Nuovi Modelli

Volkswagen ID.4
Tolti i veli alla prima Suv elettrica del brand

Volkswagen ID.4
Tolti i veli alla prima Suv elettrica del brand
Chiudi

La tanto attesa ID.4, la prima Suv elettrica della Volkswagen, è pronta al debutto. La sorella maggiore della ID.3, con la quale condivide la piattaforma Meb, sarà disponibile in Germania a partire da 49.950 euro incentivi esclusi, ma in seguito sarà proposta sui principali mercati mondiali in diversi allestimenti e combinazioni di powertrain e batterie per offrire livelli di prezzo, dotazioni e prestazioni molto diverse tra di loro. Al momento del lancio gli unici allestimenti disponibili sono quelli a tiratura limitata denominati ID.4 1st (49.950 euro) e ID.4 1st Max (59.950 euro). La Volkswagen ha previsto una produzione totale di 27 mila esemplari di queste due varianti, a cui seguiranno i normali allestimenti di listino.

La Suv media si elettrizza. Con 4,58 metri di lunghezza e 2,77 metri di passo, la ID.4 entra in uno dei segmenti più combattuti del mercato aggiungendo il nuovo elemento della propulsione elettrica. Lo stile è completamente nuovo per il marchio e riprende i canoni della ID.3, ma aggiunge tocchi unici come i Led frontali che uniscono stilisticamente i gruppi ottici IQ.Light Matrix Led e la fascia posteriore Led con 30 elementi tridimensionali rende più personale anche la coda, dove si fa notare anche il grande spoiler sul lunotto. La fiancata mette in risalto i parafanghi molto bombati, la linea di cintura ascendente e i cerchi di lega da 20" o 21". Il Cx di 0,28 è particolarmente basso per questo tipo di carrozzeria e contribuisce all'efficienza del pacchetto. Il bagagliaio offre una capacità variabile da 543 a 1.575 litri. 

Quattro colori per cominciare. Per gli allestimenti di lancio sono previste solo quattro tinte esterne metallizzate (Blue Dusk, Glacier White, Honey Yellow e Manganese Grey) e il pacchetto opzionale Style con finiture nere del tetto e delle calotte degli specchietti e argento dei montanti e delle sezioni inferiori dei paraurti. Anche le scelte cromatiche degli interni, rivestiti in gran parte di microfibra, sono specifiche per le varianti a tiratura limitata.

2020-Volkswagen-ID4-04

Solo display per gli interni. Gli interni offrono grande spazio per i cinque passeggeri grazie al pianale completamente piatto e al passo lungo. Il tetto panoramico contribuisce alla sensazione di ariosità dell'insieme, mentre il design minimalista della plancia è stato creato concentrando nel display centrale, che in base agli allestimenti misura 10" o 12". L'infotainment include la navigazione satellitare, l'App Connect, i servizi We Connect Start per la gestione della ricarica e l'assistente virtuale richiamabile tramite il comando vocale "Hello ID", ma la vettura comunica con il pilota anche tramite la striscia luminosa IQ.Light alla base del parabrezza e con la realtà aumentata dell'head-up display.

Adas di livello 2. Il pacchetto di Adas IQ.Drive include il Park Distance Control, il Lane Assist, l'Autonomous Emergency Braking Front, l'Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go e Speed Limiter, la navigazione predittiva e l'Eco Assistance, mentre la sola ID.4 1st Max offre anche il Travel Assist con Side Assist ed Emergency Assist.

2020-Volkswagen-ID4-02

204 CV e 520 km di autonomia per il modello di lancio. La ID.4 sarà inizialmente disponibile in un'unica variante del powertrain. Si tratta di quella da 204 CV e 310 Nm con motore singolo sull'asse posteriore: in questa configurazione la Suv può toccare i 100 km/h da fermo in 8,5 secondi con una punta massima autolimitata di 160 km/h. L'autonomia dichiarata nel ciclo Wltp è pari a 520 km grazie alle batterie da 77 kWh da 493 kg di peso totale: con colonnine rapide da 125 kW è possibile quindi recuperare circa 320 km di autonomia in 30 minuti, mentre la Wallbox ID.Charge è possibile sfruttare la rete a 11 kW. Nel corso del 2021 la Volkswagen introdurrà una variante più potente dotata di trazione integrale: è molto probabile che la gamma possa in futuro articolarsi in maniera simile a quella della sorella Skoda Enyaq.

Le versioni 1st e 1st Max. Entrando nel dettaglio dei due allestimenti di lancio, la Volkswagen ha confermato che sulla ID.4 1st vengono proposti di serie i cerchi da 20", il pacchetto estetico Style, i vetri posteriori oscurati, i sedili anteriori e il volante riscaldabili, l'illuminazione interna a Led con 30 tinte selezionabili, la pedaliera di metallo personalizzata, la retrocamera, il climatizzatore automatico bi-zona con pompa di calore, l'infotainment con display da 10", il tetto panoramico e il pacchetto base di Adas. La ID.4 1st Max aggiunge i gruppi ottici Matrix Led anteriori e 3D Led posteriori, i cerchi da 21", le sospensioni elettroniche Dcc, le finiture bianche a contrasto degli interni, i sedili a regolazione elettrica, il climatizzatore tri-zona, il portellone posteriore elettrico, il pacchetto esteso di Adas, l'infontaiment con display da 12" e l'head-up display con realtà aumentata.

COMMENTI

  • Valanghe di criticoni, ma intanto HANNO GIÀ ESAURITO TUTTI GLI ORDINI POSSIBILI, SOLD OUT. Ma secondo voi sono cosi scemi in VW? Premetto che a me non piacciono i suv, ma probabilmente la mia prossima sarà comunque elettrica
     Leggi le risposte
  • Buonasera, intervengo per la prima volta, perché dopo 35 anni di patente e altrettante auto di tutti i tipi e potenza, ho fatto il gran salto sull’elettrico con una model S; per le ricariche vi sono app che indicano le colonnine dappertutto, molto più diffuse di quanto anch’io pensassi. Con una tessera flat in roaming si fanno circa 5/6 pieni a 25€/mese (duferco) . In tre mesi ho fatto circa 15.000 km e solo una volta ho avuto l’ansia da ricarica, risolta ad un centro commerciale, dove era anche gratuita. Piuttosto, sulla qualità costruttiva tesla deve crescere, perché la differenza con le auto precedenti, premium di ogni marca, ancora è tanta. Il prezzo alto è compensato dalla cavalleria a 0 bollo, dalle colonnine supercharger gratuite, dalla assicurazione con 900€ e dagli accesso ztl e parcheggi gratuiti Per ora me la sto godendo, visto che avrò circa 60.000 km/anno da fare. Al di là dei fanatismi,me la sto studiando ogni giorno e nel complesso son soddisfatto.
  • 'Tesla scoppierà come la più grande bolla finanziaria della storia e con essa i sogni dei suoi invasati adepti' questo scrive Losa, un tipo molto attendibile, che tempo fa, quando segnalai che Daimler aveva poco più di 100 miliardi di debito, mi scrisse 'Come fai a sparare ca...te simili' e non solo fece brutta figura, ma ora Daimler ne ha più di 200. E ora sproloquia con l'ennesima figuraccia, che neanche gli short sellers scemi ci credono alla fandonia di Tesla che può non esistere più fra qualche anno ..
  • Perchè non proporre l'Alfa Romeo Tonale in versione elettrica? Sarebbe un'ottima proposta per il mercato.
  • Pessima. Se va avanti così e deve essere elettrico sarà una sfida USA-CINA. Qua in Europa butta male un po' per tutti...
  • effettivamente ha un che di Opel...
     Leggi le risposte
  • Bella non e', pero' non demoliamole subito le nuove ID.x di VW, sono comunque un enorme progresso rispetto ai TDI con cui hanno ci hanno avvelenato per oltre 20 anni. Poi e' ovvio, c'e' un enorme divario con Tesla, ma questo vale per tutti.
  • @Danny Wilde, ho letto qualcosa su NIO e la collaborazione con CATL, la ES6 avrebbe un prezzo di circa 33.600 Euro al quale si aggiunge un costo mensile di 110 Euro per il noleggio della batteria...mah...può darsi che sia una buona soluzione. Personalmente non mi convince.
  • Adesso serve una bella Alfa Romeo Giulia Station Wagon. Con propulsione elettrica. Vorrei una macchina elettrica decente Made in Italy.
     Leggi le risposte
  • @Cristiano Briarava, perdoni la mia ignoranza. Quindi implicitamente lei non crede che nel giro di un lustro vi saranno tecnologie che consentiranno di avere batterie che si ricaricano più velocemente di quelle attuali. Così, per dire...
     Leggi le risposte
  • A prescindere dall'auto, i prezzi delle elettriche sono assurdi. A ben vedere i costruttori stanno accontentando i politici ma ad un prezzo inarrivabile per il cliente normale. Bene, i politici dovranno erogare incentivi per far scendere i prezzi effettivi delle elettriche, incentivi che di fatto, incassano i costruttori ma sono pagati dalle tasse di tutti. In pratica tutti più poveri e schiavi di un elettrico cinoamericano (i principali inquinatori del pianeta). Bingo!
     Leggi le risposte
  • Sono prezzi assurdi, concordo con Marco, anche le Ibride alla spina hanno prezzi senza senso. Mediamente costano 9 - 10.000 euro in più della corrispondente versione benzina/diesel con 10.000 euro mi compro un altra auto. Poi è vero che si possono percorre anche 60 km in elettrico ma quando li recupero 10.000 euro tenuto conto che comunque per caricare spendo? Compro un auto a gpl o metano e oltre a spendere meno nell'acquisto risparmio anche sul carburante o nel peggiore dei casi spendo la stessa cifra che spenderei a viaggiare con l'ibrida.
  • Sull'elettrico, in genere, per quanto "affascinante" ho ancora miei personalissimi dubbi. La ritengo, ma sono certo di sbagliare, una tecnologia adatta alle città o ai piccolissimi trasferimenti, già arrivare nella seconda casa per chi ce l'ha o comunque in vacanza potrebbe essere complicato per via della ricarica. Premesso ciò, queste Volkswagen ID mi appaiono tutte troppo simili tra loro ed al momento non mi affascinano.
     Leggi le risposte
  • Mi piacerebbe sapere chi spende 50.000 euro per un Suv elettrico, con tutti i problemi che ancora comporta , oltre al prezzo. Toyota non ha ancora un modello elettrico, e dato che sono stati i primi nell'elettrificazione con gli ibridi, un motivo ci sarà. Penso che che bisogna attendere Toyota e lo sviluppo delle batterie che sta studiando prima di spendere tutti questi soldi.
  • Al Sig. Edo Civic: lei ha perfettamente ragione ed e' gaiardo pure lei ad osare con una Lucid Air! Se poi mai l'amico Henrik Fisker riuscira' a fare le sue auto -e pare abbia trovato gli investitori- credo che la eMotion diverra' un oggetto del desiderio per molti. Ma pure la Ocean trovo sia un bellissimo SUV.
  • Buratti ha scritto il niente come al solito. Infatti la vendita delle Tesla avverrà sempre on line. I centri di assistenza verranno aperti un pò dappertutto, conseguenza dell'aumento delle vendite. E dove non ce ne sono, l'assistenza arriva in loco tramite mezzi o terzi.
     Leggi le risposte
  • Esteticamente è davvero brutta, come troppe VW ultimamente ( non come la t-cross ma quasi), ma è sempre un giudizio soggettivo; quello che è a dir poco incomprensibile è il prezzo. Come si giustificano 50.000/60.000€ per questa...cosa? Automobile da 25.000/30.000€ ad essere benevoli. In VW accadono cose che non riesco più a capire. Seat e Skoda escono con modelli più appetibili, il che è tutto dire.
  • VW ID.4 77 kWh, da Predoi/BZ a Marsala/TP, partito con l'80% d batteria, arrivato con il 62% d batteria, 1795 km percorsi in 20 ore abbondanti + 9 ore e mezzo scarse per ricaricare 8 volte, pagato euro 87 d corrente elettrica, consumo medio 249 Wh/km - 4.02 km/kWh
     Leggi le risposte
  • La mokka è 10volte meglio.. anche la Skoda. Ma che gli prende a questi della VW?
  • @Losa, me ne frego della rete di vendita. In futuro di concessionari ce ne saranno pochissimi, e quindi Tesla anticipa ciò che deve essere. Poi quale sarebbe questa rete che la Vw? E poi lei ancora non si rende conto di tutto il sistema che ha messo in piedi Musk. Altro che fallimento. Vada a vedere i debiti di Daimler Vw ecc..
     Leggi le risposte
  • che orrore!
  • Imbarazzante l'inferiorità tecnologica e il prezzo di conseguenza spropositato.
     Leggi le risposte
  • non bellissima direi, ma la comprerei con 50.000,00 euro di incentivo
  • Personalità meno di zero ..
  • poi arriva Elon Musk e dice che butta fuori in meno di tre anni una Tesla a 25.000 Euro...e i possessori di questo bidone... :-( tristissimi.
  • ...e fra 5 anni (o meno) quando ci saranno batterie che si ricaricano in 5 - 10 minuti, questo bidone non varrà più niente.
     Leggi le risposte
  • mezza tonnellata di batterie...50.000 euro (a partire da...) fari LED 3D, 4 colori...il clima tri-zona (ce l'aveva la C4 Picasso prima serie)...cerchi da 20, 21,...75"...Display da 10, 15, 20...75"...non è nemmeno bella. Si è perso il senso della misura...
  • noiosa ed obsoleta gia solamente a guardarla
  • ok, questa è la Granland X, ora mostrateci la "tanto attesa" id4
  • Appena sara' possibile, credo che prendero' in leasing una NIO. Vari motivi. Mi pare molto piu' bella della Model Y e tanto piu' di questa, che echeggia mondi soavi e mi culla in un abbiocco post prandiale.
     Leggi le risposte