La nostra prova su strada Toyota Auris Hybrid

La nostra prova su strada
Toyota Auris Hybrid
Chiudi
 

Rivoluzione silenziosa quella della Auris Hybrid. Sia chiaro, non tanto per l'ibrido in sé, considerato che la Toyota fa la Prius da 15 anni e che la stessa Auris HDS l'aveva già adottato da qualche anno. Si tratta, casomai, delle proporzioni del fenomeno, visto che a poche settimane dal lancio ? anche grazie ai supersconti di 4.000 euro ? nove Auris su dieci vendute in Italia sono appunto ibride e solo una è benzina o turbodiesel. Compromessi stilistici e di abitabilità, invece, sono roba del passato. Sapreste riconoscere una Hybrid dalle altre Auris a prima vista?

Caratteristiche. In realtà un trucco c'è: è bianca. La potete scegliere anche di un altro colore, ma se ne vedete una bianca, allora potete star certi che si tratta di un'Auris ibrida, visto che è un colore "dedicato". Per il resto, linee identiche, con tutto il nuovo design Toyota, fatto di spigoli molto più dinamici e aggressivi. Quanto a dimensioni, s'è allungata di tre centimetri e abbassata di cinque. Discorso simile per gli interni. Joystick del cambio, strumentazione e persino il display del sistema multimediale non sono poi così differenti rispetto alla prima versione ibrida, ma l'atmosfera è più sportiveggiante, a partire dalla seduta ribassata. Per il resto, comandi ben disposti e sedile con discreta capacità di trattenimento. Solo la regolazione a scatti dello schienale lascia poco soddisfatti. Davvero completo, invece, risulta il sistema multimediale Touch&Go plus, con tanto di display da 6,1 pollici per l'autoradio e il navigatore. In più s'impara presto a familiarizzare con i tasti disposti tra plancia e console, dalla ricerca automatica di un parcheggio, con tanto di manovra "senza mani", alle tre modalità del sistema ibrido.

Come va. Il bello dell'ibrido, ovviamente, è quello di poter andare a sola elettricità, ma non sempre è possibile. Anzi, quasi mai. Quello che si può fare, però, è selezionare il tipo di risposta che si vuole dai propulsori, a seconda delle circostanze. In fase di rilascio, e ancor più in frenata, le batterie si ricaricano e guidando nel traffico, guardando lontano per assecondare rallentamenti e ripartenze, si riesce a percorrere buona parte di un tragitto urbano a motore praticamente spento. Ovviamente il discorso non vale in autostrada: qui il milleotto è costretto a "tirare" sempre e le percorrenze, di conseguenza, sono quelle di una normale auto a benzina. Infine ci sarebbe l'opzione Power, che "chiede" al motore di non assopirsi mai, nemmeno in rilascio, anche se è un po' un controsenso su un'auto da ambientalisti. A proposito di prontezza: non bisogna scambiare l'E-Cvt per un automatico tradizionale o, tanto meno, per un "doppia frizione": qui l'effetto kick-down non esiste proprio e, casomai, è sostituito da quel trascinamento a elastico tipico degli scooteroni.

Confort assoluto. In ogni caso, se non si scambia l'Auris Hybrid per una GT 86, l'auto si rivela silenziosissima e davvero comoda, oltre le aspettative. A parte la libidine delle partenze senza la minima vibrazione, l'insonorizzazione dell'abitacolo "regge" fin quasi al limite autostradale. Oltre, poi, il rumore di rotolamento e i fruscii aerodinamici cominciano a dare fastidio. L'altro aspetto che fa dell'Auris Hybrid una vettura davvero comoda è quello delle sospensioni. I passaggi su gradini e caditoie confermano: scossoni contenuti anche ai posti dietro. Sulla gradevolezza generale della vettura, insomma, non si discute. Il problema del prezzo, di solito piuttosto alto per tutte le ibride e in generale per le auto innovative, resta solo per la versione Lounge in prova (aggravato da accessori costosi come tetto panoramico, fari bixeno e navigatore). Nell'allestimento Active, a ben vedere, la Hybrid costa "soltanto" 600 euro in più rispetto a una turbodiesel.

In sintesi. Ne è passato di tempo, dalla prima Prius. La Toyota si è dimostrata intelligente nell'offrirla ai tassisti per farne apprezzare l'affidabilità e poi ha saputo inventare l'ibrido per tutti. Dalla monovolume Prius+ alla Yaris Hybrid al prezzo della turbodiesel. Ora, con l'Auris Hybrid, punta niente meno che a far invecchiare di colpo le arcinemiche tradizionaliste Golf e Focus. Non ha certo l'ambizione di spodestarle, ma i numeri sono in forte crescita e le danno ragione. La nostra prova la promuove, anche se i consumi sono diversi da quelli promessi. Va bene, è comoda, offre anche un discreto bagagliaio e, soprattutto, è offerta con un prezzo lancio allettante.

Pregi e difetti

TOYOTA Auris berlina Auris 1.8 Hybrid Lounge

Pregi

Consumo Particolarmente contenuto in città, a patto di riuscire a sfruttare al meglio la potenzialità del sistema ibrido privilegiando il motore elettrico, non solo in modalità EV (Electric vehicle).
Accessori Alla ricca Lounge manca davvero poco: tetto panoramico e navigatore la rendono stracompleta.

Difetti

Bagagliaio Nonostante sia cresciuto rispetto alla precedente Auris Hybrid, rimane tra i meno capienti della categoria Golf/Focus.
Assemblaggio A dispetto dell'aspetto piacevole e dei materiali di buona qualità, si nota qualche accostamento migliorabile. Finitura solo discreta.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
178.958 km/h
Accelerazione
0-100 KM/H
11.4 s
400M DA FERMO
18.0 s
1KM DA FERMO
32.9 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
11.0 / 12.0
1 KM DA 70 KM/H
28.7
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
0.0 m
CONSUMI MEDI
STATALE
16.3 km/l
AUTOSTRADA
12.8 km/l
CITTÀ
18.4 km/l

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Prezzo
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

salvo clames

I vantaggi dell'ibrido si notano in città con consumi molto contenuti e silenziosità estrema ( ma attenti ai pedoni che non vi sentono arrivare). Fuori città in autostrada o in salita i vantaggi dell'ibrido vengono vanificati anzi in taluni casi essendo più pesante consuma di più della versione non ibrida.

COMMENTI

  • I vantaggi dell'ibrido si notano in città con consumi molto contenuti e silenziosità estrema ( ma attenti ai pedoni che non vi sentono arrivare). Fuori città in autostrada o in salita i vantaggi dell'ibrido vengono vanificati anzi in taluni casi essendo più pesante consuma di più della versione non ibrida.
  • ho avuto l'occasione di provarla e devo dire che mi ha stupito positivamente. Molto silenziosa, gradevole da guidare a basse velocità, ottimo confort grazie al buon lavoro delle sospensioni. Certo in accellerazione ci si potrebbe aspettare qualcosa di più soprattutto passati i 100 kmh. Però lo scopo della macchina è un altro ed in effetti guidando in città è facile superare i 20km di percorrenza con 1 lt.
  • Io sono alla seconda, e' vero gli interni potrebbero essere migliorati. Per il resto e' veramente molto confortevole e bella da giudare.
  • Sono gia' proprietario di una Yaris HSD dal 2012, e superata la delusione iniziale, e raggiunto finalmente dopo 30000 km dei consumi apprezzabilissimi, anche se sempre sotto promesse iniziali, ne apprezzo comfort di guida edeconomicita' quasi a livello di un'alimentazione a metano. Ho gia' provato Auris HSD ultima serie e constatato gli 84 gr di CO2 che la rendono meritoria dei nuovi incentivi sto seriamente pensando di sostituire la mia gloriosa e soddisfacentissima macchina di famiglia Ford Mondeo TD. Apprezzo veramente la gamma Toyota.
  • macchè 25 km/l sparatele più credibili ho chiesto a diversi taxisti e tutti mi hanno risposto 15 km/l,in autostrada poi è un piangere,che vada strabene lo confermano tutti ma i consumi non sono nulla di speciale,dopo diverse indagini non mi sono lasciato fregare e mi sono rivolto ad un usato messo a gas,risultato 10km/l a gpl in citta = 20km/l a benzina!
  • e aggiungo se per fare queste economie che tanto decantano gli ibridisti devo girare con un'andatura da lumaca anche il mio gpl usato percorre più strada dei 10 fatti lasciando tutti li al semaforo.
  • Non ci sono abbastanza caratteri per descriverla, è una settimana che la guido, avevo una corolla mmt diesel, i consumi... con la corolla facevo 4,8 di media, con questa 3.8-3.3 e ha solo 700 km quindi le parti meccaniche hanno più attrito. Va guidata in un certo modo, lasciare che l'elettrico la spinga all'inizio senza affondare il pedale, e usare il brake per recupero energia.
  • Ma i giornalisti di Quattroruote s'intenderebbero di auto? Questa prova è imbarazzante a dir poco. Non hanno capito nulla dell'ibrido e nn sono in grado di rilevarne le prestazioni. Riguardo al consumo ho una Prius 1.5,ogni we faccio 600km di autostrada ed in tale condiz il consumo è fisso sui 18km/l. La trasmissione poi è di una comodità assurda e non tornerei indietro x nessuna ragione al mondo.
  • Deludente il cx di oltre 0,336 la Prius fa molto molto meglio.
  • Ma come mai si commenta e si elogia tanto quest'auto e alla fine si compra sempre la Golf?
  • è la migliore perchè richiede il minimo di manutenzione, non ha frizione, il cambio non è un normale cambio, ha la catena e non la cinghia di distribuzione, in frenata ricicla(consuma meno pastiglie) il sistema ibrido è più affidabile, i taxisti ne vanno matti e loro non possono avere fermi macchina. in città e nell'extra urbano siamo intorno ai 25km/l, in autostrada i 19. 4R è proprio lontano.
  • Speriamo facciano una ibrida abbordabile sugli 8 sec. nello 0-100, tra questa e le Lexusone c'è un abisso.
  • auris hybrid lounge da feb 2013. consumo medio dopo 7 pieni e 5000 km 4,6 litri per 100km. ultimo pieno 836 con 35,81 litri benzina media 23,34; relax totale. (provenivo da passat diesel con 355000km all'attivo). a Jesolo lido dove abito le ibride parcheggiano gratuitamente sulle strisce blu. Regione Veneto esenzione bollo ibride per 3 anni dal 2014. euro 6 emissioni co2 in regola con regole 2020
     Leggi risposte
  • impagabile scendere dalla montagna in assoluto silenzio con il motore spento, pero' con servosterzo attivo, luci, eventuale autoradio, bluetooth e climatizzatore funzionante e consumo prossimo allo zero........ sono salito a bordo della nuova golf 7 super accessiorita di un mio collega. quando ha messo in moto e ho sentito tutto vibrare e in retro ha grattato mi sembrava di ritornarea20 anni fa
     Leggi risposte
  • Fin quando le ibride Toyota andranno a benzina non serviranno a molto.La benzina costa sempre troppo rispetto a gli altri carburanti alternativi c'è solo da chiedersi quando lo capiranno.
     Leggi risposte
  • Lode a toyota che ha avuto il coraggio di cambiare il design (in meglio) a differenza di altri come VW con la golf che a parte qualche angolo + o meno smussato sembra sempre la stessa.In merito all'ibrido sono dell'idea che se si ha la possibilità di andare a metano l'ibrido soprattutto a benzina non serve assolutamente a niente.
     Leggi risposte
  • "Il bello dell'ibrido, ovviamente, è quello di poter andare a sola elettricità, ma non sempre è possibile." ==> ancora uno pseudo-giornalista che non ha capito nulla all'ibrido! Il bello dell'ibrido, è che permette a un'auto a benzina di consumare meno di un diesel equivalente. Risultato: stesso budget di carburante e moooooooolto meno inquinamento (specialmente di particolato cancerogeno).
     Leggi risposte
  • Possedevo l' Auris con motoriz. 2000 TDI,vettura ottima ma,in città non faceva più di 14 KM/lt,su strada e autostr.a (120-130 ) km/h consumava 17-18 Km/lt,l'ho sostituita con la nuova Auris Hibrid,in tre mesi ho fatto 4000km e vi assicuro che in città non scende mai sotto i 25km/lt,su strada e autostr. a (120 130 ) km/h ha un consumo medio di 19 Km/l.Sono felice della scelta fatta.Auto eccellente.
     Leggi risposte
  • Guido una vettura ibrida (nel mio caso Honda Civic) dal 2007 e posso dire che registro costantemente valori di consumo più bassi da quanto risultante dalle prove delle riviste: sono in linea con diversi possessori che postano su "spiritmonitor" dal quale risulta evidente come l'ibrido consumi mediamente di meno, punto. Se poi c'è gente cui l'ibrido non piace... il gusto è insindacabile.
  • Non capisco lo scarto con i 26 KM/l in città segnati dalla Lexus CT, e con analoghi risultati della Auris HDS... non hanno lo stesso tipo di ibrido? Ci sono andato pesanti con l'acceleratore?
     Leggi risposte
  • Il frontale è molto bello. E devo dire che vista dal vivo merita davvero. Io comunque aspetto l'auris touring sports, cioè la versione SW.
     Leggi risposte
  • nessun'altra auto di segmento c e con qualsiasi motorizzazione diversa dall'ibrido riesce a regalare quelle sensazioni di ecologia,risparmio e silenziosità,alla fine non è solo apparenza che inganna...ma un netto passo in avanti rispetto al passato.
  • non è assolutamente vero che la manutenzione di un'ibrida ha costi impegnativi,anzi si risparmia perchè ci sono meno parti meccaniche da sostituire tipo alternatore,motorino d'avviamento,volano bimassa,cinghia di distribuzione,filtro antiparticolato,frizione,le pasticche durano una vita grazie al sistema di recupero energia in frenata,e le batterie durano per più di dieci anni.
  • Non sono contro l'ibrido, ma mi pongo una serie di domande sull'uso pratico. Il maggior costo di listino rispetto alla versione benzina sono di circa 4000 ?, il che significa, ai costi attuali, circa 30.000 km, per rientrare del maggior costo. Poi la maggiore complessità richiede maggiore manutenzione e fatta presso la casa e non dal meccanico qualunque. Anche qui maggiori costi. Ma conviene?
     Leggi risposte
  • PARDON ...CHI NON CE L'HA
  • Un'auto gradevole, affidabile, parca, silenziosa, non troppo noiosa, ottimo rapporto qualità prezzo, insomma, non sarà divertente come un go-kart, ma come non innamorarsene per un uso giornaliero???
  • Quattroruote è da sempre contro l'ibrido (Toyota ma non solo) forse per non ammettere la proverbiale inferiorità tecnologica dell'Europa su questo fronte. Normale che i collaudatori tirino il collo alle macchine rendendole anti-economiche nelle prove...
     Leggi risposte
  • L'IBRIDO RODE CHI NON C'E' L'HA ....
  • Ho acquistato da poco un'Auris Luonge (identica a quella della prova,ma senza i fari Bi-Xeno). Ho provato la macchina in tutti e tre le tipologie di strada: Urbano - Extra - Autostrada. Le ultime due tipologie le ho provate senza azzerare i contatori del consumo medio ed una volta rientrato in città(dopo il ponte di pasqua) segnava 18.7 come consumo medio....(segue)...
     Leggi risposte
  • appunto basta provarla per rendersi conto subito di quanto vale e che sia migliore delle altre rivali anche se a me basterebbero solo i dati su carta per convincermi conoscendo la serietà e la qualità di questo marchio.
  • Io la sto usando da 3 settimane,1200 km fatti il computer di bordo dice 5,3 L/100 km,la prova da pieno a pieno dice che siamo sui 19 km/litro e che tra l'altro nell'uso extraurbano ha consumi eccellenti,attorno ai 20 km/litro.Con lo stesso percorso la Leon con il 1.6 tdi 105 cv mi fa i 15,5 km/litro.In conclusione dati come da attese ma migliori della prova di QR e rapporto qual/prezzo ottimo.
  • Chi mette in dubbio l'efficienza di una ibrida (vera) si attarda in una battaglia di retroguardia che ormai non ha più senso. Qui si offre un'auto gradevole, comoda, dai consumi ridotti, e con una affidabilità eccellente ad un prezzo onesto. Come taxi a Milano l'ibrido Toyota ha fatto furori, il metano DSG della Passat a Copenhagen ha dovuto essere mestamente ritirato per problemi di affidabilità
     Leggi risposte
  • Provata in prima persona: auto spettacolare. Le critiche sono assolutamente chiacchiere da bar (o da ignoranti).
     Leggi risposte
  • Direi la media migliore del mercato. Non c'è dubbio. Meglio di Golf e Focus.
     Leggi risposte
  • sulle prime mi lasciava perplesso..però dopo averla vista non è affatto male..il posteriore non riesco ancora a mandarlo giù..penso che l'ibrido sia eccezionale ma i suoi benefici si sentono solo in città e poco più..in autostrada è una semplice benzina..cmq auto senza infamia ne lode..di certo migliorata rispetto alla vecchia Auris..
  • l'ho provata qualche settimana fa. E' veramente eccezionale. Il silenzio e la fluidità sono encomiabili. Certo bisogna rivoluzionare le abitudini di guida. E se si usassero le stesse abitudini su una benzina normale i consumi calerebbero ugualmente. Comunque gran qualità generale e bella linea filante e bassa. Continuo a pensare se prendermela o meno...
     Leggi risposte
  • Ho già posseduto 2 Prius per un totale di oltre 350.000 km.. Consumi autostradali a 130 km. non inferiori ai 19/20 kmL lcon il Cruise Control. Sono sempre divertito dei commenti dei giornalisti che la testano a 10 km/L in autostrada... a saperlo prima compravo una Q5 che consuma meno, come dai dati "rilevati" dalle prove effettuate dopo il Vinitaly?
     Leggi risposte
  • Ragazzi, non ci giriamo attorno dal momento in cui l'equazione è la seguente; "L'ibrido conviene solo in ambito urbano e/o poco più ..." - "che è economicamente perdente vs ai td ..." - "chissà qunato durerà tutta quell'elettronica/componentistica (batterie, ecc)...", e "genialate" simili ... corrisponde ad essere completamente FUORI ... da tale contesto/argomento ... NE PIU', E NE MENO!
     Leggi risposte
  • indubbiamente e' la migliore della categoria!!!!
  • Bella, ben fatta ed ecologica. Spero che presto arrivino anche versioni plug-in.
  • L'ibrido è un ottima scelta se si usa l'auto prevalentemente in città, dove secondo me dovrebbero essere incentivate in modo permanente. Auris vista a geneve e in strada ha un estetica particolare ma che trovo riuscita un passo avanti rispetto alle ultime Toyota, come interni come già evidenziato da quattroruote c'è un mix di particolari ottimi (ad esempio mi piace molto il volante) ad altri cheap
     Leggi risposte
  • Io credo che l'ibrido sia un'ottima soluzione ma penso che in queste applicazioni non sia ancora la svolta. L'auto va provata e testata in tutte le condizioni d'uso: in città l'ibrido sarà sempre più conveniente di un diesel. In autostrada ed extraurbano collinare A PIENO CARICO, sicuramente no: il confronto va fatto anche a parità di performance, non solo di consumi.
     Leggi risposte
  • è valida sotto tutti i punti di vista poi è ibrida come nessun'altra nel segmento c ed offre tale tecnologia e vari accessori ad un prezzo onesto...meglio di così non si poteva...forse però prima di fare quest'auto avrebbero dovuto cambiare la mentalità chiusa degli italiani.
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona