Industria e Finanza

Stati Uniti
Emissioni, Biden è pronto a modificare gli standard di Trump

Stati Uniti
Emissioni, Biden è pronto a modificare gli standard di Trump
Chiudi

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ordinerà alle agenzie governative per l’ambiente e i trasporti di rivedere le normative sulle emissioni e sui consumi di carburante riformate da Donald Trump lo scorso marzo: lo hanno reso noto i membri del "transition team", la squadra di collaboratori che prepara l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo capo di Stato americano. 

La mossa di Trump. L’amministrazione uscente aveva drasticamente ridimensionato gli obiettivi sulla riduzione dei consumi e della CO2 dei veicoli prodotti dalle Case automobilistiche rispetto agli standard precedentemente fissati da Obama: in buona sostanza, Trump era passato dal 5% annuo fino al 2025 all’1,5%, cancellando il target di percorrenze medie da raggiungere entro la metà di questa decade (intorno ai 23 km/litro, contro il traguardo trumpiano di 17 km/litro).

Endorsement per la California. L’orientamento di Biden sul tema, decisamente più allineato alla visione di Obama che non al credo del presidente uscente, è noto da tempo. In campagna elettorale, il democratico ha detto di voler stabilire, con le proprie politiche, "parametri ambiziosi per il risparmio di carburante", intendendo negoziarli con tutti i portatori di interesse: lavoratori, Case automobilistiche e ambientalisti. Sempre nell’intento di generare una discontinuità con la presidenza Trump, Biden sta spingendo le agenzie governative a rivedere la revoca allo Stato della California del potere di legiferare autonomamente in materia di emissioni inquinanti: un provvedimento di Trump che aveva generato una disputa legale con i costruttori schierati su fronti opposti. Fronti che si sono intaccati dopo l’elezione di Biden, quando alcuni sostenitori dell'iniziativa governativa (come la GM e la Nissan) hanno ritirato il proprio appoggio all'ex inquilino della Casa Bianca.

Obiettivo mobilità elettrica. Biden ha anche fatto promesse importanti sul potenziamento della mobilità elettrica, definendola una priorità assoluta e impegnandosi a spendere miliardi di dollari per aggiungere oltre mezzo milione di punti di ricarica alla rete infrastrutturale degli Stati Uniti. Tra i vari propositi del neo presidente, poi, c'è l'introduzione nuovi crediti d’imposta per chi acquisterà veicoli elettrici e per i produttori che intendono ammodernare le proprie fabbriche.

COMMENTI

  • Aspettiamo le reazioni della UAW non appena le Big Three inizieranno a tagliare posti di lavoro. Grazie Joe, e questa è la prima!
  • Anche in Italia dobbimo ridurre l'inquinamento atmosferico e l'inquinamento di acque e terreni.
  • Mi sa che ben presto ci sarà la fine dei mastodontici 5000cc benzina che poi possono andare a 110km/h..... Ma poi i vari F-150 e Ram è sicuro che oggi facciano i 17km/l di media? Sì, forse in discesa...