Sicurezza

Tesla
Usa, chiesto il richiamo di 160 mila veicoli per problemi al touch screen

Tesla
Usa, chiesto il richiamo di 160 mila veicoli per problemi al touch screen
Chiudi

La Nhtsa (National Highway Traffic Safety Administration) ha inviato alla Tesla una lettera per chiedere il richiamo di quasi 160 mila veicoli. Si tratta, in particolare, di 158.716 esemplari di Model S e Model X prodotte a Fremont prima del 2019 e interessate da un difetto al touch screen da tempo al centro di un’indagine dell’agenzia americana per la sicurezza dei trasporti.

Il difetto. Il richiamo, che riguarderebbe le Model S assemblate dal 2012 al 2018 e le Model X costruite dal 2016 al 2018, sarebbe il più grande mai affrontato dalla Casa californiana in termini di esemplari interessati e verterebbe su alcune problematiche sollevate dai reclami da parte della clientela: gli schermi infatti, dopo un certo numero di anni, mostrano una perdita di funzionalità che mette a rischio la sicurezza di conducenti e passeggeri. Nello specifico, i dispositivi di memoria delle unità di controllo avrebbero un ciclo di scrittura limitato, il che implica la possibilità di un malfunzionamento dopo un certo numero di programmazioni. In sostanza, il touch screen smette di rispondere agli input del guidatore e in alcuni casi il display viene oscurato parzialmente o integralmente. I problemi al touch screen, stando alle lamentele dei proprietari, hanno interferito con la capacità di utilizzare i sistemi di riscaldamento, aria condizionata, sbrinamento e disappannamento dei vetri, oppure la retrocamera e le funzioni dell'Autopilot durante il parcheggio e la guida. Nella lettera, inviata al vicepresidente per gli affari legali della Tesla Al Prescott, l'autorità federale ha rilevato che i problemi potrebbero aumentare il rischio di incidenti automobilistici a causa della "possibile mancanza di avvisi e segnali acustici" legati al sistema di guida assistita. I guasti, sempre secondo quanto scritto nella missiva, riguardano il 17% delle Model S e il 4% delle Model X, ma con l'invecchiamento delle auto sono destinati ad aumentare fino ad arrivare al 100% degli esemplari interessati nel giro di 10 anni. La Tesla, alle prese anche con un caso giudiziario in Germania sull’uso del touchscreen durante la marcia del veicolo, può rifiutarsi di soddisfare la richiesta dell’agenzia, ma dovrebbe presentare un’ampia documentazione per motivare la sua scelta: in tal caso, non sono escluse ulteriori iniziative da parte della Nhtsa, con il ricorso all'autorità giudiziaria e la trasformazione del richiamo in procedura obbligatoria. 

COMMENTI

  • Stranamente non riesco a postare il richiamo della 812 Superfast con il testo originale ... tre incidenti dovuti al fatto che si è staccato il lunotto ... richiamo effettuato negli USA tramite la NHTSA, ma qui in Europa NIENTE ... sono coinvolte tutte le vetture prodotte dal 2017 al 2020 ...
     Leggi le risposte
  • Troppo sopravalutate le Tesla. Hanno difetti che per utenti di BMW, Audi e Mercedes sarebbero gravissimi, mentre per gli utenti Tesla sono poco significativi. Un auto che più che innovativa sembra solo di moda. Se non c' è affidabilità a cosa serve averne una ?
     Leggi le risposte
  • Il bello di avere tutte le funzioni dell'auto (solamente) in uno schermo...
     Leggi le risposte