Nuovi Modelli

Gruppo Volkswagen
La ID.1 e le sorelle: ecco gli sketch delle elettriche compatte

Gruppo Volkswagen
La ID.1 e le sorelle: ecco gli sketch delle elettriche compatte
Chiudi

Il gruppo Volkswagen ha appena annunciato ulteriori investimenti nel futuro polo produttivo di Sagunto, in Spagna, e ha pubblicato anche i teaser delle vetture che saranno assemblate in quello stabilimento: parliamo delle elettriche di segmento B marchiate Volkswagen, Cupra e Skoda, che vedremo a partire dal 2025.

Tre modelli con una forte caratterizzazione. Quelle raffigurate nelle immagini sono le trasposizioni definitive delle concept Volkswagen ID.Life e Cupra UrbanRebel, basate sulla versione più corta delle piattaforma modulare Meb e lunghe poco più di 4 metri. L'anteprima mette in evidenza gli stilemi che definiranno la personalità stilistica dei tre modelli: pragmatica e più geometrica la Skoda, sportiva e tagliente la Cupra e più modaiola la Volkswagen, che potrebbe chiamarsi ID.1 e richiamare, nel design di cerchi e frontale, la sorella maggiore ID.3, allontandosi così dagli stilemi della concept. A giudicare dai teaser, potrebbero rimanere tali anche le caratterizzazioni dei prototipi: la Cupra, con la linea di cintura dall'andamento più dinamico, potrebbe persino rimanere una hot-hatch due porte, mentre i modelli Skoda e Volkswagen hanno parafanghi più sagomati, e strizzano l'occhio alle crossover con le più pratiche cinque porte.

Da 20.000 euro per dare a tutti una elettrica. Herbert Diess ha già definito la futura compatta elettrica Volkswagen come una vera auto per tutti, da proporre sul mercato a circa 20.000 euro. Questo, quindi, dovrebbe essere un riferimento potenzialmente valido anche per le versioni Skoda e Cupra, al di là di eventuali differenze nel livello di equipaggiamento e nei powertrain. Quello che è certo, è che il gruppo tedesco ripone grandi speranze in questo progetto: la fabbrica spagnola sarà infatti strutturata per poter costruire batterie per circa 800 mila vetture all'anno entro il 2030. 

COMMENTI

  • Prova su strada della ID3: " L' obiettivo è ambizioso: riscrivere la storia del marchio, traghettandolo verso una nuova idea di mobilità. Un pò come fece, fatte le debite proporzioni, il Maggiolino nel dopoguerra .... la ID3 ha il preciso scopo di rendere fruibile a tutti, o quasi, la mobilità elettrica, così come il Kafer nacque per motorizzate il popolo (tedesco)... " Questo nel novembre 2020. A voi decidere se Vw ha raggiunto il suo scopo... ID3 e Born già sono i cloni l'una dell'altra, cambiano solo paraurti ant/ post e cofano anteriore, quindi di sicuro le 3 sorella "B" seguiranno questa "corrente", quella della riduzione dei costi, a tutti i costi. Bisogna ammettere che però, a primo sguardo, le 2 monovolume di Vag non lo sembrano, eppure... Vedremo. Nel frattempo (2024) usciranno le nuove full electric segmento B (multienergia) di Stellantis con powertrain e batterie di nuova generazione, prodotte "in casa"...
  • In pratica e' una e-up di origine elettrificata full electric.