quanti soldi stiamo parlando? Dai nostri calcoli, circa 130 euro al mese, per un’utilitaria che percorre 15.000 km annui. A benzina, precisiamo: e questa specifica non è fatta a caso. Con il diesel alla gogna, il mercato delle piccole passa sempre più dalla pompa verde. Le Case semplificano la gamma proponendo motori di cilindrata ridotta, non tutti necessariamente parsimoniosi. Perciò, dopo averne testate tante mettiamo a confronto le tre utilitarie a benzina che, in base ai nostri rilevamenti, risultano più parche: Volkswagen Polo 1.0 Mpi, Suzuki Baleno 1.2 VVT Dualjet, Mazda2 1.5 Skyactiv-G, citate in ordine di cilindrata. E tra queste “campionesse” di consumi, quale scegliere? La risposta non è solo questione di km/litro. Vediamo allora le caratteristiche di ciascun modello. Come sempre facendo riferimento alle nostre prove, consultabili direttamente cliccando su ciascuno dei link.

Utilitarie a benzina
Volkswagen Polo vs Suzuki Baleno vs Mazda2: quale consuma meno?
Chiudi

Volkswagen Polo. Alla Polo di sesta generazione epiteti come “piccola” o “utilitaria” vanno stretti. Lo testimoniano anzitutto le misure, paragonabili a quelle di una Golf di qualche generazione fa: 4,05 metri di lunghezza per 1,79 di larghezza, con un passo di 262 cm e una capacità di carico (regolabile su tre livelli) nel bagagliaio di 319 litri. Un dato, quest’ultimo, tendente al segmento superiore, così come l’impressione generata da interni nei quale non solo è facile muoversi, con un’accessibilità e un’abitabilità generose, ma è anche piacevole viaggiare. Anche senza maniglia d’appiglio del passeggero, una delle rare concessioni all’economia della Polo, che dentro è ben fatta ed efficacemente insonorizzata, per quanto sobria e razionale nel design. Nell’allestimento Comfortline è già presente il sistema d’infotainment Composition Media con schermo tattile da 8’’, ma va acquistato a parte (205 euro) l’App Connect, il modulo necessario per farlo dialogare con gli smartphone Android e iOS sfruttando i servizi Apple CarPlay e Android Auto. Equipaggiata con il motore più morigerato, l’1.0 MPI da 65 CV, la sorellina della Golf è ancora disponibile in stock nelle concessionarie con prezzi da 13.600 euro per la Trendline (base) e da 15.500 euro per la Comfortline.

Come va e quanto consuma. Questa Polo non si rivolge solo ad automobilisti economi. Anche ai neopatentati, per esempio, e ciò si riflette non solo sulla potenza contenuta del motore dell’auto, ma anche sul suo comportamento stradale: sincero, affidabile, prevedibile. Le prestazioni limitate, insomma, non compromettono l’equilibrio e la piacevolezza di marcia, sempre fluida. Seguendo l’indicatore di cambiata - mai troppo contrastata - con un filo di gas ci si ritrova in quinta marcia già a 50 all’ora. Un comportamento simile consente di mettere nel mirino le percorrenze medie da 16,5 km/litro riscontrate nei nostri test, con punte da 19,5 km/l sulle statali e minimi da 14 km/l in autostrada, mentre in città si fanno i 16,8 km/l. Ciò detto, si procede in silenzio, senza vibrazioni, con un’erogazione regolare, ma pianino pianino. Lo spunto è limitato e la ripresa lenta, com’è normale che sia in questa configurazione di motore, che è la meno potente della gamma.

Pregi e difetti. La Polo mille aspirata si apprezza non soltanto perché “beve” poco. Ha un buon livello di qualità pressoché sotto ogni profilo, dal posto guida al bagagliaio. C’è anche una completa lista di Adas, per lo più disponibili nelle versioni ricche, con il Front Assist con riconoscimento dei pedoni sempre di serie. Di contro, per tirarle fuori un filo di reattività in ripresa bisogna per forza scalare. E dalla frenata, malgrado le prestazioni contenute, ci si aspetterebbe un’efficacia maggiore in tutte le condizioni di carico.

Utilitarie a benzina
Volkswagen Polo vs Suzuki Baleno vs Mazda2: quale consuma meno?
Chiudi

Suzuki Baleno 1.2 VVT Dualjet. Come la Polo, anche la Baleno è una segmento B accogliente, se si parla di spazio a bordo e volume del bagagliaio. Considerato che è più compatta (4 metri secchi in lunghezza per 1,80 in larghezza) riesce persino ad essere più efficiente della tedesca nello sfruttare i centimetri. Il risultato più rilevante è senza dubbio il bagagliaio di 363 litri, con piano regolabile e asportabile. Poi c’è l’abitabilità. Sebbene il passo di questa Suzuki non sia da record (252 cm), ma in linea con le utilitarie “mainstream”, i centimetri offerti ai passeggeri in seconda fila sono da auto di segmento C, con abbondante spazio a disposizione per le gambe e sopra la testa. Non pretendete le coccole, però. La giapponese è solida ma spartana: nessuna traccia di plastiche morbide e possibilità di personalizzazione ridotte a lumicino. Tanto la plancia quanto la carrozzeria inneggiano alla sobrietà. Parlando invece di confort di marcia, si nota una netta differenza tra prima e seconda fila: davanti si viaggia in silenzio e protetti dagli scossoni, dietro meno. La dotazione multimediale prevede lo schermo touch da 7’’ solo sull’allestimento Top; quest’ultimo supporta Mirrorlink e CarPlay, consentendo all’auto di integrare alcune delle funzioni degli smartphone, ma non di navigare su internet. Scegliere l’allestimento più ricco significa avere di serie tutto (o quasi) quel che la Baleno ha da offrire in termini di dotazioni, compresi il cruise control adattivo e l’avviso di collisione con frenata automatica, altrimenti selezionabili come optional. Spinta dal 1.2 Dualjet da 90 CV, questa piccola è disponibile in tre allestimenti (Easy, Cool e Top) con prezzi da 14.100 a 18.100 euro.

Come va e quanto consuma. Nella guida di tutti i giorni convincono l’agilità e la scorrevolezza della Baleno. L’assetto abbastanza morbido e lo sterzo leggero, ma progressivo, non ne compromettono le doti stradali, che beneficiano soprattutto della massa contenuta (940 chili). Quest’ultimo aspetto fa sì che i 90 cavalli del quattro cilindri, ma soprattutto i suoi 120 Nm di coppia a 4.400 giri, risultino più che sufficienti per muoversi in ogni condizione senza affanni. Anche il cambio, un manuale a cinque marce manovrabile senza problemi, ci mette del suo. Ma la ripresa, va detto, non è fulminea. Le risposte più appaganti arrivano dalle misurazioni dei consumi: la giapponesina fa 17,8 km/l di media e, volendo essere più specifici, 17,2 km/l in città, 21,5 sulle statali e 15,8 in autostrada. Il 1.2 Dualjet è disponibile anche in versione mild hybrid sulla Baleno Hybrid Top, che costa 17.600 euro e consuma ancora meno.

Pregi e difetti. Anche grazie a un’aerodinamica molto ben studiata, questa Suzuki è estremamente efficiente. Poi è capiente: molto più di quanto non dicano gli ingombri esterni. Le prestazioni premiano più l’economia d’esercizio che la brillantezza nella guida. Se poi se ne fa un discorso d’immagine e di finiture, plastiche e dettagli non sono appaganti come sulle rivali più curate.

Utilitarie a benzina
Volkswagen Polo vs Suzuki Baleno vs Mazda2: quale consuma meno?
Chiudi

Mazda2. Lunga quattro metri e sei centimetri, larga 1,70 e alta 1,50 metri, la Mazda 2 offre spazio per cinque persone e un bagagliaio da 261 litri. È la più piccola delle vetture del marchio giapponese, ma non per questo scende a compromessi con la qualità d’assemblaggio e la tecnologia. L’infotainment Mzd connect da 7”, per esempio, è di serie sulle Exeed ed è proposto come optional solo sulla Evolve: la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay è optional (250 euro). Adas e sistemi di assistenza alla guida sono disponibili solo sull’allestimento al vertice della gamma: tra questi la frenata automatica in città, il mantenimento attivo della carreggiata, il monitoraggio degli angoli ciechi con avviso di pericolo nell’uscita dei parcheggi e la rilevazione della stanchezza del guidatore. L’unico motore presente in gamma è il 1.5 Skyactiv-G che, oltre nella versione da 90 CV protagonista di questo confronto, è disponibile anche nelle varianti da 75 o 115 CV: quest’ultima è l’unica a disporre di un cambio manuale a sei rapporti (sulle altre è presente un cinque marce). Tre gli allestimenti: Essence (destinato alla sola 75 CV), Evolve ed Exceed. I prezzi partono dai 14.400 euro e arrivano a 19.350 euro (più optional), passando per i 18.450 euro necessari per acquistare una Mazda2 1.5 Skyactiv-G 90 CV Exceed.

Come va e quanto consuma. Agile e leggera, la Mazda2 è facile da guidare: accoglie bene il guidatore con una posizione di guida bassa e arretrata abbinata a un’ottima visibilità anteriore. Lo sterzo, pur essendo leggero, risulta diretto e preciso, permettendo al guidatore di percepire bene quello che succede tra l’asfalto e le ruote. Il 1.5 è vivace, soprattutto in accelerazione: ai semafori, anche senza tirare le marce, il quattro cilindri allunga bene, ma sono le statali le zone in cui l’aspirato a benzina dà il meglio di sé, sfoderando percorrenze che raggiungono i 20 km/l. Secondo il nostro centro prove, però, in media la Mazda2 arriva a percorrere 17,4 km/l in media, che salgono a 17,9 in città, scendendo a 14,9 nella guida in autostrada: a velocità prossime ai 130 km/h, inoltre, il 1.5 risulta un po’ rumoroso.

Pregi e difetti. La piccola di Hiroshima, oltre a brillare nei consumi, offre tante dotazioni tecnologiche solitamente appannaggio dei segmenti superiori, l’head-up display per esempio. Come le concorrenti monta dei freni posteriori a tamburo (e non a disco) e lo spazio per i bagagli non è moltissimo: con 261 litri è il più piccolo di questo confronto e ha dimensioni inferiori anche rispetto al modello uscente, ma grazie al fondo regolabile su due altezza può essere livellato quando gli schienali sono reclinati.

box-utilitarie-benzina

Quale scegliere. Posto che tutte e tre le protagoniste di questo confronto garantiscono tanta strada con poca benzina (la differenza nelle percorrenze medie tra la meno assetata e la più esosa delle tre è appena superiore a un km al litro), se puntate a risparmiare il più possibile sul costo del carburante la prima scelta è la Suzuki Baleno 1.2 VVT Dualjet, seguita a ruota dalla Mazda2 1.5 Skyactiv-G e dalla Volkswagen Polo 1.0 Mpi. Ma è bene fare ulteriori valutazioni. Per esempio, la giapponese e la tedesca si prestano meglio un eventuale ruolo di prima auto di famiglia, per dimensioni interne e volume del baule. La Polo, poi, soddisferebbe anche la clientela più esigente, per qualità costruttiva e soprattutto per le dotazioni tecnologiche. In questo la Mazda2 tiene testa alla piccola Volkswagen, ha addirittura l’head-up display. Peccato per il bagagliaio ridotto.

COMMENTI

FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca