DACIA Duster

>

La Dacia Duster è una Suv compatta che punta su una formula unica, basata su tanta concretezza e pochi fronzoli, tanto in ambito tecnico quanto in materia di equipaggiamenti. L’offerta è comunque piuttosto articolata, con diverse soluzioni a livello di motori, alimentazioni e allestimenti.

Dacia Duster: la storia del modello

La Dacia Duster fu introdotta sulla scena internazionale nel 2010. La commercializzazione avvenne anche con il marchio della capogruppo Renault, per esempio in alcune nazioni africane e in Medio Oriente. All’origine del progetto c’era l’intenzione di creare un mezzo robusto, capace di destreggiarsi un po’ su tutti i terreni e alla portata di molte tasche, anche della clientela dei cosiddetti èaesi emergenti. L’accoglienza sul mercato fu subito calorosa da parte di un pubblico ampio e trasversale, complici la linea atletica e l’impiego di componentistica collaudata di derivazione Renault e Nissan. Da quest’ultima, in particolare, arrivava l’efficiente sistema di trazione integrale che rendeva le versioni 4x4 in grado di muoversi molto bene anche nel fuoristrada. La prima generazione è rimasta a listino praticamente invariata per l’intero ciclo di vita, che si è chiuso nel 2018, quando è stata rimpiazzata dalla seconda serie.

Corpo vettura

  • Anno modello: 2018 - 2021
  • Posti: 5
  • Porte: 5
  • Serbatoio: da 0l a 50l
  • Altezza Altezza: da 162 cm a 170 cm
  • Larghezza Larghezza: da 180 cm a 182 cm
  • Lunghezza Lunghezza: 434 cm

Offerte e Promozioni

Le Dacia Duster sono vendute a prezzi relativamente popolari. È quindi piuttosto difficile che i concessionari riescano ad applicare ai clienti forti sconti. In ogni caso, vale la pena di consultare l’apposita sezione del nostro sito: talvolta può capitare di imbattersi comunque in offerte interessanti o in esemplari già immatricolati, venduti con la formula a Km 0.

Dacia Duster nuova: il listino, gli allestimenti e i motori

Per l’attuale Dacia Duster il Gruppo Renault ha preferito sviluppare la piattaforma utilizzata in passato piuttosto che adottarne una nuova di zecca. Anche dal punto di vista estetico ha vinto la politica della continuità, specie per quanto riguarda la sagoma. A rendere evidente il salto generazionale provvedono comunque gruppi ottici molto moderni e diversi dettagli che mettono l’accento sulla sportività. Sobria, ma neppure troppo spartana, la sport utility rumena continua a proporre uno tra i più interessanti rapporti tra prezzo e contenuti della categoria. Queste caratteristiche fanno di lei una scelta razionale per chi cerca un mezzo pratico al giusto prezzo, piuttosto che uno status symbol. Per assurdo, il suo essere al di là delle mode è diventato esso stesso un fattore di tendenza, assieme ad un minimalismo di stampo quasi militaresco.

Le Dacia Duster della prima ora erano molto essenziali, ma negli anni le finiture sono state impreziosite. Gli interni sono stati riprogettati ex novo e gli arredi e i rivestimenti hanno assunto nel tempo un’aria più curata, anche se la tuttoterreno rumena rimane comunque lontana dall’idea di lusso. Rispetto a una volta anche i nomi degli allestimenti sono cambiati, con l’avvento delle varie versioni Techroad, Essential, Comfort e Prestige. Anche le Duster più ricche impongono ancora di accettare qualche piccola rinuncia negli allestimenti, specialmente in materia di sistemi di assistenza alla guida.

Sotto il cofano delle Dacia Duster si trovano per tradizione meccaniche già viste e apprezzate in casa Renault. Un tempo si trattava di motori un po’ datati, mentre oggi le unità che popolano i cataloghi non sono molto diverse da quelle montate dai modelli di grido della Régie. Scorrendo il listino, si trovano per esempio i recenti turbobenzina della famiglia TCe, con potenze che raggiungono anche i 150 CV. Nell’offerta Dacia hanno poi un ruolo sempre importante gli esemplari bifuel, in grado di viaggiare sia a benzina sia a Gpl, e quelli turbodiesel 1.5 dCi con vari livelli di potenza. Proprio le Duster a gasolio, dotate di una coppia generosa sin dai bassi regimi, sono spesso abbinate alla trazione integrale.

Allestimenti

Allestimenti   cm3 kW/CV euro Prezzo  
Duster 1.0 TCe 90 CV 4x2 Access
Duster 1.0 TCe 90 CV 4x2 Essential
Duster 1.0 TCe 90 CV 4x2 Comfort
Duster 1.0 TCe 90 CV 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 90 CV 4x2 15th Anniv.
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Essential
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV 4x2 15th Anniv.
Esaurimento Scorte Duster 1.3 TCe FAP 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.3 TCe FAP 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.3 TCe FAP 4x2 Techroad
Esaurimento Scorte Duster 1.3 TCe FAP 4x2 15th Anniversary
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100CV ECO-G 4x2 Essential
Duster 1.0 TCe 100CV ECO-G 4x2 Essential
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV ECO-G 4x2 Comfort
Duster 1.0 TCe 100 CV ECO-G 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV ECO-G 4x2 Prestige
Duster 1.0 TCe 100 CV ECO-G 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 ECO-G 4x2 15th Anniv.
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 ECO-G 4x2 15th Anniv.
Duster 1.0 TCe 100CV ECO-G Comfort DP
Duster 1.0 TCe 100CV ECO-G Prestige DP
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 CV ECO-G 4x2 Prestige
Esaurimento Scorte Duster 1.0 TCe 100 ECO-G 4x2 15th Anniv.
Esaurimento Scorte Duster 1.6 SCe GPL 4x2 Techroad
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 4x2 Essential
Duster 1.5 Blue dCi 8V 4x2 Essential
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x2 Essent.
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x2 Comfort
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x2 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x2 15th Ann.
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV Comfort DP
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV Prestige DP
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x2 Essent.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x2 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x2 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x2 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x2 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x2 Techroad
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x2 15th Ann.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x2 15th Ann.
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x4 Essent.
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x4 Comfort
Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x4 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x4 15th Ann.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x4 Essent.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115CV 4x4 Comfort
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 CV 4x4 Prest.
Esaurimento Scorte Duster 1.5 Blue dCi 8V 115 4x4 15th Ann.

Proposte dall'usato

Il fatto che la Dacia Duster sia stata apprezzata negli anni da una clientela eterogenea fa sì che sul mercato dell’usato si trovi un po’ di tutto. Anche le inserzioni presenti sul nostro sito si possono trovare esemplari a benzina o a Gpl con alle spalle una tranquilla esistenza cittadina, così come altri turbodiesel ben più vissuti. Questo assortimento fa sì che chiunque possa reperire in breve tempo la vettura giusta di seconda mano.

Prove su strada

foto

Dacia Duster

La Suv mette il turbo

Pratica, low-cost e razionale lo è sempre stata. Adesso, con l'arrivo del tre cilindri turbobenzina 1.0 TCe da 101 CV, accende i riflettori sull'efficienza. L'abbiamo testata nell'allestimento 4x2 Prestige

News correlate dacia

Dacia Duster: le opinioni

La Dacia Duster dimostra una volta di più l’abilità della Casa rumena nel confezionare auto pratiche e funzionali, per chi cerca un mezzo di trasporto e non qualcosa da esibire. Ottima è anche la versatilità, grazie a un attento sfruttamento dello spazio interno in rapporto ai 434 cm di lunghezza e a una notevole leggerezza, che consente di capitalizzare la vivacità dei motori e l’efficienza dei sistemi di trasmissione. Un bell’esempio, insomma, di mobilità economicamente sostenibile. Il rovescio della medaglia è quasi scontato, viste le premesse: sul fronte delle finiture si alternano luci e ombre, mentre a livello di dotazioni emerge qualche lacuna in materia di Adas e dispositivi di sicurezza.