Eventi

Mission Restart
A Imola il grande evento dell’automotive

Mission Restart
A Imola il grande evento dell’automotive
Chiudi

Mission Restart, atto finale di #backontrack, la grande iniziativa di rilancio del settore voluta da Quattroruote e dalle altre testate motoristiche dell’Editoriale Domus durante i mesi più drammatici della pandemia di coronavirus nella primavera del 2020, ha preso oggi il via di fronte alla tribuna centrale dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola con gli interventi di Mauro Severi, presidente dell’Aica (l’Associazione italiana costruttori autoattrezzature) e Vincenzo Colla, assessore allo sviluppo economico, green economy, lavoro e formazione della Regione Emilia-Romagna.

Momento fondamentale. Nel suo intervento, Severi ha sottolineato come tutto il mondo dell’automotive sia chiamato a fare la propria parte in questa fase di passaggio delicata, ma inevitabile, mettendo a disposizione il proprio contributo (pari al 12% del Pil nazionale) e le proprie competenze per trovare delle soluzioni che siano, al tempo stesso, sostenibili ambientalmente e socialmente, collaborando concretamente con istituzioni come la Regione Emilia-Romagna. La quale, per bocca dell’assessore Colla, si impegna in questo processo facendo leva su tre pilastri fondamentali: la digitalizzazione, delle tecnologie e dei processi delle imprese, la sostenibilità, diretta non solo alle eccellenze della Motor Valley, ma anche intesa come aiuto al ceto medio che deve essere accompagnato verso nuove forme di mobilità, e un new deal dei saperi, che consenta ai giovani d’individuare i percorsi migliori per poter rispondere alle inedite necessità del mondo del lavoro.

Il convegno. I lavori sono poi entrati nel tema della giornata, consacrata a riflessioni su come l’industria della mobilità possa riprendere la propria corsa dopo la pandemia: ad aprirli, Gianluca Di Loreto, partner della società di consulenza Bain & Company, con le sue analisi su come il quadro attuale possa costituire una minaccia o un’opportunità per i componentisti italiani. Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote, dopo aver ricordato l’iniziativa #backontrack della nostra casa editrice che, nel cuore della pandemia, ha dato visibilità a tutte le iniziative, grandi e piccole, di solidarietà messe in atto dal mondo dell’auto, ha poi intervistato l’ingegner Marco Bonometti, presidente e ad delle Officine Meccaniche Rezzatesi, azienda leader nel settore dei componenti e delle soluzioni integrate per l’automotive.

Il dibattito. A discutere del presente e dell’immediato futuro di un settore alle prese con un cambio di paradigma epocale sono poi stati chiamati, in un incontro moderato da Laura Confalonieri, vicedirettore di Quattroruote, i rappresentanti di tutte le associazioni di categoria coinvolte in questo grande sforzo di ripresa che vede l’automotive in prima linea: Paolo Scudieri, presidente dell’Anfia ,Massimiliano Archiapatti, presidente dell’Aniasa, l’associazione delle imprese di autonoleggio, Fabrizio Guidi, presidente di AsConAuto, l’Associazione nazionale Consorzi Concessionari Auto, Chiara Palermo, responsabile delle relazioni istituzionali dell’Assilea, l’Associazione italiana leasing, Simonpaolo Buongiardino, presidente di Federmotorizzazione, che rappresenta la categoria degli imprenditori del settore della mobilità e Michele Crisci, presidente dell’Unrae.

Il premio. La mattinata si è conclusa con la consegna del Fleet&Business Award, il riconoscimento istituito dall’omonimo sistema di comunicazione dell’Editoriale Domus con l’obiettivo di premiare le eccellenze del mondo del fleet e del mobility management e promosso da LoJack. Ad aggiudicarsi il premio, ritirato dal suo mobility manager Carlo Bertolini dalle mani di Massimo Braga, direttore generale di LoJack Italia, è stata la Chiesi Farmaceutici per la sua inizitiva “4 Pillars Project”.

Il pomeriggio. La seconda parte della giornata è consacrata a tavoli d’impostazione più tecnica. La sala consacrata alla memoria di Gilles Villeneuve ha accolto un dibattito, moderato da Filippo Buraschi, caporedattore di Quattroruote, dedicato a come il settore dell’autoriparazione si stia preparando a una nuova normalità; nella seconda parte, condotta da Roberto Boni, responsabile del Centro Prove di Quattroruote, si è invece discusso dell’evoluzione dei sistemi Adas e delle attrezzature per la manutenzione. Lo spazio Tazio Nuvolari, invece, ha visto svolgersi in parallelo le sessioni consacrate alle sfide del trasporto commerciale e della logistica, con la conduzione di Raffaele Bonmezzadri, direttore di Tuttotrasporti, e al boom delle due ruote, generato dalla pandemia, con la moderazione di Roberto Ungaro, giornalista di Quattroruote esperto di motociclismo.

COMMENTI