Mercato

Guida all'acquisto
Perché lei: Volkswagen T-Roc 1.0 TSI Life

Guida all'acquisto
Perché lei: Volkswagen T-Roc 1.0 TSI Life
Chiudi

Introdotta sul mercato alla fine del 2017, la Volkswagen T-Roc nasce sulla stessa piattaforma MQB della Volkswagen Golf, dalla quale ne riprende anche intenti e vocazione, adattandoli al sempre più apprezzato mercato delle sport utility. Lo stile sobrio ed elegante degli esterni è arricchito da particolari originali che donano alla vettura maggiore personalità, come il lunotto inclinato e il design del paraurti anteriore più aggressivo dopo l’aggiornamento di pochi mesi fa. Anche gli interni, si sono evoluti, mantenendo un’impostazione classica, ma adottando il più recente sistema multimediale della Volkswagen e materiali più pregiati. Dentro il cofano, invece, per il momento niente spazio all’elettrificazione ma efficienti motori Diesel e benzina, tra i quali, per questa guida all’acquisto, abbiamo scelto di analizzare il 1.0 tricilindrico turbo a benzina da 110 CV abbinato al cambio manuale a sei marce.

2022-perche-lei-VW-t-roc-001

Dinamica di guida e consumi. Un motore che si fa subito apprezzare per la sua silenziosità e le poche vibrazioni che filtrano nell’abitacolo. In occasione del restyling ha perso qualche cavallo di potenza - 110 CV contro 115 CV (la coppia massima è di 200 Nm) - ma ha guadagnato punti alle voci consumi ed emissioni. Il nostro Centro prove ha attestato una percorrenza media di 15,3 km/l, niente male considerate le dimensioni della vettura e la carrozzeria da Suv; un motore che si mantiene poco assetato anche in città, dove ha fatto segnare i 14,6 km/l, e che garantisce prestazioni adeguate per il segmento, sebbene a causa di un cambio dai rapporti un po’ lunghi, costringa spesso a scalare un paio di marce per ottenere le massime prestazioni. La Volkswagen T-Roc ha un buon comportamento dinamico in tutte le situazioni di guida: lo sterzo, leggero, è preciso, la frenata è potente e le sospensioni non sono cedevoli tra le curve. Valutazioni positive anche alla voce confort, dove la crossover tedesca sfoggia una buona insonorizzazione (pure in autostrada) e un assetto comodo, penalizzato soltanto da una rigidità un po’ troppo evidente dell’asse posteriore.

Confort e abitabilità. La Volkswagen T-Roc sfrutta molto bene i suoi 2,6 metri di passo garantendo agio a bordo per quattro adulti. Lo spazio per le gambe di chi siede dietro è buono, così come quello per la testa. Meno convincente il quinto posto: chi siede al centro deve fare i conti con il tunnel centrale alto e il retro del cassetto portaoggetti (completo di prese Usb e bocchette del “clima”) ingombrante. Il bagagliaio è uno dei più spaziosi della categoria: offre 448 litri di capacità a divano in uso che diventano 1.290 abbattendo gli schienali (60/40), ha il fondo regolabile su due altezze e pecca soltanto di una soglia di carico un po’ alta e della mancanza di qualche gancio in più per le buste della spesa. Capienti sono anche i vani e le tasche portaoggetti sparse per l’abitacolo, che con il recente restyling ha guadagnato materiali più morbidi per la plancia e le plastiche dure ora si trovano solamente nelle parti meno in vista degli interni.

2022-perche-lei-VW-t-roc-003

Infotainment. Tutte le versioni della Volkswagen T-Roc sono equipaggiate di serie con un infotainment touchscreen da 8”, più reattivo che in passato e completo di serie delle connessioni agli smartphone via Apple CarPlay e Android Auto. Al contrario di alcune Volkswagen più recenti non integra i controlli del climatizzatore, che si trovano in un panello più in basso: purtroppo con l’aggiornamento non ci sono più pulsanti fisici e rotelle ma comandi a sfioramento retroilluminati. Dietro al volante, il cruscotto è di tipo digitale e ricco di funzioni. Il navigatore è optional e costa 670 euro.

Sicurezza. La Volkswagen T-Roc offre una completa dotazione di sicurezza già dalla versione di accesso Life che comprende la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, il cruise control adattivo e il sistema di mantenimento in corsia. Di serie è presente anche il Park Assist, mentre l’IQ.Drive Pack (825 euro) aggiunge il rilevatore degli angoli bui. La retrocamera è offerta a 360 euro.

2022-perche-lei-VW-t-roc-002

Modalità d’acquisto. La Volkswagen T-Roc 1.0 TSI Life parte da 27.350 euro. Con il finanziamento “Progetto Valore Volkswagen” si paga un anticipo di 5.800 euro e 35 rate da 279 euro (Tan 6,89%, Taeg 8,09%). Il valore futuro garantito al termine del contratto (pari alla maxi rata finale) e con una percorrenza massima di 45.000 chilometri è di 16.635 euro.

PRO
Abitabilità. In poco più di 4,20 metri, la T-Roc mette a disposizione un abitacolo comodo per quattro e tanto spazio per caricare tutti i bagagli.
Dotazione. Già questa versione d’accesso Life ha tutto ciò che serve per viaggiare comodi e sicuri compresi i più importanti assistenti alla guida e un impianto multimediale moderno.

CONTRO
Ripresa. Con il cambio manuale dai rapporti lunghi, specie la quinta e la sesta, ci si ritrova spesso a scalare per sfruttare tutti i cavalli del mille a tre cilindri.
Esp. La taratura piuttosto conservativa limita, soltanto sul bagnato, le qualità dinamiche della vettura, con un aumento del sottosterzo.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Guida all'acquisto - Perché lei: Volkswagen T-Roc 1.0 TSI Life

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it