Ecotassa Il governo: "La norma cambierà in Senato". Vertice con costruttori e sindacati

Redazione online Redazione online
Ecotassa
Il governo: "La norma cambierà in Senato". Vertice con costruttori e sindacati
Chiudi
 

Dopo l'annuncio-bomba di una nuova sovrattassa sulle nuove auto, proporzionale alle emissioni di CO2 e da applicare alle vetture immatricolate dal 2019 oggi arriva il primo dietrofront del governo. Il quale, di fatto, ne disconosce in parte la paternità e annuncia modifiche in Senato.  

Sì a incentivi per le elettriche, no a nuovi costi. La norma, accolta da una rivolta delle imprese, delle associazioni dei consumatori e dei sindacati, è contenuta in un emendamento al disegno di legge bilancio attualmente in discussione alla Camera. "A proposito del bonus malus sulle auto introdotto nella manovra economica alla Camera", ha dichiarato Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato. "Pur condividendo il fatto che vada incentivato l'acquisto di elettriche, siamo però contrari a un aggravio di costi per chi acquista auto di normale dotazione. Pertanto, cambieremo la norma al Senato". 

Salvini. Al rappresentante della Lega hanno fatto immediatamente eco i due vicepremier. "Ecotassa sulla Panda? Smentisco, mettere nuove tasse è l'ultima delle cose da fare", ha spiegato il ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Se ci sono miglioramenti da fare alla manovra economica li facciamo, siamo qua per ascoltare". Anche perché, ricorda Salvini, le auto italiane "sono già le più tassate in Europa". In seguito, il vicepremier ha ulteriormente precisato il proprio pensiero: "Non si pagherà un euro in più per nessuna macchina che si andrà a comprare. Non è il momento adatto per aumentare le tasse. Se si vogliono aiutare le elettriche o ibride si possono fare sconti, ma chi ha la macchina a benzina non può essere penalizzato".  

Di Maio. Luigi di Maio, ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, si è espresso così: "Non vogliamo creare degli shock al mercato dell'auto e ai costruttori. La norma è passata così alla Camera, ma si può migliorare al Senato. Ho ricevuto telefonate dalle case costruttrici e dai consumatori, li metteremo attorno a un tavolo, vogliamo creare una normativa per ridurre l'inquinamento". Un'apertura alla quale fa da contraltare l'intervento del sottosegretario all'Economia Laura Castelli a difesa dell'ecotassa: "Il governo vuole tenerla, è nel contratto. Le persone meno abbienti non sono colpite". Non è così, come dimostrano l'analisi consultabile a questo indirizzo e la gallery che abbiamo preparato, contenente un'elaborazione su quindici modelli in commercio.

Un vertice con le Case. Ribadendo la necessità di perfezionare la norma in Senato, Di Maio ha annunciato un vertice con le aziende della filiera automobilistica, le associazioni dei consumatori e dei sindacati: l'incontro dovrebbe tenersi martedì. "Vogliamo incentivare l'uso dell'auto elettrica, ibrida e a metano - ha detto il vicepremier a Radio 24 - Non voglio mettere tasse sulle auto di famiglia, quelle che servono agli italiani per spostarsi. Dopo il confronto troveremo il modo per migliorare la norma, che non significa fare marcia indietro".  

COMMENTI

  • Quello che mi spaventa è che hanno detto che la "cambieranno", questo vuol dire che non la ritireranno del tutto
  • Senza a pensare a chi ome il sottoscritto ha firmato il contratto per una ibrida il giorno prima che uscisse la notizia... avrebbe più senso un bonus piu basso ma rivolto a tutti i possessori di auto che rientrano nelle categorie da premiare... per la serie chi in questi ultimi anni ha acquistato un'ibrida o un auto elettrica di tasca propria.Stupidaggine?
  • Non ha senso penalizzare le auto tradizionali quando in questo paese manca ancora l'infrastruttura per la ricarica sulla maggior parte delle autostrade e anche in molte città la situazione non è migliore! Sarebbe opportuno pensare a un piano a medio termine per incentivare lo sviluppo della rete e i costruttori che vogliono investire in Italia per produrre auto elettriche aumentando anche l'occupazione.
     Leggi risposte
  • Quando si argomenta un intervento offendendo genericamente gli interlocutori o scrivendo puttanate come "assassini possessori di diesel" o similari, si passerebbe dalla parte del torto anche se si avesse ragione. Se poi non si ha neanche ragione, si passa per cafoni e maleducati e basta.
     Leggi risposte
  • Comunque è incredibile la capacità dei governi di distogliere l'attenzione dell'inquinamento, concentrandola solo sull'automobile che è responsabile, come giustamente Vin Leo scrive, per un 15% dell'inquinamento globale, e di risolvere il problema solo con tasse, come se l'inquinamento dipendesse dal livello delle tasse.
  • Son tornati i "Teslisti" sul Blog, hanno cambiato nick (scritto ancora con inglesismi) ma i concetti e la mission sono sempre gli stessi, promuovere il loro costruttore del cuore, ..... che ridere. ..... io quelli così li costringerei ad abitare a Trieste sotto la Ferriera piuttosto che a Taranto vicino all'ILVA, e perchè no, pure a Gela accanto al polo chimico, o magari a scelta in uno dei tanti mostri industriali sparsi nella penisola, così, tanto per capire qual'è il vero inquinamento che uccide..... Tornando seri, ho più volte espresso il concetto che incentivare l'auto elettrica in italia è vera follia, nella penisola non si producono le auto di questo tipo e si importa un 20% del fabbisogno elettrico nazionale, sarebbe tutto denaro pubblico destinato ad uscire dai confini ed ingrassare aziende estere. Se proprio si deve dare un contributo economico per svecchiare il parco circolante e quindi ridurre le emissioni da traffico (che ricordiamo, da studi scientifici di enti seri, - dunque non Legambiente, WWF, OMS etc etc - contribuiscono solo al 10/15 % dell'inquinamento globale), lo si deve dare a chi possiede una vecchia Panda Euro 1/2/3 e non può comprarsi la versione nuova, non certo al ricco annoiato che compra una Tesla da 100/150.000, il quale come ovvio non ha certo bisogno della "mancetta" di stato per togliersi il suo sfizio ecochic....
     Leggi risposte
  • Nessun passo indietro, 'caro' direttore di Quattroruote bucate. Soltanto che qualcuno, i soliti ipocriti elettori dei partiti d'opposizione trombati dai cittadini italiani, ovviamente hanno trovato modo anche questa volta di lanciare le solite fake news. Non è mai stato detto dal governo infatti che è in studio una nuova tassa per le auto circolanti inquinanti. Magari lo si facesse, tra l'altro!!! Visto che ne và della nostra salute. La nuova tassa sarà per le nuove auto inquinanti messe in vendita, e si spera che sia davvero sostanziosa per questi maledettissimi puzzolenti asfissianti assassini diesel E smettetela magari di scrivere le solite boiate sulle co2 globali.... che siete sempre più ridicoli.
     Leggi risposte
  • le auto elettriche vanno incentivate? boh. forse si. dico forse perchè sarei curioso che qualche conto indicativo sulle reali co2 immesse globali venisse pubblicato in gazzetta ufficiale. diciamo di si per ora. la tassa su benzina e diesel(che di fatto vi è già con il superbollo, più kw più co2) credo che sia più una necessità di bilanci che non di co2. Cazzo ma possibile che anche i bambini vedono che gli sprechi sono infiniti? In certi casi manca personale.....in altri il personale è seduto negli uffici a far nulla e si paga pure il privato per far fare il loro lavoro....ci vanno amministratori seri persone moralmente serie....e non le solite persone incapaci messe li per amicizie...ecc...oggi non può funzionare più cosi....basta tirare fuori altre cazzate...gli introiti dello stato sono già enormi per quel che dovrebbe fare(e bene non male come lo fa ora)
     Leggi risposte
  • Per prima cosa vorrei fare una considerazione da italiano: Si è tanto vituperata la Panda in questi giorni perchè ritenuta poco ecologica. Da quanto ho visto però degne degli incentivi e con prezzi umani ci sono solo ibride(full e qualcuna mild di soli due o tre costruttori), qualche benzina di bassissima potenza e un pò di vituperati diesel. La maggior parte dei costruttori mondiali sono nelle stesse condizioni di FCA se non peggio. Poi, altra cosa da dire, le ibride od elettriche da 50-60mila euro in su vorrei vedere chi se le può permettere! Chi ha proposto questo emendamento farebbe bene ad informarsi(e non serve tanto) prima di rischiare di fare danni e pure grossi(dovesse mai chiudere lo stabilimento dove si producono le Panda vorrei vedere se un vice premier si arrischia a tornare a casa...). Altra cosa da dire, tirendo in ballo sempre lo stesso vice premier: Un suo conterraneo, negli anni 90 ministro del bilancio, alla proposta di fare come in Germania elargendo un contributo a chi in netto anticipo acquistava auto catalizzate, quasi si scandalizzò e propose piuttosto una nuova tassa a chi acquistava lmezzi non catalizzati. Ecco, niente di nuovo sotto il sole: siamo sempre e ad oggi forse di pù nelle mani di un branco di incompetenti.
  • Se si vuole incentivare le auto a basse emissioni, bisogna considerare che le elettriche inquinano di più delle normali a benzina o diesel, perchè l'elettricità non si trova spontanea in natura, ma va prodotta bruciando gasolio e il passaggio dal bruciare il gasolio a produrre energia, trasportarla, immagazzinarla in batterie per poi produrre movimento, è molto più inquinante e costoso che trasformare il gasolio direttamente in movimento. Se poi una buona fetta di persone passasse all'elettrico, come farebbe lo stato a compensare la perdita di valore delle accise e dell'iva?
     Leggi risposte
  • Giovedì 06.12.2018, RSI (svizzera Italiana), articolo di Falò sull'auto elettrica in Norvegia. Per poterle vendere hanno costruto un'infinità di colonnine (i norvegesi sono solo 6 milioni ...), hanno detassato le auto all'acquisto, si possono ricaricare GRATIS alle colonnine, hanno parcheggi riservati, girano a prezzo scontato sulle autostrade, entrano gratis in centro .... Certo, i norvegesi sono tra i maggiori produttori mondiali di petrolio, hanno un fondo sovrano da 1.000 miliardi di dollari e con la solita ipocrisia dei ricchi rinfacciano agli altri: se il popolo ha fame e non c'è il pane che mangi le brioche. Noi vogliamo fare lo stesso, per di più agevolando produttori che in Italia non producono nulla, peccato solo che non abbiamo i petrodollari ....
  • l'avete sentita la castelli oggi alla radio? ha detto: se la Panda 1.200 dovrà pagare l'eco tassa allora gli italiani compreranno la Panda 1.000..... aggiungerei: perchè non la 450? Così prendono l'eco bonus....
     Leggi risposte
  • Sinceramente questa tassa(che non si sa nemmeno come sarà perchè di definitivo non c'è niente) sarà solo rimandabile. Il cambiamento climatico è reale, in minima parte dovuto al trasporto e maggiormente dovuto all'allevamento animale, disboscamento e cementificazione del suolo, se si preferisce tassare le bistecche è un'opinione/opzione. O in alternativa lasciare tutto come sta per poi doverci trovare a sganciare soldi quando gli eventi atmosferici estremi danneggeranno le nostre città e abitazioni/averi. E questa è l'opinione di molti scienziati esperti di cambiamenti climatici non la mia. A ogni persona la propria scelta.
     Leggi risposte
  • La norma ha un senso,altro ché se ce l'ha il punto è che la Panda,che rimane un'ottima auto,non viene aggiornata nel tempo come si dovrebbe, spingi il twinair(magari proponendo la versione aspirata)cosa che Fca non ha mai fatto oppure monti i nuovi firefly a 3 cilindri, non è colpa di Di Maio se l'Fca è indietro di 10 anni sulle nuove tecnologie, sveglia signori!! io alzerei solo le soglie magari da 130 g per l'ecotassa e farei partire gli incentivi da 70g in giù... e cosi' si fara', l'elettrico deve essere spinto
     Leggi risposte
  • La norma ha un senso,altro ché se ce l'ha il punto è che la Panda,che rimane un'ottima auto,non viene aggiornata nel tempo come si dovrebbe, spingi il twinair(magari proponendo la versione aspirata)cosa che Fca non ha mai fatto oppure monti i nuovi firefly a 3 cilindri, non è colpa di Di Maio se l'Fca è indietro di 10 anni sulle nuove tecnologie, sveglia signori!! io alzerei solo le soglie magari da 130 g per l'ecotassa e farei partire gli incentivi da 70g in giù... e cosi' si fara', l'elettrico deve essere spinto
  • Bisogna inondare le pagine social dei politici del m5s con messaggi forti, il malus non va modificato va ridotto del tutto per tutte le auto. Facciamoci sentire, in Francia hanno impedito l'aumento dei prezzi della benzina, possibile che noi dobbiamo subire 1,3 miliardi per questa mostruosa ecotassa?!?
  • Senza parole, Governo in stato di incapacità totale, dimostrano una superficialità imbarazzante ed idee poco chiare.
  • un dilettantismo imbarazzante...
  • Nell'articolo non c'è una parola sui benefici all'ambiente di un incentivo all'acquisto e alla produzione di auto meno inquinanti.
     Leggi risposte
  • Sono incredulo dall'ignoranza di chi ci governa….prima di proporre provvedimenti di questo tipo bisogna informarsi e ragionare….FCA al momento non ha nessuna vettura ibrida o elettrica a listino...cosa incentivi il nulla!!!! ma lo sanno che le industrie legate all'automotive (costruttori e produttori di componenti) stanno rallentando pericolosamente per colpa di battaglie sul diesel e in generale sulle emissioni….. se continua così stiamo tutti a casa….ma tanto ci mantengono col reddito di cittadinanza….. speriamo che vadano a casa presto ...dilettanti allo sbaraglio!!!!
  • Non capisco tutto questa polemica per una tassa che farà salire di prezzo di 150 o 300 euro per i modelli più economici. Se la Panda ha ancora il motore Fire degli anni 80 ed inquina tanto non è certo colpa del governo. Spero che al senato la lobby petrolifera non riesca a fare pressioni tali da stravolgere una norma utile e sacrosanta.
     Leggi risposte
  • Certo che senza sti’ geni dei governo del cambiamento, Maurizio Crozza sarebbe disoccupato o gli toccherebbe pancia a terra, fare il bibitaro allo Stadio o l’assicuratore ottimista 😅 Chissà se dal Giappone sono già arrivati i regali di natale ai membri del governo, visto che chi vuol evitare sanzioni economiche andrà ad acquistare una Prius. Intanto a Tokyo continuano i festeggiamenti con fiumi di Sakè e Sushi e poi tutti insieme al karaoke, BANZAI !
  • Di Maio è di Pomigliano... Si rende conto che non potrà più tardi vedere a casa?
     Leggi risposte
  • Di Maio è di Pomigliano... Si rende conto che non potrà più tardi vedere a casa?
  • Concordo con il Sig R.F.La maggioranza delle navi che trasportano merci,container,petroliere ecc,hanno caldaie alimentate a nafta o addirittura a olio pesante con i camini che emettono fumi neri anche nei porti perché le caldaie,devono stare accese per garantire i servizi di bordo e perché le grosse caldaie,non si possono spegnere e accendere come la caldaia di casa e anche i traghetti che fanno la spola con Sicilia,Sardegna e altre isole minori e che sono mosso da motori diesel per bene che vada,vecchi di 20 anni.Perchè anche questi mezzi non sono fermati come i diesel sino agli euro 4?
  • Poi ci meravigliamo che i grossi investitori,gruppi industriali a livello mondiale stanno alla larga dal ns paese:paese in cui i governanti oggi dicono una cosa e il giorno dopo l'esatto opposto?All'estero per invogliarti a investire ti promettono e mantengono per un tot di anni prelievi ridotti sugli utili,energia a prezzo agevolato ecc da noi...la promessa la mantengono salvo poi l'anno dopo inventarsi una nuova tassa che congloba quelle eliminate.
  • Speriamo non facciano il gioco delle tre carte, e che l'Asso di bastoni poi ce lo troviamo... tra le ruote
  • Alla fine, come nel mio piccolo avevo largamente previsto, si trattava di un emendamento facile da insabbiarsi in qualche secca. Forse anche qui nella sua stesura c'è stata la "famosa manina" o forse i 2 leader hanno intanto sondato il terreno, non ci fossero state proteste magari ne avrebbero dato seguito. Da capire pure se il probabile prossimo accordo con la UE che costringerà la manovra economica 2019 a scendere dal previsto 2.4% a sotto il 2, non imponga il reperimento di fondi da altre fonti per rispettare il programma promesso in campagna elettorale. Attendiamo sviluppi....
  • Tranquilli, sposteranno un pochino le soglie ma la sostanza non cambierà. Vedo che i media, sotto lo sguardo amabile e severo allo stesso tempo dei loro padroni, stanno enfatizzando la storia della panda che verrebbe tassata: mai cosa sarebbe piu giusta e tante vite umane sarebbero salvate se non si vendessero piu Catorci di Fabbriche Americane avvelenanti e malsicure con zero stelle al crash. Molto, avanti cosi.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca