Nuovi Modelli

Tesla Cybertruck
La versione di serie sarà svelata in primavera

Tesla Cybertruck
La versione di serie sarà svelata in primavera
Chiudi

È passato più di un anno da quando Elon Musk ha presentato al mondo il primo pick-up elettrico del marchio Tesla, il Cybertruck, ma, a oggi, la data di lancio definitiva non è stata ancora resa nota. Il sesto modello del costruttore californiano (o quinto, visto che con tutta probabilità arriverà prima della Roadster, ndr) è attualmente preordinabile solo negli Stati Uniti, ma per vedere la versione di serie bisognerà aspettare ancora qualche mese, mentre per le prime consegne i clienti dovranno attendere almeno un anno.

Stesse forme, ma dimensioni inferiori. Dopo aver rinviato la presentazione della variante definitiva, inizialmente fissata per la fine del 2020, la Casa di Palo Alto svelerà una versione aggiornata del Cybertruck la prossima primavera: quest'ultima, tuttavia, dovrebbe mantenere intatta l'impostazione complessiva del modello. Con tutta probabilità le forme squadrate ispirate ai film di fantascienza saranno confermate, così come buona parte degli interni. A cambiare dovrebbero essere le dimensioni: nonostante Elon Musk si sia opposto alla realizzazione di un pick-up più piccolo, la versione di serie del Cybertruck dovrebbe essere più corta di alcuni centimetri rispetto alla concept presentata nel novembre del 2019. Con l'aggiornamento potrebbero debuttare nuove funzioni e tecnologie, ma anche novità sul piano della meccanica e dell'autonomia: non è da escludere che la Casa possa mostrare nello specifico il funzionamento di alcune dotazioni, a partire dai pannelli solari che saranno integrati nella copertura, retraibile elettricamente, del cassone.

Nascerà in Texas entro la fine dell'anno. Il ceo della Tesla ha confermato su Twitter che la versione aggiornata del pick-up elettrico sarà svelata nel secondo trimestre del 2021, per poi entrare in produzione nella Gigafactory di Austin, in Texas. Il nuovo sito produttivo, tuttavia, è ancora in fase di costruzione e non è certo se sarà effettivamente pronto entro il prossimo mese di maggio, come annunciato lo scorso anno. L'enorme fabbrica nel sud degli Stati Uniti è stata progettata appositamente per costruire il nuovo Cybertruck: i pick-up, infatti, sono tra i veicoli più diffusi in moltissime regioni degli Usa, a partire dagli Stati centrali, e il nuovo modello potrebbe conquistare rapidamente un'ampia fetta di mercato, sia per il suo prezzo relativamente contenuto, sia per le sue prestazioni.

Tre versioni con autonomia fino a 800 km. Per il momento la Tesla non ha apportato modifiche significative al configuratore del Cybertruck, che continua a riportare la fine del 2021 come data per l'avvio della produzione delle versioni Tri Motor AWD e Dual Motor AWD, la cui configurazione potrà essere completata nei prossimi mesi. Il modello d'ingresso gamma, il Single Motor a trazione posteriore, arriverà sulle linee produttive della Gigafactory di Austin entro la fine del 2022, con un prezzo di partenza di 39.900 dollari (33.589 euro), 10 mila in meno rispetto alla variante con due motori (49.900 dollari, 42.007 euro) e 30 mila in meno di quella con tre motori (69.900 dollari, 58.844 euro). A differenziare le tre versioni non saranno solamente il numero di unità elettriche presenti a bordo e la loro potenza complessiva, ma anche le batterie e, conseguentemente, l'autonomia: il modello base dovrebbe percorrere almeno 400 km con una ricarica, che saliranno a 480 per la Dual Motor e a 800 km per la top di gamma Tri Motor. Non è infine da escludere che questi dati possano subire delle variazioni: durante il Battery Day, infatti, la Tesla ha annunciato il debutto di una tecnologia per la produzione delle batterie che permetterebbe alle nuove celle (denominate 4680 per il diametro di 46 mm e l'altezza di 80 mm, ndr) di offrire livelli d'autonomia superiori del 16% rispetto alle uscenti 2170 a fronte di un costo di produzione inferiore del 14%.

COMMENTI

  • se fa il test euroncap, questa la sfonda l'euroncap XD
  • Certo nulla togliendo che magari è pure funzionale, ma sembra fatta con l'accetta oppure uscita da uno di quei videogiochi di quando la videografica era gli albori.
  • Mi lascia perplesso come possa passare un'omologazione con le recenti normative che impongono un impatto mitigato per i pedoni.. Il design è sicuramente da film distopico
  • 4 ruote quadrate starebbero meglio con il resto della carrozzeria!
     Leggi le risposte
  • Per riprendere un frase cult del famoso Rag. Fantozzi; questa auto è una cagata pazzesca!!!
  • Se tutto va bene, anche con ritardi sulla tabella di marcia, TESLA non sara' l'unico EV manufacturer, forse nemmeno il piu' grande. Ma sara' quello con maggiore profitto. Premium brand in tutti i segmenti e teconolgia fatta in casa con grande attenzione sul processo, oltre che sul prodotto-cella. Gli altri potranno consolidarsi ulteriormente e cosi' stare a galla coi bilanci.
     Leggi le risposte