La Aston Martin presenta la Volante Vision Concept, un progetto sviluppato in collaborazione con la Cranfield University, la Cranfield Aerospace Solution e la Rolls-Royce. Si tratta di un aereo a decollo ed atterraggio verticale (VTOL), simile concettualmente ai veicoli a cui sta lavorando Uber per il progetto Elevate: per il momento, tuttavia, non ci sono prospettive per una immediata produzione in serie.

Lo stile Aston per un aereo ibrido a guida autonoma.
L'approccio della Aston Martin è simile a quello scelto per il sottomarino Project Nepture: applicare gli stilemi e la qualità delle auto sportive a nuovi settori, dando un'immagine assolutamente premium e garantendo la massima esclusività al prodotto. Il nuovo concept riprende anche il nome Volante, tipico delle Aston Martin con tetto in tela. Il progetto prevede spazio a bordo per tre adulti, la propulsione ibrida e un sistema di guida autonoma, con l'obiettivo di offrire un mezzo di trasporto veloce negli spostamenti urbani. Per il momento non sono stati diffusi dati tecnici precisi sul prototipo, quindi non si conoscono né le caratteristiche del powertrain né le funzionalità specifiche della tecnologia di pilotaggio automatizzato. 

Il legame con la Valkyrie. Nei bozzetti il richiamo alla tradizione e allo stile Aston Martin è evidente. L'abitacolo offre finiture e materiali di altissima qualità con pelle e carbonio, mentre le forme e la colorazione esterna richiamano i più ambiziosi progetti Aston Martin, come la hypercar Valkyrie.