Curiosità

Restomod
BMW M3 E30, la versione di Redux

Restomod
BMW M3 E30, la versione di Redux
Chiudi

Se la BMW decidesse di produrre oggi una M3 E30, che fattezze avrebbe? Simon Lord, fondatore della Redux, ha trovato la risposta a questa domanda con un restomod curatissimo, sia dal punto di vista dell’estetica, sia da quello della meccanica. A conferma dell’attenzione al dettaglio, ci sono i tempi di produzione: per realizzare uno dei 30 esemplari previsti di M3 Enhanced & Evolved by Redux sono necessarie circa 4.000 ore di lavoro, per circa 18 mesi complessivi.

bmw-m3-redux_2

La base. Tutto parte da una M3 E30 originale, che gli uomini di Redux sottoporranno a diverse lavorazioni. La cilindrata del quattro cilindri aspirato viene portata da 2.3 a 2.5 litri, arrivano corpi farfallati rivisti, scarico artigianale e una centralina Motec, per una potenza totale di ben 300 cavalli (100 in più rispetto al modello di serie). Il cambio rimane il classico a cinque marce con la prima in basso, mentre l’assetto, con barre antirollio regolabili, e l’impianto frenante sono stati adeguati all’aumento prestazionale.

Oltre quota 300 mila. Secondo la Redux, grazie ai vari alleggerimenti su meccanica e carrozzeria – su tutti, tetto e porte in materiale composito – la massa della E30 restomod si ferma a 1.150 chili, contro i poco più di 1.200 del modello di serie.  Per un prezzo che si aggira intorno ai 330.000 euro. Se ve ne siete innamorati, cominciate a preparare il portafoglio…

COMMENTI