Industria e Finanza

Mercato auto
Dai conti segnali contrastanti

Mercato auto
Dai conti segnali contrastanti
Chiudi

Il settore automobilistico sta affrontando un contesto operativo estremamente difficile da ormai diversi mesi, ma dall'attuale tornata di trimestrali sta iniziando a emergere qualche segnale positivo. Sono ancora molte le aziende in difficoltà, ma ci sono anche realtà capaci di mettere a segno risultati eclatanti. Dunque, in una situazione ancora precaria non mancano speranze di un generale miglioramento. 

Le difficoltà della Daimler. Uno dei casi più problematici è rappresentato dal gruppo Daimler, protagonista nel giro di 12 mesi del lancio di ben quattro profit warning (allarmi sugli utili) e ieri alle prese con la prima perdita trimestrale in quasi dieci anni per gli accantonamenti legati a richiami e procedimenti per le presunte manipolazioni delle emissioni diesel. La società di Stoccarda, proprietaria del marchio Mercedes, ha perso 1,2 miliardi di euro tra aprile e giugno dopo oneri una tantum per 4,2 miliardi. I ricavi sono aumentati invece del 5% a 42,7 miliardi, nonostante un calo dell'1% delle vendite, mentre il risultato operativo è passato da un utile di 2,6 miliardi a un rosso di 1,5 miliardi. "II nostro obiettivo per la seconda metà di quest'anno è migliorare le nostre prestazioni operative e la generazione di flussi di cassa", ha sottolineato l'amministratore delegato Ola Kallenius, annunciando per il prossimo autunno la presentazione di un programma di ristrutturazione che porterà a un'ampia revisione del portafoglio prodotti e a un profondo taglio dei costi. 

I patemi della Ford. Anche la Ford ha pagato nel trimestre le conseguenze di oneri straordinari. L'Ovale Blu ha in particolare visto ricavi stabili a 38,9 miliardi, ma l'utile netto è sceso dell'84% a 148 milioni di dollari per effetto di 1,2 miliardi di costi legati al programma di ristrutturazione globale. L'utile operativo è inoltre peggiorato del 2% a 1,65 miliardi con il Nord America a subire una flessione del 3% a 1,7 miliardi e il mercato è rimasto deluso dall'andamento dell'utile per azione, pari a 28 centesimi di dollaro e quindi inferiore ai 31 centesimi delle previsioni, e dalle indicazioni sull'intero anno: l'Eps è visto tra 1,2 e 1,35 dollari, contro gli 1,4 delle stime, e l'utile operativo tra 7 e 7,5 miliardi, a fronte dei 7 miliardi dell'anno scorso. Ciononostante sono emersi anche segnali positivi: le attività in Cina hanno riscontrato una forte riduzione delle perdite e quelle in Europa hanno perfino messo a segno un piccolo utile operativo. 

I tagli alla Volvo. In una fase di difficoltà si ritrova anche la Volvo, la Casa svedese protagonista di una continua crescita negli ultimi anni anche grazie al sostegno della controllante cinese Geely. Nel secondo trimestre, nonostante ricavi in crescita dell'1,7% grazie al costante aumento delle vendite, l'utile netto è sceso da 3 miliardi di corone a 1,39 miliardi e il margine operativo dal 6,4% al 3,9%. Per invertire la rotta è stata presa la decisione di procedere con il taglio di costi per un totale di 3 miliardi. 

La sorpresa Aston Martin e i casi Nissan e Tesla. Un segnale preoccupante è arrivato anche dal segmento ultra-lusso. L'Aston Martin, nonostante vendite in salita del 7% nel trimestre, ha tagliato le sue previsioni annuali citando come fattori negativi le difficili condizioni ambientali. Per quest'anno le vendite dovrebbero attestarsi tra 6.300 e 6.500 unità, contro il precedente target tra 7.100 e 7.300. Inoltre, la Casa britannica ha intenzione di monitorare attentamente l'andamento della domanda anche nel 2020, quando conta di chiudere l'anno con volumi tra 9.600 e 9.800 unità. E non è escluso anche un taglio alle attività produttive. In tale quadro non vanno trascurati casi estremamente particolari come la Tesla, di nuovo in profondo rosso nonostante il record di consegne trimestrali, e soprattutto la Nissan, alle prese con un piano di ristrutturazione con 12.500 tagli di posti di lavoro per colpa del crollo degli utili.

Il boom della PSA. Chi ha varato anni fa un programma di profondo efficientemento operativo sembra, invece, riuscire a superare brillantemente l'attuale contesto operativo. È il caso del gruppo PSA, sottoposto a misure di taglio dei costi sin da quando Carlos Tavares ne ha assunto le redini nel 2014. I benefici, però, sono palesi, come dimostrato dalla capacità del gruppo di riportare la Opel alla redditività in tempi record. Nel primo semestre l'utile netto è aumentato del 23,7% a 1,8 miliardi di euro, nonostante un calo delle vendite globali del 12,8% e del fatturato dello 0,7%. Inoltre, il margine operativo è migliorato di 0,9 punti percentuali arrivando all'8,7%, un livello più da segmento premium che da mercato di massa. I vertici hanno messo in chiaro come la situazione sia difficile, alla luce anche del taglio delle previsioni sull'andamento della domanda automobilistica globale, ma "i molti venti contrari sono stati più che compensati dall'efficienza e dal successo dei nuovi prodotti". 

La crescita della Volkswagen. Anche la Volkswagen sta ottenendo benefici dal programma di ristrutturazione varato per affrontare le ripercussioni del dieselgate. Nel trimestre il gruppo di Wolfsburg ha messo a segno una crescita dei ricavi del 6,6% a 65,19 miliardi, delll'utile operativo del 30% a 5,13 miliardi di euro e dell'utile netto del 24% a 4,12 miliardi. In tal modo è stato annullato l'effetto negativo dei nuovi accantonamenti, pari a 1,6 miliardi, legati alle ripercussioni dello scandalo, e sono state poste le basi per confermare i target per l'intero anno: ricavi in crescita del 5% e margine operativo tra il 6,5% e il 7%.  

I miglioramenti di Hyundai e Kia. Anche le due principali Case coreane sono riuscite a tornare su un percorso di crescita. La Hyundai ha visto nel trimestre i ricavi salire del 9,1%, l'utile operativo del 30% e l'utile netto del 23%, mentre la Kia ha riscontrato un incremento, rispettivamente, del 3,2%, del 51,3% e del 52,3%. 

COMMENTI

  • MGHV, è inutile che continui tu e il tuo amico di merende. Se a te ti dicessero perdi il posto oppure fai lo stesso lavoro con prospettive migliori e con migliori (e più sicuri) clienti ma sotto un'altro padrone, tu che faresti? Tu parli di schiavitù.......ma dai! A già tu ed Elio vi fate una faccina quando si parla di licenziamenti vedi "....Elio Rossi 24/07/2019 A volte si assume a volte si licenzia. È la regola del mercato. 😘...." nel caso Nissan. Complimenti!
     Leggi risposte
  • Ero curioso di sapere come va FCA visto che Elkann ha detto che non è mai stata in salute come ora....
  • @MGHV, schiavi? Poi sostieni che io scrivo fake news...Non penso che lavorino in cave di litio o cobalto, quelle "tanto care" a Vag. Meglio "cambiare padrone" o perdere il posto di lavoro? O forse tu preferisci le decine di migliaia di posti persi (e/o che saranno persi) dalle altre Case?
     Leggi risposte
  • Poveretto, Poverino se gli viene uno scipoppone chiamate il Becchino. 😘
  • FCA?
  • Ottimo: vedo che case automobilistiche ritenute "virtuose" dai garula lanciano tanti modelli. Ed anche altrettanti profit warning...
  • oh, qui invece la fabbrica catorci la danno giabbelle che sparita...
  • Elio ci sei? Ora fai tutti i copia/incolla che vuoi di: "...capacità del gruppo di riportare la Opel alla redditività in tempi record. Nel primo semestre l'utile netto è aumentato del 23,7% a 1,8 miliardi di euro, nonostante un calo delle vendite globali del 12,8% e del fatturato dello 0,7%. Inoltre, il margine operativo è migliorato di 0,9 punti percentuali arrivando all'8,7%, un livello più da segmento premium che da mercato di massa... ". 😂🤣😅
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.