Nuovi Modelli

Tesla Model S
Tutti i dettagli sulla Plaid - VIDEO

Tesla Model S
Tutti i dettagli sulla Plaid - VIDEO
Chiudi

Non è cosa comune che un manager si presenti sul palco di una presentazione in diretta streaming globale, come il Delivery Event della Tesla Model S Plaid, con un martello in mano. Però la Tesla ci ha ormai abituato a queste scene, atipiche per il mondo delle quattro ruote. Il richiamo alla rottura dei vetri del Cybertruck, però, non è stato fatto da Elon Musk, ma dal capo del Centro Stile della Casa californiana, Franz von Holzhausen. Questa scenetta comica si è conclusa con il designer che, tra le risate del pubblico, ha affermato: "Ho portato con me questo martello perché tra poco potremmo infrangere alcuni record. Ma ora lascio il palco a Elon, che vi mostrerà come abbiamo creato la migliore auto al mondo".

Giacca a tema. Per salire sul palco Musk ha utilizzato uno dei primi esemplari della Model S Plaid, esibendosi in un'accelerazione da 0 a oltre 100 km/h. L'imprenditore sudafricano ha esibito anche una giacca di pelle dedicata all'evento, con una grafica ispirata agli sci-fi movie sulla schiena. Il nome della vettura è infatti una citazione del film Balle Spaziali, in cui la velocità Plaid è l'unica superiore alla Ludicrous (che ha dato il nome a una modalità di guida delle precedenti Model S).

300 km d'autonomia in un quarto d'ora. Dopo una breve presentazione sulla genesi della berlina, Musk ha affermato che "con la Model S Plaid siamo riusciti a rompere il muro dei due secondi nell'accelerazione (da 0 a 60 miglia orarie, ndr): nessuna auto di produzione ha mai fatto uno 0-60 mph in meno di due secondi. E questa è un'auto a quattro porte che può ospitare fino a cinque adulti. È quello che chiamo 'limited physics engineering': la fisica è legge, mentre tutto il resto è solo una raccomandazione". Nonostante la presenza di tre motori, per una potenza complessiva di 1.020 CV, la Plaid propone un'autonomia dichiarata di quasi 400 miglia (644 km): "Abbiamo anche migliorato la velocità di ricarica nei Supercharger - prosegue Musk - così che sia possibile ripristinare 187 miglia d'autonomia (301 km) in un quarto d'ora".

I dati. Musk ha proseguito con la sua presentazione ribadendo i primati che fanno della Model S Plaid "l'auto di produzione più veloce di sempre": oltre allo 0-60 miglia orarie (0-96 km/h) coperto in 1,99 secondi (sfruttando però la tecnica del "rollout", ndr), secondo la Casa la quattro porte ha segnato il miglior tempo di sempre tra i modelli di serie nel quarto di miglio: 9,23 secondi. Gli altri dati tecnici, impressionanti ma non da primato assoluto, confermano quanto annunciato negli scorsi mesi: 320 km/h di velocità massima, 1.020 CV di potenza di picco e 628 km d'autonomia dichiarata, 300 dei quali ripristinabili in soli 15 minuti sfruttando i nuovi Supercharger. Durante il Delivery event i primi clienti hanno ricevuto le loro nuove Plaid: i volumi produttivi sono di 700 unità alla settimana, ma già nel prossimo trimestre Musk pensa che si potrà arrivare a mille vetture ogni sette giorni. In Italia la Tesla Model S Plaid è proposta con un prezzo di partenza di 130.970 euro (chiavi in mano).

2021-Tesla-Model-S-Plaid-025

La tecnica e il guanto di sfida al Ring. La Model S Plaid è caratterizzata da un pacco batterie di nuova generazione (Musk tuttavia non ha specificato se le celle sono le nuove 4680), con motori con copertura di fibra di carbonio (Carbon sleeved rotors) da 20 mila giri al minuto e con una trasmissione a singola velocità. Proprio l'assenza di un cambio con più marce (come su altri modelli ad alte prestazioni come la Porsche Taycan, ndr) ha portato gli ingegneri a riprogettare la struttura dei propulsori, scegliendo il materiale composito per garantire una corretta gestione termica e per irrigidire la struttura. I miglioramenti non riguardano solo il powertrain: sulla Plaid debutta una nuova pompa di calore che garantisce un'efficienza migliore del 30% e richiede la metà dell'energia per il riscaldamento dell'abitacolo a basse temperature. Dopo aver elencato le varie caratteristiche della nuova versione, Elon Musk ha rilanciato la sfida all'Inferno Verde: "Penso che la riporteremo al Nürburgring, vediamo cosa succede".

2021-Tesla-Model-S-Plaid-023

Cx da record, secondo Musk. "Con la Plaid - ha affermato Musk - abbiamo raggiunto il coefficiente di resistenza aerodinamica più basso di ogni auto mai prodotta". Il Cx della berlina sportiva è di 0.208 che, arrotondato con due decimali come da standard del settore, sarebbe di 0,21: tuttavia, un'altra elettrica presentata nelle scorse settimane, la Mercedes-Benz EQS, ha un Cx dichiarato di 0,20 e non è dunque chiaro se effettivamente la Plaid possa essere definita come l'auto con il miglior coefficiente di resistenza aerodinamica di sempre.

2021-Tesla-Model-S-Plaid-022

"Più veloce di ogni Porsche, più sicura di ogni Volvo". Musk ha ricordato come al lancio della prima Model S non esistesse nemmeno un Supercharger, mentre ora ne sono presenti oltre 25 mila in tutto il mondo. "Solo la scorsa settimana ne abbiamo inaugurati 30", ha proseguito l'imprenditore, ricordando che l'obiettivo è quello di continuare a incrementare la potenza di ricarica: "250 kW, 280... 350". L'imprenditore ha poi sottolineato come la nuova versione della berlina sia stata aggiornata per garantire una maggiore sicurezza: "Pensiamo che nei crash test potremmo ottenere la più bassa probabilità d'infortunio mai registrata su un'auto stradale". Nella slide successiva alla dichiarazione, Musk ha mostrato come le cinque auto con minor rischio d'infortunio collaudate dall'Nhtsa siano tutte Tesla, ma è la Model 3 a trazione posteriore ad aver ottenuto i dati migliori. Per questo Musk ha affermato che con la Model S Plaid i clienti avranno un'auto "più veloce di ogni Porsche e più sicura di ogni Volvo".

2021-Tesla-Model-S-Plaid-026

Look aggiornato. L'introduzione della Plaid è servita per portare al debutto anche diverse novità a livello estetico. I designer della Casa hanno infatti sviluppato diverse modifiche agli esterni e riprogettato completamente gli interni: "Quando guidi la nuova Model S - ha affermato Musk - ti senti come se stessi guidando nel futuro. Le auto degli altri marchi, invece, senti come se fossero dello scorso secolo". Tra le modifiche agli esterni spiccano un nuovo paraurti anteriore, caratterizzato da uno spoiler più accentuato rispetto agli altri modelli, lievi modifiche ai gruppi ottici e un nuovo badge Plaid, che riprende il design utilizzato per raffigurare la velocità nel film Balle Spaziali.

2021-Tesla-Model-S-Plaid-004

Arrivano le tappe. Le novità principali a livello di design sono però dentro all'abitacolo. Gli interni sono stati totalmente riprogettati con nuovi sedili, una plancia ridisegnata e schermi che abbandonano l'orientamento verticale. Guidatore e passeggero anteriore possono sfruttare un nuovo touch screen, per il quale sono previste numerose funzioni aggiuntive rispetto al modello uscente. Una nuova grafica si abbina a maggiori possibilità di personalizzazione e a gesture migliorate, che facilitano il controllo delle varie funzioni quando l'auto è in movimento. Con l'aggiornamento dell'Ui debuttano inoltre i Waypoint, che consentiranno di inserire delle tappe intermedie nel proprio viaggio direttamente dal navigatore.

2021-Tesla-Model-S-Plaid-028

Infotainment con prestazioni da Playstation 5. Grazie a un nuovo hardware, l'infotainment della Model S propone prestazioni paragonabili a quelle di una Playstation 5: quando l'auto è ferma, magari per una ricarica, è possibile giocare con alcuni degli ultimi videogiochi usciti sul mercato, come dimostrato durante l'evento. Il touch screen da 17" ha una risoluzione di 2.200x1.300 pixel, mentre il sistema audio, da 920 Watt, è composto da 22 speaker e sfrutta i cristalli acustici di parabrezza, lunotto e finestrini per garantire un'esperienza sonora d'alto livello. Sulla tre volumi debutta inoltre un terzo schermo, posteriore, tramite il quale chi siede sul divano può connettersi a internet, visualizzare dei film o giocare con gli stessi videogame presenti sull'infotainment. A bordo sono anche presenti quattro caricabatterie induttivi per smartphone - due sotto lo schermo dell'infotainment e due, posteriori, integrati nel tunnel centrale - e una presa Usb-C da 36 W.  

2021-Tesla-Model-S-Plaid-042

La cloche e il cambio "automatico". La più discussa novità è però la cloche, il volante Yolk. Ottimizzato per l'Autopilot, il nuovo comando dello sterzo garantisce una migliore visibilità della strumentazione e, a detta di Musk, non farà rimpiangere i classici volanti. Un'altra innovazione è quella del cambio "automatico": sulla nuova Model S è stato eliminato il selettore delle posizioni di guida (P, N, R e D) ed è la vettura stessa a decidere la direzione di marcia a seconda dell'ambiente che la circonda. Sfruttando i sensori dell'Autopilot, la Model S può rilevare gli ostacoli, così da evitarli nelle manovre a bassa velocità. In alcune situazioni, tuttavia, il sistema richiederà all'utente di selezionare la "marcia", memorizzando la posizione Gps per ricordare le preferenze in quello specifico luogo.

2021-Tesla-Model-S-Plaid-043

Più spazio. Le modifiche all'abitacolo hanno consentito di spostare più avanti i sedili anteriori così da aumentare lo spazio per le gambe di tutti i passeggeri. A crescere è anche lo spazio in altezza, grazie a una modifica dell'angolazione degli schienali posteriori. La riprogettazione ha portato anche all'eliminazione delle bocchette d'aerazione del climatizzatore tri-zona: ora le aperture sono nascoste e il flusso dell'aria può essere gestito direttamente dai touchscreen presenti sulla vettura.

COMMENTI

  • La macchina potrà anche essere rivoluzionaria (se veramente la porta in produzione e rispetta i dati dichiarati), ma lui lo trovo un pallone gonfiato insopportabile. Sempre a cercare di tirare in ballo i concorrenti e di smerdarli. Porsche non ha mai avuto bisogno di urlare la superiorità dei propri veicoli. Elon non sa cos'è la classe. Che lasci le performance dei suoi veicoli parlare, e che impari l'umiltà. Non sa cosa sia la sportività, si è persino incazzato quando Bill Gates ha comprato una Taycan anziché una Model S. Sarà anche geniale ma per certi versi è un bambinone. E non sempre mantiene le sue promesse.
     Leggi le risposte
  • Nonostante abbia tutti i presupposti per essere un utente di auto elettriche credo di essere uno dei pochi che sta facendo il percorso inverso di molti altri ovvero da entusiasta del mondo EV a sempre più scettico. Di auto elettriche ne ho già provate alcune dalla model 3 alla E-tron iniziando dalla BMW i3, ne ho sempre ricavato buone impressioni di guida ma nessuna per un motivo o l’altro è riuscita ad entusiasmarmi, le ho trovate ben fatte (Tesla meno), silenziose (Tesla solo a basse andature) e tecnologiche ma non più di altre auto a combustione interna (non menatemela con robe da nerd come android, “uova di pasqua” varie o al momento inutilizzabili guide autonome). Più mi informo e meno so più cosa sia giusto, non so cosa sia più sostenibile ed etico, e cosa dovrei capirne poi dalle continue zuffe tra fan (soprattutto pro tesla) ed i loro rispettivi heater? Una piccola sintesi del mio pensiero si è verificata Ieri mattina: ho affiancato del tutto fortuitamente una Model S con targa olandese all’ingresso della A1 casello FI- sud, questo signore forse per stupirmi o forse perché lo fa usualmente è partito come una fionda, ovviamente tanto era scontata la scena non mi sono sorpreso affatto, ancora meno quando dopo poche centinaia di metri gli ho garbatamente chiesto strada perché stava occupando la corsia di sorpasso cosa che con disciplina ha fatto. Fine degli effetti speciali? Un’auto elettrica è tutta qui? Uno 0-100 anche un po' taroccato per impressionare? Tanto non bastasse a tenere tutti dietro allora ci aggiungo due razzetti da un colpo e via. Se poi mr. Musk è convinto di avere la migliore auto del mondo cosa possiamo farci, per me non esisterà mai esattamente come non esiste la donna più bella del mondo, od il piatto più buono del mondo, queste sono le tipiche affermazioni Yankee dettate dal loro noto io ipertrofico. Comunque non voglio togliere un grammo al grandissimo lavoro ed alla capacità ingegneristica proprie del marchio americano, è incredibile quello che sono riusciti a creare in poco tempo dando il via ad una autentica rivoluzione. Attenzione però perché la storia ci insegna che le rivoluzioni non sempre portano i benefici sperati. Nel frattempo continuerò ad informarmi ed a provare altre auto elettriche, magari prima i poi l’amore per una di esse sboccia.
     Leggi le risposte
  • Una cosa sorprendente, la batteria a 12v è al litio e pesa praticamente niente rispetto a quella con acido avendo manutenzione nulla e prestazioni superiori.
  • Grande Musk, fa grandi macchine ! l'elettrico è solo Tesla il resto è nulla
  • Tesla presenta una nuova vettura, o meglio una nuova versione, ed i commenti sono un misto tra sprezzante e sarcastico. Non capisco il motivo di questa ostilita' anzi odio. Io direi che bisogna farsene una ragione: Tesla e' leader di mercato, tecnologia e sta polverizzando le presunte concorrenti, che piaccia o no. Prima di essere accusato di essere un Tesla-fan: non possiedo una Tesla ne' un'altra macchina elettrica, non ho azioni Tesla etc.
     Leggi le risposte
  • La migliore auto del mondo... Già erano fantastiche le precedenti Model S, adesso siamo ai vertici della tecnologia e delle prestazioni! Brava Tesla, avanti così! PS: ottimo articolo, preciso e accurato, e che risponde a molti dei dubbi dei commentatori che non hanno letto con attenzione forse...
     Leggi le risposte
  • Ma non l'avevano cancellata? E comunque, volante da playstation e cambio che fa il ca220 che vuole, mi spiace tanto ma Musk se la attacca, e non alla prolunga.
     Leggi le risposte
  • anche la mia auto fa lo 0-60miglia oraria in 1 secondo, sfruttando la tecnica "amiocugino".. pubblicità per babbaloni
     Leggi le risposte
  • Non ho capito bene l'assenza del selettore del cambio. E' la macchina che decide in che direzione deve andare??? Se voglio fare retromarcia non posso perchè la macchina ha deciso che devo andare a dritto. immagino che in caso di emergenza si possa selezionare manualmente dopo decine di click sul touch. Praticamente riesco a selezionare la marcia che voglio ad emergenza conclusa ed incidente fatto. Che fastidio gli dava il selettore????
     Leggi le risposte