Nuovi Modelli

Genesis GV60
Primo sguardo alla crossover elettrica

Genesis GV60
Primo sguardo alla crossover elettrica
Chiudi

La GV60 è il primo modello elettrico di Genesis. Il marchio premium del gruppo Hyundai si inserisce nel segmento delle a emissioni zero puntando, come già hanno fatto altri marchi, su una crossover, forte anche dei recenti sviluppi tecnici compiuti dal costruttore coreano per le Kia e le Hyundai a batteria. Data di lancio e caratteristiche tecniche della GV60, per il momento, non sono note. 

La e-Gmp arriva anche in cada Genesis. La GV60 adotta la stessa piattaforma e-Gmp che il gruppo ha già adottato sulla Kia EV6 e sulla Hyundai Ioniq 5, mentre il design è frutto dell'unione tra gli stilemi propri del giovane brand coreano ed elementi innovativi, creati per distinguere i modelli a emissioni zero da quelli endotermici. Su questa crossover, quindi, ritroviamo i gruppi ottici a due livelli "Quad Lamps", tipici delle Genesis attuali, mentre la mascherina frontale "Crest Grille", di grandi dimensioni, diventa un elemento decorativo spostato nella sezione inferiore del frontale. Un elemento inedito è anche il cofano esteso fino ai parafanghi; inoltre, il logo del brand è stato ristilizzato, riducendone lo spessore e adottando la finitura Guilloché tipica dei cronografi di lusso.

2021-genesis-gv60-04

Alla ricerca dell'originalità. Il design della GV60 è particolarmente originale nelle fiancate e in coda: l'adozione delle telecamere al posto degli specchietti retrovisori e delle maniglie a scomparsa snellisce le forme dell'auto, mentre una linea cromata parte dal parabrezza e arriva sul montante, dove disegna una "V" separando il taglio della portiera dalla carrozzeria. La coda sfuggente viene esaltata dallo spoiler sul portellone, sul quale sono applicati anche parte dei gruppi ottici sdoppiati. Gli interni sono stati disegnati seguendo l'impostazione generale del marchio e introducendo l'inedita Chrystal Sphere: si tratta di un comando digitale sferico posizionato nella console centrale, che sostituisce la leva della trasmissione e ha uno scenografico effetto tridimensionale. La plancia è ridotta al minimo, con un unico pannello che riunisce gli schermi della strumentazione e dell'infotainment, mentre il volante a due razze integra una serie di comandi. La climatizzazione, infine, è gestita da una piccola plancia dedicata. 

COMMENTI