Mercato

Italia
Immatricolazioni stabili a luglio: -0,1%

Italia
Immatricolazioni stabili a luglio: -0,1%
Chiudi

Il mercato italiano dell'auto lancia segnali di debolezza anche a luglio seppur con una flessione decisamente contenuta. A luglio, secondo i dati diffusi dal Ministero dei Trasporti, le immatricolazioni sono risultate pari a 152.800 unità, lo 0,1% in meno rispetto al corrispondente mese dell'anno scorso. Nei primi sette mesi del 2019 solo aprile si è rivelato positivo (+1,47%) e pertanto il consuntivo dei primi sette mesi dell'anno mostra un declino del 3,05%, con 1.235.698 registrazioni.

In FCA crescono solo Lancia e Jeep. Con 34.337 immatricolazioni, la Fiat Chrysler Automobiles perde il 19,30%. Tra i vari marchi del gruppo italoamericano continuano a crescere la Lancia (+24,78% e 4.315 registrazioni) e la Jeep (+3,1% e 7.446 immatricolazioni), mentre risultano in perdita la Maserati (-18,45% e 252 unità), la Fiat (-24,47% e 20.088 veicoli) e l'Alfa Romeo (-55,82% e 2.171).   

In spolvero PSA. Andamento decisamente migliore del mercato per il gruppo PSA: con 24.216 registrazioni, cresce del 13,36%. Nel dettaglio, la Citroën guadagna il 7,28% (6.323 immatricolazioni), la Peugeot il 13,44% (9.101), la Opel il 17,19% (8.494) e la DS il 49,75% (298).  

Anche Wolfsburg sale a doppia cifra. Pure il gruppo Volkswagen registra una performance brillante: sono 25.370 le immatricolazioni, il 19,74% in più rispetto a un anno fa. Tra i vari marchi, la Volkswagen cresce dell'11,15% (14.395 veicoli registrati), l'Audi del 15,85% (6.096), la Skoda del 60,47% (2.452) e la Seat del 68,91% (2.380). Bene anche la Lamborghini con un +23,68% anche se le immatricolazioni sono solo 47. 

Bene Renault, male Ford. Ai piedi del podio si piazza il gruppo Renault con 16.895 immatricolazioni e una crescita del 4,68%. Ancora in forte crescita risulta la Dacia, con un +53,01%, mentre il marchio della Losanga subisce un calo del 16,95%. Andamento negativo pure per la Ford, con 9.511 registrazioni e un -2,91%.

Daimler sale, BMW scende. Su strade opposte si trovano i due grandi produttori tedeschi del segmento premium. La Daimler, con 6.848 immatricolazioni, mette a segno una crescita del 5,29% per effetto del +11,09% registrato dalla Mercedes e del -5,79% della Smart. I concorrenti bavaresi della BMW perdono, invece, il 4,26%: sono 5.254 le immatricolazioni, di cui 3.715 per il marchio omonimo (-9,68%) e 1.539 per la Mini (+11,93%). 

Asiatiche sempre in chiaroscuro. Tra i costruttori asiatici, trend negativo per il gruppo Toyota: con 7.029 registrazioni, perde il 4,87% per effetto del -6,4% del marchio omonimo e del +31,86% della Lexus. La Nissan flette, invece, del 23,93% e la Subaru del 16,27%, mentre la Suzuki guadagna il 49,46%, la Mazda il 15,25% e la Mitsubishi il 22,49%. Per le coreane Hyundai e Kia, i dati di luglio mostrano una contrazione, rispettivamente, dello 0,14% e dell'11,91%. In calo risulta anche la SsangYong (-2,49%) e la proprietaria indiana Mahindra (-34,09%).  

Giù Volvo, su Jaguar Land Rover, boom Tesla. Tornando al segmento premium, anche Volvo e il gruppo Jaguar Land Rover registrano risultati contrastanti. Il marchio svedese vede le immatricolazioni flettere dell'1,59% (1.613 unità), mentre i britannici riscontrano un miglioramento del 29,22% con 2.136 unità, di cui 730 Jaguar (+17,36%) e 1.406 Land Rover (+36,37%). Infine la Tesla, con 167 vetture immatricolate, balza di ben il 943,75%.

Panda sempre in testa. In cima alla classifica dei modelli popolari si piazza sempre la Panda con 10.779 immatricolazioni. Al secondo posto, ben distanziata, si posiziona la Lancia Ypsilon, con 4.315 unità, e al terzo la Jeep Renegade, con 4.258. Seguono, nell'ordine, la Dacia Sandero (3.907), la Fiat 500X (3.276), la Citroën C3 (3.271), la Dacia Duster (3.161), la Renault Clio (3.139) e la Volkswagen T-Roc (3.067). Chiude la classifica dei primi dieci modelli più popolari, con 2.959 registrazioni, la Jeep Compass.

Sempre a doppia cifra il calo del diesel. Sul fronte delle alimentazioni, il diesel continua a mostrare tassi di contrazione a doppia cifra. Le motorizzazioni a gasolio subiscono una flessione del 27,5% (-32,9% al netto del noleggio) e scendono dal 51,1% al 37,2% del mercato. A far da contraltare è la crescita delle auto a benzina con un +35,1% e il 44,8% della domanda (era il 33,1% un anno fa). In ripresa risulta il metano (+17,9%), mentre prosegue la risalita del Gpl (+12,6%). Le auto ibride, con un aumento dell'8,8%, passano dal 5,2% al 5,7% del mercato, mentre le elettriche mettono a segno una crescita di ben il 45,7%, salendo dallo 0,4% di un anno fa allo 0,6%.

Torna a crescere il canale dei privati. In termini di canali di vendita, i privati tornano a crescere grazie a un +7,2%. Il noleggio, invece, mette a segno un aumento più contenuto (+2,3%) con la componente del breve termine in contrazione del 5,3% e quella del lungo termine in miglioramento del 2,5. In calo del 19,3% risultano le società per effetto di una contrazione delle autoimmatricolazioni del 25,6%.

Ancora in calo l'usato. Il mercato delle auto usate continua a lanciare segnali negativi con una contrazione dell'1,4% e 379.028 trasferimenti di proprietà, al lordo delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome di un operatore in attesa della rivendita a cliente). Nel periodo gennaio-luglio sono 2.556.245 i trasferimenti, il 5,1% in meno rispetto al periodo gennaio-giugno dello scorso anno.

Il commento dell’Unrae. “Stimiamo che per il 2019 il mercato delle autovetture dovrebbe raggiungere un totale annuo di 1.860.000 immatricolazioni circa, 50.000 unità in meno rispetto alle 1.910.639 del 2018, con una flessione del 2,6%. Si tratta di una previsione rivista leggermente al rialzo rispetto alla precedente (1.850.000 unità), soprattutto grazie alla performance del secondo trimestre, risultata migliore delle attese”, afferma Michele Crisci, presidente dell’Unrae, nella consueta nota di commento dei dati sulle immatricolazioni, sottolineando che “l’attuale scenario di forte incertezza e di stagnazione per l’economia italiana non consente di prospettare un’evoluzione più favorevole per la domanda di autovetture e in questo quadro non riteniamo che il bonus/malus possa dare un apporto positivo in termini di immatricolazioni aggiuntive sul totale mercato, quanto piuttosto incidere sul mix delle alimentazioni. Tutto questo, in assenza di misure veramente efficaci per svecchiare il parco circolante e rilanciare un mercato in forte sofferenza, si sta traducendo anche in una penalizzazione secca per le casse dell’erario”. 

COMMENTI

  • Hey Gringo la machina la va vumaaaaa 🤣🤣🤣🤣 Dongfeng PSA Peugeot Citroen Automobile Co., PSA Group’s joint venture with Dongfeng Motor, lost more than 2.5 billion yuan (more than $363 million) in the first six months as sales fell sharply. Dongfeng PSA deliveries plunged 60 percent to 63,027 in the first half. The joint venture’s revenue also tumbled 60 percent to 7.0 billion yuan during the period, according to Dongfeng, a Hong Kong-listed, state-owned Chinese automaker. In the first half of 2018, Dongfeng PSA posted a net profit of 200 million yuan. But it ended all of 2018 with a loss of nearly 3.7 billion yuan. Dongfeng PSA, headquartered in the central China city of Wuhan, can produce up to 840,000 vehicles annually for the Peugeot and Citroen brands. After hitting a high of 704,000 in 2015, annual deliveries of the joint venture have steadily declined over the past three years. In 2018, sales slumped 33 to around 253,000 vehicles. PSA also operates a partnership with Changan Automobile, which builds and markets vehicles under the Citroen DS brand. Changan PSA, with annual production capacity of 200,000 vehicles, is also struggling with losses, largely because of limited sales since it was established in 2011. In 2018, Changan PSA sold fewer than 3,900 vehicles, according to the China Passenger Car Alliance, a Shanghai consultancy. Financial information on Changan PSA is unavailable. 😘😘😘
  • Per troll Elio: "..... nella conferenza stampa della scorsa settimana a Milano, con oltre 700 persone tra collaboratori del Gruppo e Rivenditori, Gaetano Thorel, 51 anni, da 25 nell'automobile, attuale direttore generale del Gruppo PSA, ha disegnato molto chiaramente il percorso della sua strategia. "La divisione auto - ha detto Thorel - è cresciuta del 12,6% e l'Italia è il Paese europeo dove il gruppo Psa è cresciuto considerevolmente, grazie anche ai veicoli commerciali" . L'auto che più ha contribuito al successo del gruppo sono state la Citroën C3 (oltre 24.000 immatricolazioni e terzo modello più venduto in Italia nel segmento B) e la gamma dei Suv che, grazie ad un'offerta offerta oltre il 43% del mix di vendite (40.840 immatricolazioni). Con Opel davanti a tutti, compreso l'exploit DS(Italia secondo mercato) ei numeri positivi di Citroën e Peugeot. Questo in attesa dei 15 lanci entro il 2020: plug-in dalle ibride DS7 Crossback E-Tense, Peugeot 3008 e 508, Opel Grand Land X e Citroën C5 Aircross e tre novità da svelare, mentre le risorse pure attuali Opel Corsa-e, Peugeot e-208 e e-2008, DS3 Crossback E-tense, e altre tre novità. "Entro il 2025 - ha spiegato Thorel - tutte le vetture del gruppo collegato una versione elettrificata. Proprio per questo ci stiamo attrezzando affinchè anche la nostra rete interna sia pronta. cliente. Uso cittadino, wallbox casalinga e mix tra le due esigenze. Con i lanci previsti e questi accordi ci aspettiamo qualcosa di grande. Ai concessionari l'ho spiegato bene. L'impegno è di occupare il terreno che sta perdendo FCA. rinuncia a rifare il Punto hanno di fatto abbandonato il segmento B e questo è il nostro territorio ". Oltre alle proposte, Thorel manifesta senza schermi l'ambizione che gli offre su un piatto d'argento non solo i numeri di vendite dei primi sei mesi dell'anno dei suoi quattro marchi, Peugeot, Citroën, Ds e Opel, (aggiornamenti da 38 , 6 a 38,34 miliardi di euro ma margine operativo all'8,7% rispetto al 7,8% dell'anno scorso - + 10,6% - e l'utile netto balzato da 1,7 a 2 miliardi - + 17,6%) ma anche quelli resi noti ieri del mese di luglio . Nei quali il Gruppo PSA cresce nel mese del 13,35% (+ 4,91% da gennaio); con la quota che sale dal 13,97 un 15,85% a luglio e nei sette mesi da 15,04 un 16,27%...." È una parte della news che la maggior parte delle testate automobilistiche hanno dato. Ma Quattroruote, nonostante sia il secondo Gruppo in Italia, se n'è dimenticata così come il" Raduno del Secolo" riferito ai cento anni di Citroën. Di qualcun altro si scrive invece di tutto pure di sospensioni preadattive di una segmento F ma da pagare a parte a quasi 6.000€ quando poi c'è una C-SUV che le ha di serie da oltre 2 anni.....
  • Hey Gringo la machina la va vumaaaaa 🤣🤣🤣🤣 Dongfeng PSA Peugeot Citroen Automobile Co., PSA Group’s joint venture with Dongfeng Motor, lost more than 2.5 billion yuan (more than $363 million) in the first six months as sales fell sharply. Dongfeng PSA deliveries plunged 60 percent to 63,027 in the first half. The joint venture’s revenue also tumbled 60 percent to 7.0 billion yuan during the period, according to Dongfeng, a Hong Kong-listed, state-owned Chinese automaker. In the first half of 2018, Dongfeng PSA posted a net profit of 200 million yuan. But it ended all of 2018 with a loss of nearly 3.7 billion yuan. Dongfeng PSA, headquartered in the central China city of Wuhan, can produce up to 840,000 vehicles annually for the Peugeot and Citroen brands. After hitting a high of 704,000 in 2015, annual deliveries of the joint venture have steadily declined over the past three years. In 2018, sales slumped 33 to around 253,000 vehicles. PSA also operates a partnership with Changan Automobile, which builds and markets vehicles under the Citroen DS brand. Changan PSA, with annual production capacity of 200,000 vehicles, is also struggling with losses, largely because of limited sales since it was established in 2011. In 2018, Changan PSA sold fewer than 3,900 vehicles, according to the China Passenger Car Alliance, a Shanghai consultancy. Financial information on Changan PSA is unavailable. 😘😘😘
     Leggi risposte
  • era gia tutto previsto ,nessuna novita' tranne forse il balzo della tesla . le coreane un po' spente che non decollano per i listini troppo aumentati ,le francesi che si barcamenano . le tedesche senza guizzi ma tengono … e fiat che lentamente va in picchiata...
     Leggi risposte
  • Hey Gringo la machina la va vumaaaaa 🤣🤣🤣🤣 Dongfeng PSA Peugeot Citroen Automobile Co., PSA Group’s joint venture with Dongfeng Motor, lost more than 2.5 billion yuan (more than $363 million) in the first six months as sales fell sharply. Dongfeng PSA deliveries plunged 60 percent to 63,027 in the first half. The joint venture’s revenue also tumbled 60 percent to 7.0 billion yuan during the period, according to Dongfeng, a Hong Kong-listed, state-owned Chinese automaker. In the first half of 2018, Dongfeng PSA posted a net profit of 200 million yuan. But it ended all of 2018 with a loss of nearly 3.7 billion yuan. Dongfeng PSA, headquartered in the central China city of Wuhan, can produce up to 840,000 vehicles annually for the Peugeot and Citroen brands. After hitting a high of 704,000 in 2015, annual deliveries of the joint venture have steadily declined over the past three years. In 2018, sales slumped 33 to around 253,000 vehicles. PSA also operates a partnership with Changan Automobile, which builds and markets vehicles under the Citroen DS brand. Changan PSA, with annual production capacity of 200,000 vehicles, is also struggling with losses, largely because of limited sales since it was established in 2011. In 2018, Changan PSA sold fewer than 3,900 vehicles, according to the China Passenger Car Alliance, a Shanghai consultancy. Financial information on Changan PSA is unavailable. 😘😘😘
     Leggi risposte
  • Un successone il restyling della Giulietta!!!
  • Mi scappa da ridere. Ma in realtà non c'è tanto da ridere purtroppo. Questi incapaci stanno devastando l'industria automobilistica italiana, che del prestigio di un tempo ormai ha solo il ricordo. 22,5 di quota in Italia non si era MAI visto! E per di più con Jeep che fortunatamente sta facendo bene.
  • Hey Gringo la machina la va vumaaaaa 🤣🤣🤣🤣 Dongfeng PSA Peugeot Citroen Automobile Co., PSA Group’s joint venture with Dongfeng Motor, lost more than 2.5 billion yuan (more than $363 million) in the first six months as sales fell sharply. Dongfeng PSA deliveries plunged 60 percent to 63,027 in the first half. The joint venture’s revenue also tumbled 60 percent to 7.0 billion yuan during the period, according to Dongfeng, a Hong Kong-listed, state-owned Chinese automaker. In the first half of 2018, Dongfeng PSA posted a net profit of 200 million yuan. But it ended all of 2018 with a loss of nearly 3.7 billion yuan. Dongfeng PSA, headquartered in the central China city of Wuhan, can produce up to 840,000 vehicles annually for the Peugeot and Citroen brands. After hitting a high of 704,000 in 2015, annual deliveries of the joint venture have steadily declined over the past three years. In 2018, sales slumped 33 to around 253,000 vehicles. PSA also operates a partnership with Changan Automobile, which builds and markets vehicles under the Citroen DS brand. Changan PSA, with annual production capacity of 200,000 vehicles, is also struggling with losses, largely because of limited sales since it was established in 2011. In 2018, Changan PSA sold fewer than 3,900 vehicles, according to the China Passenger Car Alliance, a Shanghai consultancy. Financial information on Changan PSA is unavailable.
     Leggi risposte
  • Trovo che i dati delle immatricolazioni siano presentati in maniera molto fuorviante. Boom Tesla? 167 auto sono considerate un boom? Io scriverei boomerang. In FCA crescono solo Lancia e Jeep? Perché non si scrive tracollo visto il -19,30%
     Leggi risposte
  • Andrini hai un po rotto. predichi predichi ma alla domanda se e meglio un ibrida 6dtemp o un diesel 6d non hai ancora risposto. fino a quando non risponderai ogni considerazione è fuffa
     Leggi risposte
  • Inserisci qui il tuo commento.
  • E’ un peccato E’ un peccato E’ un peccato. 😘
  • La Ignis ibrida e la Arona a metano si comportano più che bene, scelte intelligenti, con un futuro "roseo" in città. Riguardo la Leaf, bisogna ricordare che qui in Europa soffre un po' per il "rapidgate", ricordando però che è una limitazione solo software. ;)
     Leggi risposte
  • Bello il risultato della fabbrica catorci americani. Il mercato premia.
  • Credo che un -0,1% sia un dato"positivo" visto il clima che si respira in Italia.Si sente dire che arriverà un'altra crisi:anche se poi nessuno azzarda previsioni se tra 1 mese o 1 anno,notizie di aziende che chiudono,manovre correttive alla faccia delle promesse calo tasse,abolizione accise ecc.La gente se può procastica acquisto auto che è pur sempre il bene più costoso dopo l'acquisto abitazione.Per le aziende è diverso perché è un costo deducibile in tutto o in parte.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca