Industria e Finanza

Stellantis
Allo studio la produzione di batterie in Italia

Stellantis
Allo studio la produzione di batterie in Italia
Chiudi

Stellantis starebbe valutando la possibilità di investire nella produzione di batterie per auto elettriche in Italia: lo riferisce l’agenzia Bloomberg dando conto di un recente incontro tra i vertici del gruppo automobilistico e il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

Le garanzie sul futuro. La riunione, avvenuta a Roma pochi giorni fa, ha visto la partecipazione del presidente di Stellantis, John Elkann, e dell’amministratore delegato Carlos Tavares e ha avuto come principale oggetto di discussione il futuro della mobilità elettrica in Italia. Giorgetti avrebbe chiesto garanzie e rassicurazioni sulla conferma del nostro Paese come uno dei principali poli industriali per il costruttore nato dalla fusione tra FCA e PSA, nonché informazioni sui programmi di investimento nella produzione di batterie a Mirafiori: nel sito torinese, infatti, è già presente un "Battery Hub" per gli accumulatori della Fiat Nuova 500, delle varianti ibride delle Maserati Levante e Ghibli e delle versioni alla spina delle prossime GranTurismo e GranCabrio, che inizieranno a essere assemblate a partire dalla metà del 2022.

Colloqui in corso. L’incontro avrebbe poi offerto l’occasione per avviare i primi colloqui tra il governo e Stellantis riguardo a ulteriori investimenti nel campo delle batterie. Bloomberg sottolinea che, a riguardo, nessuna decisione definitiva sarebbe ancora stata presa e che l’azienda potrebbe decidere di investire in altri Paesi. Maggiori dettagli dovrebbero comunque emergere l’8 luglio prossimo, in occasione dell’Electrification Day, un evento appositamente organizzato per illustrare le strategie di elettrificazione di Stellantis. In ogni caso, negli ultimi mesi sono emerse alcune indicazioni sui piani per le batterie: il gruppo punta a dotarsi di una capacità produttiva di 250 GWh l’anno per la fine del decennio, realizzando almeno sei fabbriche tra Europa e Nord America. Al momento si sa che due impianti per le batterie saranno costruiti a Douvrin (Francia) e a Kaiserslautern (Germania) dalla joint venture ''Automotive Cells Company'' (ACC), costituita l’anno scorso dalla PSA e dalla società petrolifera francese Total. Gli altri siti dovrebbero essere scelti già entro quest’anno, ed è possibile che vengano annunciati in occasione dell'Electrification Day.
     

COMMENTI

  • Non produrranno mai nulla in Italia
  • Non produrranno nulla in Italia
  • QUasi doveroso, perche' non si dica che l'Italia e' la gamba zoppa di Stellantis. Poi ci vorra' pure la promessa di un impianto in USA, per ovvio rischio di alienamento del pubblico americano. Insomma, tutti teslano.