Nuovi Modelli

Cupra
Ecco la Born: fino a 231 CV e 540 km di autonomia per il debutto elettrico

Cupra
Ecco la Born: fino a 231 CV e 540 km di autonomia per il debutto elettrico
Chiudi

La Cupra presenta il primo modello elettrico della sua giovane carriera, la Born. La cinque porte è frutto delle sinergie interne al gruppo Volkswagen: sfrutta la piattaforma Meb, comune con le ID.3 e ID.4, ma design e specifiche tecniche sono state studiate appositamente per questa Ev dal sapore sportiveggiante. La produzione sarà avviata a settembre e la commercializzazione tradizionale sarà integrata anche da inedite forme di noleggio mensile.

Design latino, base tedesca. Anche se sarà prodotta nella fabbrica tedesca di Zwickau, la Born ha un gusto molto latino nel design e sfoggia forme che richiamano gli altri modelli Cupra. Troviamo, infatti, paraurti aggressivi con prese e sfoghi d'aria di grandi dimensioni, gruppi ottici a Led anteriori inclinati e fascia posteriore a tutta larghezza, ma anche minigonne in tinta contrastante e cerchi di lega specifici. La coda si fa notare anche per la combinazione tra l'alettone sul portellone e il diffusore inferiore. Le modifiche, poi, hanno reso la Born più lunga di 60 mm rispetto alla cugina ID.3, raggiungendo in 4,32 metri totali, mentre il passo di 2,77 metri è identico. 

2021-Cupra-Born-4

Materiali riciclati per i sedili sportivi. La tinta rame, abbinabile a sei diversi colori per la carrozzeria, è ripresa all'esterno e all'interno come simbolo della sportività propria del marchio Cupra. Inoltre, l'abitacolo presenta finiture e dettagli distintivi rispetto alla cugina ID.3. I sedili sportivi anteriori sono di serie e i rivestimenti sono di microfibra sintetica dinamica in due tinte, abbinata a materiali riciclati realizzati in collaborazione con la Seaqual Initiative. Lo schermo centrale touch, capacitivo, da 12" controlla l'infotainment Cupra Connect con Full Link Wireless abbinato all’App MyCupra, che consente di gestire in remoto molteplici funzioni, tra cui le fasi di ricarica.

Assetto, freni e servosterzo sono specifici. Per offrire il massimo del feeling di guida, l'assetto prevede ammortizzatori a controllo elettronico Dcc, taratura specifica dell'Esc, impianto frenante maggiorato e servosterzo progressivo. Oltre ai cerchi da 18" e 19" standard sono previsti quelli da 20" con pneumatici maggiorati da 235 mm. È completa anche la dotazione di Adas per la massima sicurezza in tutte le condizioni: sono infatti disponibili il Predictive Adaptive Cruise Control, il Travel Assist, il Side Assist, l’Exit Assist, il Traffic Sign Recognition, l’Emergency Assist e il Pre-Crash Assist.

2021-Cupra-Born-8

Fino a 231 CV a trazione posteriore. La Born sarà offerta in due varianti a trazione posteriore da 150 CV e 204 CV con 310 Nm di coppia e tre tagli di batteria, ma la più potente potrà contare anche sull'e-boost opzionale per raggiungere un picco di 231 CV e toccare i 100 km/h da fermo in 6,6 secondi. Con le batterie più grandi, da 77 kWh, l'autonomia omologata è pari a 540 km ma, secondo i tecnici spagnoli, in città è possibile arrivare fino a 780 km. Per la versione da 58 kWh il valore omologato è invece pari a 420 km, mentre la versione base da 45 kWh si ferma a 340 km. La ricarica a 125 kW consente di recuperare fino a 100 km d’autonomia in sette minuti utilizzando colonnine fast, mentre per la ricarica domestica sono previste tre tipologie di Wallbox denominate Cupra Charger, Cupra Charger Connect con wi-fi e Cupra Charger Pro con connessione 4G. 

COMMENTI

  • Molto bella ma come si fa a fare una carrozzeria così sportiva e un cruscotto così "standard"?
     Leggi le risposte
  • Con l'auto elettrica inizia il totale appiattimento dell'offerta. Lo scrissi un bel po' di tempo fa. Prevedo rialzi monstre per il mercato delle vecchie auto di nicchia. Se queste saranno il futuro, c'è chi sarà disposto a spendere cifre folli per una vecchia sportiva o cabrio. Giustamente.
     Leggi le risposte
  • Condivido tutte le perplessità espresse sulle percorrenze con i vari utilizzatori di bordo accesi. Io fin quando ci sarà gasolio, andrò a gasolio. E' un pezzo che ho capito che il gasolio inquina MOLTO meno di quello che vogliono farci credere i nostri (digiuni) politici... Fra una decina di anni, prenderò in esame l'elettrico.
     Leggi le risposte
  • Il solo fatto che come prima cosa si mette in evidenza autonomia la dice lunga sulla"non facilità" a ricaricarla a meno di tornare tutte le sere a casa con possibilità ricarica.E il 70% che la sera parcheggia in strada?
  • non si sono fatti mancare nulla: gonfiori, linee tese e linee curve , griglie di vario aspetto tutto per nascondere che, di fatto, è un monovolume, né più, né meno. e tutta la sua sportività dovrebbe esaltarsi in percorrenze record nel traffico cittadino, dove infatti si sta più tempo fermi in colonna che in movimento a 20 km/h. e se si rinuncia a qualsiasi utilizzatore di corrente (climatizzatore, fari, tergi, ecc). che fantastico futuro ci vogliono preparare
  • A temperature invernali con il climatizzatore acceso, il navigatore attivato e magari con un paio di smartphone messi a caricare a quanto si riduce l'autonomia?
     Leggi le risposte
  • Quando avremo 400Km reali di autonomia autostradale a 130Km/h e zero gradi centigradi, le colonnine (veloci) in autostrada e un prezzo di listino non lontano dall'equivalente a gasolio... allora potró pensare di comprare un'elettrica.
  • Ancora con: "chi la spara più grossa"? Ce l'ho col vezzo (odioso) delle autonomie mirabolanti. Se non fosse così come promesso, se dichiari menzogne meriterebbero denunce a nastro per frode e falso così come avviene per qualsiasi altro prodotto commerciale. O è zona franca?
     Leggi le risposte
  • carina la nuova 308
  • Clone di ID3. Stesse (fisicamente) portiere, stesso portellone, stessa plancia, stesso montante C (vabbè stesso powertrain ma ciò è normale). Facile ed "economico" presentare tanti modelli se si cambiano "solo" i paraurti. In effetti c'è chi fa lo stesso ma con "i commerciali" ma non certo con "nuove" auto. Anche se questa monovolume Cupra risulta più piacevole rispetto a sua sorella VW.
     Leggi le risposte
  • spero in un confronto con id3/4, skoda k.... e l'audi ...(poi cerco il nome) ma anche una settimana di test ciascuno e almeno almeno 1 copertina per ogni variante, così fino a settembre il giornale è fatto
  • E' evidentemente un clone della ID.3. A differenza di Audi, non hanno voluto spendere propro nulla per farla sembrare un po' diversa. Potrebbe sembrare un'operazione senza senso ma guardando la gamma VAG uno si rende conto che quest'approccio ha pagato bene: Skoda, Seat, VW in alcuni caso sono proprio le stesse al 99%. Quindi, fa bene VAG a fare queste varianti.
  • Non è male... Trovo del tutto inadeguato quel "grembiule" davanti la presa d'aria inferiore del muso. Hanno voluto scimiottare la Toyota Corolla con deludentissmo risultato. Se non c'era era meglio... Oppure integrarla meglio. Interni passabili. Vedremo il prezzo-...
  • VAG la noia fatta automobile
  • Una monovolume sportiva che costera' quanto un appartamento medio al sud Italia. Comunque e' bella
  • peso?
  • alla fine è il clone della ID3.
  • peso?
     Leggi le risposte
  • Un'auto sportiva con linea da monovolume? Originale, in questo periodo di suv o shooting brake. Forese un pó zarra per la clientela a cui si rivolge, no?
     Leggi le risposte