Prove su strada

Audi Q8
La prova della 50 TDI quattro Sport

Audi Q8
La prova della 50 TDI quattro Sport
Chiudi

AUDI Q8

Prezzo
€ 86.500
Motore
V6 turbodiesel 2967 cm3
Potenza
210 kW/286 CV
Alternative:
  • BMW
    X6 xDrive30d 258CV Extravagance
  • MERCEDES
    GLE 350 d 4Matic Coupé Premium

Sulla carta, l'Audi Q8 è la sorella della Q7, ma nella pratica è un punto di partenza poco più che ideale. Una base tecnica, quello sì. Ché le due, per il resto, non potrebbero essere più diverse: stile, carattere, ambizioni. La protagonista della prova rappresenta l'alternativa dinamica dell'altra, ma a Ingolstadt il tema ormai non più originalissimo della Suv coupé è stato affrontato in maniera diversa rispetto a Monaco o a Stoccarda. Per dare sostanza alla sua natura di due-porte-con-quattro-porte, infatti, gli stilisti non si sono abbandonati alla classica linea sfuggente e rastremata del tetto, in stile BMW X6 o Mercedes GLE Coupé. Il risultato è semmai qualcosa che fa somigliare quest'Audi a una Maserati Levante. E anche  a una Porsche Cayenne o persino a una Lamborghini Urus, per restare in famiglia. 

Ora ha il touch. Per una volta, gli apostoli della continuità stilistica e del family feeling hanno dato fondo a inventiva e originalità, riassumubili nell'enorme griglia anteriore, oltre che nella linea del cofano e del tetto, posizionate in modo ben diverso rispetto alla Q7, giusto per ribadire la sottigliezza dei legami tra le due auto. La quale prosegue all'interno, dove gli arredi riportano al mood introdotto con l'A8 e poi esteso ad A7 e A6. Doppio schermo centrale, quindi, e un ripensamento a livello ergonomico, che ha portato gli ingegneri a sposare la soluzione touch screen, lasciando da parte quel manopolone sul tunnel che sembrava un punto fermo sulle teutoniche di alto bordo. Meglio? Peggio? Di sicuro l'immediatezza nello sfogliare i menu se ne giova, in assoluto. Ma l'auto è per definizione un oggetto in movimento e il touch non sempre è ciò che serve mentre si guida. Lo dimostra il fatto che, spesso, ci si ritrova per lunghi istanti con dita e occhi sullo schermo. Si è in parte aiutati dal feedback aptico e dai comandi vocali capaci di modificare pure la temperatura del climatizzatore, però il manopolone, a volte, si finisce per rimpiangerlo.

2018-provaQ8-14

Utili le quattro ruote sterzanti. Al di là della disponibilità di spazio (anche per chi siede dietro, nota spesso dolente delle Suv coupé), l'abitacolo della Q8 è un gran bel posto in cui trascorrere il tempo: materiali, accostamenti, finiture lo rendono accogliente ed esclusivo e s'incarica poi il confort di completare sensazioni e percezioni. Si potrebbe viaggiare indefinitamente: posizione dominante sulla strada, Adas che riducono lo stress e sospensioni pneumatiche capaci di far dimenticare le brutture dell'asfalto sono ottime premesse. Alle quali si accompagna una silenziosità totale, alla faccia dei finestrini privi di cornice, un piccolo tocco di snobismo che, per una volta, non cozza con le istanze dell'isolamento acustico. Il V6 TDI ronza là in fondo, ha sempre il piglio che serve ed è semmai a bassa velocità che, da lui, si potrebbe desiderare qualcosa in più. Come abbiamo avuto modo di notare sull'A6 provata ad agosto, il tre litri fatica a instaurare un dialogo perfetto con il cambio e, per chi guida, il risultato pratico è una poco piacevole rispondenza tra ciò che si chiede con il piede destro e ciò che realmente avviene. Si finisce per esigere più di quel che serve, per poi sollevare il piede quando il TDI finalmente risponde, perché a quel punto la veemenza diventa fin eccessiva. Questione d'istanti, beninteso. Per il resto, la guida è all'insegna di una prevedibile efficacia. La Q8 non sarà flamboyant come l'idea di coupé potrebbe portare a credere, ma l'autorevolezza con cui affronta le curve è piacevole e rassicurante allo stesso tempo, soprattutto quando sono presenti le quattro ruote sterzanti: si tratta di 1.390 euro davvero ben spesi, perché aiutano a rendere più agile un corpo vettura che non è né piccolo né leggero. Non ci sono neppure a richiesta, invece, le barre antirollio attive, appannaggio di altri modelli che condividono l'architettura tecnica della Q8. Ma questa 3.0 TDI non è che il primo atto e versioni decisamente più sportive sembra si possano dare per sicure.

Prova ripresa da Quattroruote di ottobre 2018, n. 758


Pregi e difetti

AUDI Q8 Q8 50 TDI 286 CV quattro tiptronic Sport

Pregi

Confort. Silenziosità, capacità di assorbimento dell'assetto e assistenze alla guida compongono un quadro di alto liello.

Tecnologia. Anche in questo caso, difficile chiedere di più, tra sicurezza e qualità della vita a bordo.

Difetti

Abbinamento motore/cambio. Quando si accelera a bassa velocità, la vettura ha spesso un'iniziale esitazione, alla quale segue poi una risposta persino eccessiva. Ciò costringe chi guida a gestire l'acceleratore con una certa perizia.


Dati & Prestazioni

Velocità

  • Massima
    249,1 km/h (IN VII)

Accelerazione

  • 0-60 KM/H
    3,2 s
  • 0-100 KM/H
    7,4 s
  • 0-120 KM/H
    10,2 s
  • 0-130 KM/H
    11,8 s
  • 0-150 KM/H
    15,7 s
  • 400M DA FERMO
    15,2 s
  • Velocità d'uscita (km/h)
    148,2
  • 1KM DA FERMO
    27,8 s
  • Velocità d'uscita (km/h)
    190,3

RIPRESA A MIN/MAX CARICO

  • 70-90 KM/H
    3,7/3,4 (IN D)
  • 70-120 KM/H
    7,4/7,6 (IN D)
  • 70-130 KM/H
    8,9/9,2 (IN D)

FRENATA

  • 100 KM/H A MINIMO CARICO
    38,4 m
  • 100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
    45,4 m
  • 100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
    111,8 m

CONSUMI IN VI

  • 90 KM/H
    14,5 D
  • 100 KM/H
    13,6 D
  • 130 KM/H
    10,4 D

CONSUMI MEDI

  • STATALE
    13,3 D
    1.130 km
  • AUTOSTRADA
    10,9 D
    927 km
  • CITTÀ
    10,7 D
    908 km
  • MEDIA RILEVATA
    11,5 D
    975 km
  • MEDIA OMOLOGATA
    14,7 D
    1.250 km

Dati dichiarati

  • Prezzo
    86.500 €
  • Motore
    2.967 cm³ V6 turbodiesel
  • Potenza Max
    210 kW (286 CV)
  • Consumi Omologato
    14,7 km/l
  • Consumi Rilevati
    11,5 km/l
  • Emissioni CO2 Omologato
    179 g/km
  • Emissioni CO2 Rilevati
    231 g/km

Pagelle

  • Abitabilità
    4.5
  • Accelerazione
    4.0
  • Accessori
    5.0
  • Assistenza alla guida
    5.0
  • Bagagliaio
    4.0
  • Cambio
    4.0
  • Climatizzazione
    5.0
  • Confort
    5.0
  • Consumo
    3.25
  • Dotazioni sicurezza/adas
    5.0
  • Finitura
    5.0
  • Freni
    5.0
  • Motore
    4.0
  • Plancia e comandi
    4.5
  • Posto guida
    5.0
  • Ripresa
    5.0
  • Sterzo
    4.0
  • Strumentazione
    4.5
  • Visibilità
    4.5
  • Infotainment
    5.0
  • Comportamento dinamico
    4.0

Listino & costi


ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.


Tutto su AUDI Q8


COMMENTI

  • Questa decantata differenziazione tra Q7 e Q8 è puro marketing. Basta guardare i dati e fogli tecnici per scoprire qualche interessante particolare: -il 3.0 TFSI della Q7 è supercharger, Q8 usa il turbocharger -Q7 ha il cofano in alluminio, Q8 in acciaio -Q7 pesa circa 200 kg meno di Q8 a parità di V6 e di posti (5) Ripeto, la decantata differenziazione, è solo marketing ed estica, entrambi i suv se dotati di cerchi da 21'-22', barre antirrollio attivo, freni in ceramica ed il corredo tecnologico in pieno, sono tra i più sportivi della categoria.
  • Che dire bellissima, quasi perfetta.
  • Quanta gente frustrata però! Io sono studente, una macchina così non me la posso permettere manco di striscio e ho una Twingo usata. Ciò non toglie che posso apprezzare macchine del genere! Tecnicamente è perfetta. Finiture top (anche se non la si prende con la pelle ma con la plastica rigida come qualcuno la chiama non vuol dire che sia di cattiva qualità, non tutti vogliono gli interni in pelle), sicurezza fantasmagorica, plancia, comandi, climatizzazione, comfort, abitabilità, motore, sterzo, comportamento e prestazioni ai vertici, ai livelli di una berlina 3.0 di 2/3 anni fa ma con molto più spazio dentro. Persino consumi ragionevoli. Non è super inquinante, fare 11 km/l secondo i criteri di 4ruote è ottimo. I diesel consumano meno dei benzina e producono molta meno c02 che per l'effetto serra è la cosa più importante. Gli NOx sono l'unico problema che probabilmente si potrebbe aggirare con dei filtri. E i possessori di ibride che si sentono superiori, badate che l'elettricità non è gratis e che anche l'energia elettrica non si produce dal nulla. In più quando andate in autostrada consumate più o meno come tutti i comuni mortali che usano la benzina.. L'unico difetto di quest'auto è avere un cambi ottimo ma non ben accordato col motore. La macchina cmq è bella, molto imponente, ma cmq slanciata. E' appariscente ma questo non la rende una pacchianata. Una pacchianata stilisticamente è la dodge viper ACR (che però è un mostro da pista), questa cmq rimane un'auto di classe, anche se non sobria. Può non incontrare i gusti di tutti ma non è assolutamente brutta. PS: neanche una Stelvio Quadrifoglio è il ritratto della sobrietà. Suvvia italiani, non facciamo i rosiconi. Anche se non tutti possiamo permettercela e magari non rispecchia i nostri gusti estetici rimane il fatto che è un'auto eccellente. Per 116000 euro rimanendo nello stesso segmento nuovo non trovi di meglio, al massimo se vuoi qualcosa di più sportivo vai verso una Panamera, oppure se vuoi il classico vai sulle ammiraglie, o ancora se vuoi lo sportivo sportivo vai su una Porsche 911 o su una Corvette Z06 (un altro mondo come prestazioni, ma anche come livello di finiture, comfort, infotainment, sicurezza, spazi…). Dipende da cosa si vuole, ma con quell cifra è difficile trovare auto migliori nel nuovo, al massimo trovi eccellenze diverse.
     Leggi risposte
  • Vista, salito a bordo, toccato con mano gli interni. Delusione!! Non ho trovato la tanto decantata qualità Audi. Molta plastica rigida. I pannelli porta sono tutti in plastica rigida e solo sulla parte superiore hanno un po'di imbottitura. Accanto c'era anche una Touareg nuova: stessa qualità della Q8. Plastica rigida!! Ho trovato un livello di qualità alto su Volvo, Maserati, Alfa, BMW...ma non Audi!
     Leggi risposte
  • E che c'e' da criticare in quest'auto ? Tutto e' al top. Ieri ne ho vista una nera parcheggiata e devo dire che e' piu' grande di quello che mi aspettassi. Per il resto l'unica discussione che si puo' afre e' se piaccia esteticamente o no. Il resto e' al vertice dunque indiscutibile.
  • Solo una considerazione, direi doverosa: bella, brutta, tecnolgica, cassone o capolavoro che sia...: la nostra Rivista prova la versione 3000 turbodiesel da 286 cv, quindi probabilmente non di punta... Bene, costo: 86500 €, con relativi accessori (ovviamente influenzanti anche il test...) l'esemplare provato arriva a 116100 (centosedicimilacento!!!) €. Non aggiungo altro, ma penso, nonostante l'ovvia caratura del mezzo, che a quel prezzo ci sia molto altro in circolazione! Saluti
  • Ieri ne ho incontrata una nera con targa tedesca, non male, decisamente accattivante, non sembra così grande dal vivo rispetto alle dimensioni su carta.
  • Io la trovo molto bella. Un ottima alternativa a chi non ama il "gigantismo squadrato" di Q7 ma non vuole rinunciare a dimensioni generose e prestigio. Mi piace anche il nuovo corso stilistico, un po' meno pulito e un po' più grintoso/sportiveggiante. Approvo anche la scelta di non seguire pedissequamente la concorrenza e non ricorrere all'accenno del terzo volume.
     Leggi risposte
  • Un cassone....
  • Molte critiche....Noi critichiamo....essi criticano. Risultato: sono gli unici veicoli che si vendono, mese dopo mese sempre di più. Normale che le case tentino di inventarsi i Suv "sportivi", come questo......vabbè, sportivo tra virgolette perché è alto 170cm, è un furgone. Nella suddetta categoria, pur con le riserve del caso, trovo belli Macan o Stelvio, non ne vedo altri; i suv con la coda tipo X4/x6 o Gle/Glc coupé li trovo sgraziati, inguardabili. Questa Q8 è una specie di via di mezzo....non basta il lunotto spiovente a farla filante...però la preferisco ai suddetti.
     Leggi risposte
  • Auto stupenda
  • Per me è sempre più evidente che, dopo la partenza di Piech e insieme a lui anche di Walter De Silva e Giugiaro, il gruppo Volkswagen ha perso completamente l'orientamento, stilisticamente parlando. Si vede che manca la "regia" e gli occhi di chi ha il (buon) gusto estetico nel sangue, gli italiani. Questa "coupé" (ah sì?...) è sgraziata, priva di equilibrio ed eleganza. Un pugno in un occhio, anzi in entrambi. "Arrogantemente pomposa e noiosa". Molte tedesche recenti sono uno sballo tecnico e contemporaneamente una grande delusione estetica. Con le cifre in gioco, mi porterei a casa altro. E parla uno che non disprezza affatto le Audi, per esempio la A6.
     Leggi risposte
  • Per me è sempre più evidente che, dopo la partenza di Piech e insieme a lui anche di Walter De Silva e Giugiaro, il gruppo Volkswagen ha perso completamente l'orientamento, stilisticamente parlando. Si vede che manca la "regia" e gli occhi di chi ha il (buon) gusto estetico nel sangue, gli italiani. Questa "coupé" (ah sì?...) è sgraziata, priva di equilibrio ed eleganza. Un pugno in un occhio, anzi in entrambi. "Arrogantemente pomposa e noiosa". Molte tedesche recenti sono uno sballo tecnico e contemporaneamente una grande delusione estetica. Con le cifre in gioco, mi porterei a casa altro. E parla uno che non disprezza affatto le Audi, per esempio la A6.
  • È l' unico Suv della saga Audi che mi piace di più. Ma anche lei rientra nel MildgateAudi?
     Leggi risposte
  • Auto prive di senso. Già nel 2016 il numero medio di nascite per donna è stimato a 1,34 quindi le famiglie sono di tre persone. Per i professionisti del volante non ha senso perché costa e consuma. I centri urbani si popolano a sfavore dei centri più piccoli quindi gli spazi si riducono. Se si svolgono attività sportive che richedono il trasporto di attrezzature non ha senso.Giusto giusto per il mercato USA CINA RUSSIA ecc... Direi che la taglia del Q5 è già bella abbondante
  • la Q7 rimame un acquisto molto piu sensato. Oltretutto vorrei chiedere audi perche a parita di motorizzazione la Q8 dichiara circa 180 kg in piu della leggermente piu grande Q7
     Leggi risposte
  • Più che altro, da fastidio che il dieselgate è in fondo figlio del proliferare di queste Auto-pachiderma. Le zone urbane soffocano dallo smog, provocato da auto per la maggior parte con un solo passeggero a bordo (il conducente) e la moda ci ha condotti verso mezzi sempre più grossi e pesanti. Da questo paradosso è nata la balla colossale degli Unni che volevano far credere al mondo che i loro tank 2.0 inquinassero meno di un'utilitaria. Giustamente ad un paradosso ne segue uno ancora più grande, perciò questi "mostri" li convertiamo a benzina (perché la benzina non inquina...) col pacco batterie...Questa Q8, venderà: fa moda e ha il marchio giusto. Sulla scia del successo della sorella Urus, che sta facendo respirare Lamborghini.
     Leggi risposte
  • altra auto per ricchi. provate auto per tutti......
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    In collaborazione con Facile.it

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!