Foto spia

Toyota Mirai
Ultimi collaudi per la nuova generazione

Toyota Mirai
Ultimi collaudi per la nuova generazione
Chiudi

La Toyota sta collaudando su strada la seconda generazione della Mirai quando manca ormai pochissimo al debutto sul mercato, previsto a cavallo tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021. La vettura a idrogeno della Casa giapponese ha cambiato totalmente fisionomia e propone anche importanti evoluzioni dal punto di vista tecnico.

La berlina-coupé senza veli. Sull'aspetto della vettura non ci sono ormai dubbi: la Toyota ha presentato la vettura già nel gennaio scorso, confermando di aver voluto cambiare completamente strada per dare vita ad una berlina più grande e lussuosa, lunga 4,97 metri. Le foto spia mostrano un prototipo dotato di protezioni anteriori e posteriori, ma i gruppi ottici e i paraurti sono già quelli definitivi. Non ci sono immagini degli interni, ma anche in questo caso il prototipo ha già svelato tutto quanto.

Obiettivo 650 km di autonomia. La Toyota Mirai promette numeri importanti per la sua categoria. I tre serbatoi e la migliore efficienza complessiva consentono di aumentare del 30% l'autonomia rispetto al modello attuale con tempi di rifornimento paragonabili a quelli di una vettura endotermica, mentre la piattaforma modulare Tnga a trazione posteriore dovrebbe offrire un bilanciamento di guida più dinamico. Potenza e prestazioni non sono ancora state rese note. 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Toyota Mirai - Ultimi collaudi per la nuova generazione

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it